Note conclusive

Autore:Luigi Marini
Pagine:403-408
 
ESTRATTO GRATUITO
NOTE CONCLUSIVE
Il presente volume, il cui contenuto è percorso dal fil rouge della tutela dei
diritti fondamentali nell’ordinamento integrato post Lisbona, si è mosso su più
livelli, che sono stati esaminati in modo articolato dagli Autori dei diversi contri-
buti, incentrati su tematiche apparentemente eterogenee ma in realtà avvinte da
un filo conduttore, comune.
Troviamo nel testo lo sviluppo delle carte e la loro effettività, la molteplicità
delle fonti (che non consistono solo nei testi normativi, ma anche negli standard
tecnici e nelle regole deontologiche), la pluralità delle corti, i diritti fondamentali
e le posizioni giuridiche.
Va detto subito che gli interventi dedicati ai diritti e alla loro tutela hanno in
vario modo sottolineato la relazione esistente fra i diritti e la collocazione che
essi trovano nel contesto della concreata evoluzione sociale ed economica (un
esempio viene dal nuovo patto per l’euro e dall’enfasi posta sui profili dello svi-
luppo e dell’occupazione).
Altrettanto importante può dirsi l’incidenza delle attuali difficoltà economi-
che, che interessano soprattutto i settori critici come le ristrutturazioni aziendali,
l’immigrazione o la concorrenza.
A questo proposito un esempio può essere rinvenuto nel settore del lavoro,
che certamente è toccato in modo particolare dalle modificazioni in corso. È
stata, infatti, sottolineata l’esistenza di una tendenza a spostare il baricentro
dell’attenzione dalla tutela diretta dei diritti a forme di tutela indiretta, che do-
vrebbero giungere quale risultato positivo della difesa e incentivazione degli
interessi degli attori economici in una prospettiva di nuova competitività e di
innovazione.
Si tratta di una diversa prospettiva di cui abbiamo percepito gli effetti anche
a livello nazionale, come evidenziano la non rilevanza, a livello di sistema, della
decisione giudiziale sul caso Melfi e, più in generale, la crisi di rappresentanza
delle organizzazioni sindacali.
Vorrei sul punto aggiungere che evidenti mutamenti sono in corso nella stessa
rappresentatività dell’organizzazione confindustriale, sia per le fuoriuscite di
componenti tradizionali sia per la sua possibile trasformazione da soggetto che

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA