Ordinanza Nº 57282 della Corte Suprema di Cassazione, 19-12-2018

Data di Resoluzione:19 Dicembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
ORDINANZA
sul ricorso proposto nell'interesse di:
Chen Ayun, nata in Cina il 9.12.1931,
contro la sentenza della Corte di Appello di Napoli del 23.2.2017;
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere dott. Pierluigi Cianfrocca,
FATTO E DIRITTO
1.
Con sentenza dell'11.10.2011 il Tribunale di Napoli aveva riconosciuto
Chen Ayun responsabile dei reati di cui agli artt. 474 e 648 cod. pen. e, ritenuto
il fatto riconducibile nella ipotesi "lieve" di cui alla norma suindicata, con le
circostanze attenuanti generiche e l'aumento per la continuazione, la aveva
condannata alla pena di mesi 7 di reclusione ed Euro 250 di multa, oltre al
pagamento delle spese processuali;
2.
la Corte di Appello di Napoli, con la sentenza del 23.2.2017 ha in parte
riformato la sentenza di primo grado dichiarando l'intervenuta prescrizione del
delitto di cui al capo a) e rideterminando la pena inflitta in mesi 6 di reclusione
ed Euro 200 di multa;
3.
ricorre per Cassazione, tramite il difensore, Chen Ayun lamentando:
3.1 difetto ovvero manifesta illogicità della motivazione: rilevato che
l'acquirente finale di merce con marchio contraffatto non può rispondere del
delitto di ricettazione ma dell'illecito amministrativo di cui al DL n. 35 del 2005,
osserva che comunque la merce, era stata fermata presso la Dogana di Napoli
prima ancora di far ingresso nel territorio italiano, con conseguente
Penale Ord. Sez. 7 Num. 57282 Anno 2018
Presidente: DE CRESCIENZO UGO
Relatore: CIANFROCCA PIERLUIGI
Data Udienza: 08/11/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA