Ordinanza Nº 18656 della Corte Suprema di Cassazione, 06-05-2019

Data di Resoluzione:06 Maggio 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
ORDINANZA
sul ricorso proposto da
KEBE KHADIME n. in Senegal il 22/10/1967
avverso la sentenza resa dalla Corte d'Appello di Salerno in data 25/1/2018
-
dato atto del rituale avviso alle parti;
-
sentita la relazione del Consigliere Anna Maria De Santis
FATTO E DIRITTO
1.Con l'impugnata sentenza la Corte d'Appello di Salerno confermava la decisione del locale
Tribunale che aveva riconosciuto l'imputato colpevole del delitto di ricettazione e detenzione a
fine di vendita di merce con marchio contraffatto, condannandolo alla pena condizionalmente
sospesa di mesi uno di reclusione ed euro 200,00 di multa.
2.Ha proposto ricorso per Cassazione il difensore dell'imputato, il quale ha lamentato la
violazione di legge e il vizio della motivazione in ordine alla richiesta di riconoscimento
dell'esimente dello stato di necessità; alla rinnovazione dell'istruttoria dibattimentale per
espletare perizia tecnica; alla qualificazione del fatto alla stregua dell'art. 712 cod.pen.
3.Le prime due doglianze risultano devolute in sede d'appello in guisa del tutto generica e,
quindi, insuscettibile di radicare un onere di motivazione a carico della Corte territoriale. Ad
ogni buon conto trattasi di rilievi manifestamente infondati in relazione ai quali appare del tutto
irrilevante il denunziato difetto di motivazione giacchè la difesa non ha assolto l'onere di
1
Penale Ord. Sez. 7 Num. 18656 Anno 2019
Presidente: CERVADORO MIRELLA
Relatore: DE SANTIS ANNA MARIA
Data Udienza: 15/01/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA