LEGGE 20 luglio 2011, n. 16 - Norme in materia di riserve in favore degli enti locali.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicato nel supplemento ordinario n. 1 alla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana n. 32 del 29 luglio 2011) L'ASSEMBLEA REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE Promulga

la seguente legge:

Art. 1

Norme in materia di riserve in favore degli enti locali 1. Alla fine del comma 1 dell'art. 3 della legge regionale 11 maggio 2011, n. 7, sono aggiunte le parole 'Il Fondo destinato alle province e' ripartito in misura proporzionale alle somme assegnate nell'esercizio finanziario 2010.'.

  1. Al comma 4 dell'art. 3 della legge regionale 11 maggio 2011, n. 7, sono apportate le seguenti modifiche:

    1. dopo le parole 'legge regionale 29 dicembre 2003, n. 21.' sono aggiunte le seguenti: 'nella misura di 15.000 migliaia di euro in luogo della percentuale prevista.';

    2. l'ultimo periodo e' abrogato.

  2. Dopo il comma 4 dell'art. 3 della legge regionale 11 maggio 2011, n. 7, sono inseriti i seguenti:

    '4-bis. In sede di riparto previsto dal comma 2 sono, altresi', garantite, per l'anno 2011, le seguenti riserve:

    1. spese sostenute dai comuni di Scaletta Zanclea ed Itala per fronteggiare i danni causati dagli eventi alluvionali del 1° ottobre 2009 per rimborso dei materiali, della manodopera, dei noli dei mezzi approntati e delle spese relative al loro funzionamento nonche' dei costi relativi alle discariche nella misura di 6.000 migliaia di euro, previa acquisizione di specifica relazione tecnica da parte del Dipartimento della protezione civile;

    2. trasferimento al comune di Lipari per i progetti obiettivo di cui al comma 10 dell'art. 4 della legge regionale 12 maggio 2010, n.

      11, nella misura di 600 migliaia di euro;

    3. contributo ai comuni delle isole minori di cui al comma 1-bis dell'art. 76 della legge regionale 26 marzo 2002, n. 2, e successive modifiche ed integrazioni, nella misura di 4.950 migliaia di euro;

    4. contributo al comune di Ragusa Ibla ai sensi dell'art. 53 della legge regionale 14 maggio 2009, n. 6, nella misura di 4.750 migliaia di euro;

    5. trasferimento al comune di Comiso per le spese di supporto all'avvio delle attivita' dell'aeroporto, nella misura di 4.500 migliaia di euro;

    6. contributo per il servizio di vigilanza sulle spiagge di cui all'art. 5 della legge regionale 1° settembre 1998, n. 17, nella misura di 1.750 migliaia di euro;

    7. contributo al comune di Agrigento per l'attuazione del piano particolareggiato del centro storico della citta' avente come obiettivo il recupero sociale, culturale, funzionale ed ambientale dei monumenti ivi esistenti, nella misura di 3.000 migliaia di euro;

    8. contributo al comune di Favara nella misura di 1.100 migliaia di euro, di...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA