Ordinanza Nº 48506 della Corte Suprema di Cassazione, 24-10-2018

Data di Resoluzione:24 Ottobre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
ORDINANZA
sui ricorsi proposti da
1)
PERFETTO MARCO n. a Napoli il 26/7/1973
2)
VIGNIS VINCENZO n. a Napoli il 25/4/1957
avverso la sentenza resa dalla Corte d'Appello di Napoli in data 9/3/2017
-
dato atto del rituale avviso alle parti;
-
sentita la relazione del Consigliere Anna Maria De Santis
FATTO E DIRITTO
1.Con l'impugnata sentenza la Corte d'Appello di Napoli confermava la decisione del locale
Tribunale che aveva riconosciuto gli imputati colpevoli dei delitti di ricettazione e detenzione
per la vendita di merce con marchi contraffatti e -ritenuta l'attenuante di cui all'art. 648,
comma 2, cod.pen. equivalente alla recidiva qualificata- aveva condannato ciascuno alla pena
di mesi otto di reclusione ed euro 300,00 di multa.
2.Hanno proposto ricorso per Cassazione i difensori degli imputati, deducendo:
2.1 nell'interesse di Vignis Vincenzo, l'illogicità della motivazione a) in relazione al ritenuto
concorso dell'imputato negli illeciti ascritti; b) all'idoneità della condotta ex art. 49 cod.pen.;
2.2 nell'interesse di Perfetto Marco, a) la violazione di legge con riguardo al mancato
riconoscimento delle circostanze attenuanti generiche; b) il vizio di motivazione in relazione
alla valutazione probatoria ex art. 192 cod.proc.pen.
1
BK,
Penale Ord. Sez. 7 Num. 48506 Anno 2018
Presidente: PRESTIPINO ANTONIO
Relatore: DE SANTIS ANNA MARIA
Data Udienza: 02/10/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA