Ordinanza Nº 41737 della Corte Suprema di Cassazione, 26-09-2018

Court:Seconda Sezione (Corte Suprema di Cassazione di Italia)
ECLI:ECLI:IT:CASS:2018:41737PEN
Presiding Judge:DIOTALLEVI GIOVANNI
Writing for the Court:PACILLI GIUSEPPINA ANNA ROSARIA
ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
PAVAN DEVIS nato a Cannposampiero il 23.1.1981
avverso la sentenza emessa dalla Corte d'appello di Bologna il 29.11.2016;
Visti gli atti, la sentenza e il ricorso;
Udita nella pubblica udienza del 23.5.2018 la relazione fatta dal Consigliere
Giuseppina Anna Rosaria Pacilli;
Udito il Sostituto Procuratore Generale in persona di Pietro Molino, che ha
concluso chiedendo il rigetto del ricorso;
Udito il difensore avv. Valerio Spigarelli, che ha chiesto l'accoglimento del ricorso
RITENUTO IN FATTO
Con sentenza del 14 dicembre 2007 il Tribunale di Reggio Emilia ha assolto
per non aver commesso il fatto PAVAN DEVIS, in atti generalizzato, dai reati di
rapina pluriaggravata presso un istituto bancario, ricettazione di un'autovettura e
porto di oggetto atto ad offendere.
Il giudice di prime cure ha ritenuto che gli unici elementi, idonei in astratto a
collegare l'imputato alla rapina, segnatamente riconducibili alle immagini
estrapolate dal filmato, registrato dal sistema di videosorveglianza della banca, e
alla presenza di un'utenza di telefonia mobile, a lui intestata, in prossimità dei
luoghi in cui si svolsero i fatti, non fossero sufficienti a dimostrare al di là di ogni
ragionevole dubbio la responsabilità dell'odierno ricorrente In particolare,
Penale Ord. Sez. 2 Num. 41737 Anno 2018
Presidente: DIOTALLEVI GIOVANNI
Relatore: PACILLI GIUSEPPINA ANNA ROSARIA
Data Udienza: 23/05/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA