Ordinanza Nº 16011 della Corte Suprema di Cassazione, 11-04-2019

Data di Resoluzione:11 Aprile 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
ORDINANZA
sul ricorso proposto da
Hussein Sofian, nato in Siria 16/10/1996
avverso la sentenza del 28/02/2018 del Corte di appello di Torino;
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita in camera di consiglio la relazione svolta dal Consigliere Mirella Agliastro;
lette le richieste del Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore
Generale dott. Massimo Galli che chiedeva la inammissibilità del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1. Con sentenza in data 28/2/2018, resa ai sensi dell'art. 599 bis cod. proc.
pen., la Corte di appello di Torino in parziale riforma della sentenza appellata dal
G.I.P. del Tribunale di Torino in data 12/12/2017, nei confronti di Hussein
Sofian, provvedendo sull'accordo delle parti, concesse all'imputato le circostanze
attenuanti generiche in equivalenza rispetto alla contestata recidiva, riduceva la
pena da anni due mesi due di reclusione ed euro 4.00,00 di multa, ad anni uno
mesi quattro di reclusione ed euro 2.000,00 di multa, dichiarando cessata
l'efficacia della misura cautelare in atto applicata.
Penale Ord. Sez. 6 Num. 16011 Anno 2019
Presidente: TRONCI ANDREA
Relatore: AGLIASTRO MIRELLA
Data Udienza: 31/10/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA