n. 4 RICORSO PER CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE 19 maggio 2017 -

 
ESTRATTO GRATUITO

Ricorso per conflitto di attribuzione del sig. D'Annibale Tonino, nato a Velletri (Roma) il 15 gennaio 1957 rappresentato e difeso dall'Avv. Manfredo Fiormonti del Foro di Latina presso il cui studio in Roma Largo Somalia n. 30/C elegge domicilio, il quale nella qualita' di consigliere della Regione Lazio all'epoca dei fatti contestati, propone conflitto di attribuzione con la Magistratura, dalla quale e' stato imputato per i reati di seguito descritti nel capo di imputazione, con attivita' lesiva dell'autonomia esclusiva garantita dalla Costituzione nelle materie oggetto della contestazione penale. I reati di peculato (capo A), truffa (capo B), corruzione (capo C) e abuso d'ufficio (capi D ed E), contestati parte ad alcuni di noi (capi A, B, C ed E), l'abuso a tutti, riguardano essenzialmente due questioni: l'uso dei fondi destinati al Gruppo Consiliare PD e alle nostre attivita' e funzioni;

l'assunzione a tempo (per la durata della legislatura) con contratto di diritto privato e chiamata diretta e fiduciaria del personale di supporto alle nostre attivita' e funzioni, personale che - secondo gli inquirenti - occorreva assumere con procedimento selettivo aperto a tutti e titoli qualificati e specialistici, in difetto dei quali avrebbe dovuto restare a nostro carico. Per comodita' di consultazione, e senza condividere ne' in fatto ne' in diritto i dettagli del testo, riportiamo qui di seguito il capo d'imputazione. __ «TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Sezione del giudice dell'udienza preliminare - Ufficio III° P.le Clodio Ed. A piano 6 st. 509 - tel. 0638792215 - fax 0638792600 Avviso di fissazione dell'udienza preliminare (art. 419 comma 1 Codice procedura penale) Il cancelliere dott.ssa Ivana Datti in relazione al procedimento n. 17013/15 Giudice per le indagini preliminari nei confronti di: Perilli Mario + 15 per i reati di cui agli articoli: art. 81, 110, e 314 Cp. Avvisa Il Pubblico Ministero dott. Pioletti Gli imputati: 1) Perilli Mario, nato a Montopoli di Sabina (Rieti) il 14 aprile 1950 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29, presso il difensore di fiducia Maria Alicia Mejia Fritsch;

difeso di fiducia: avv. Maria Alicia Mejia Fritsch, del Foro di Roma, con studio in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29;

2) Montino Esterino, nato a Roma il 6 aprile 1948 - Elettivamente domiciliato: in Roma via Cola Di Rienzo n. 8, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Antonio Andreozzi;

difeso di fiducia: avv. Antonio Andreozzi, con studio in Roma via Cola Di Rienzo n. 8;

3) Foschi Enzo, nato a Roma il 27 marzo 1966 - Elettivamente domiciliato: Roma via Premuda n. 6 presso lo studio difensore di fiducia avv. Luca Petrucci;

difeso di fiducia: avv. Luca Petrucci e avv. Duccio Poggianti, del Foro di Roma, con studio in Roma, via Premuda n. 6;

4) Parroncini Giuseppe, nato a Tuscania (Viterbo) il 5 aprile 1950 - Elettivamente domiciliata: Tuscania (Viterbo) via Lunga n. 9;

difeso di fiducia: avv. Elena Gallo del Foro di Viterbo, con studio in Viterbo, via G. Saragat n. 8;

5) Turco Maria Assunta nata a Roma il 15 agosto 1967 - Elettivamente domiciliata in Rieti via Roma n. 19, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Alberto Trinchi;

difesa di fiducia: avv. Alberto Trinchi del Foro di Rieti, con studio in Rieti via Roma n. 19;

6) Ponzo Carlo Umberto, nato a Rocca di Papa (Roma) il 24 agosto 1959 - Elettivamente domiciliato: in Roma via G. Gesmundo n. 4, presso lo studio dei difensori di fiducia avv.ti Giuseppe Zupo e Antonio Iona;

difeso di fiducia: avv.ti Giuseppe Lupo e Antonio Iona con studio in Roma via G. Gesmundo n. 4;

7) D'Annibale Tonino, nato a Velletri (Roma) il 15 gennaio 1957 Elettivamente domiciliato: in Roma via Anastasio II n. 442, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Alessandro Pillitu;

difeso di fiducia: avv. Alessandro Pillitu con studio in Roma via Anastasio II n. 442;

8) Mei Mario, nato a Tagliacozzo (Aquila) il 9 ottobre 1962 - Elettivamente domiciliato: in Roma, Piazza S. Andrea della Valle n. 3, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Attilio Soriano: difeso di fiducia: avv. Attilio Soriano con studio in Roma, Piazza S. Andrea della Valle n. 3;

9) Di Stefano Marco, nato a Roma il 12 maggio 1964 - Elettivamente domiciliato;

in Roma, via della Conciliazione n. 44 presso 10 studio del difensore di fiducia Francesco Gianzi;

difeso di fiducia avv. Francesco Gianzi, con studio in Roma, via della Conciliazione n. 44 e avv. Giorgio Martellino con studio in Roma, Lungotevere R. Sanzio n. 2;

10) Lucherini Carlo, nato a Monterotondo (Roma) il 1° maggio 1953 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Premuda n. 18, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Emilio Ricci;

difeso di fiducia: avv. Emilio Ricci con studio in Roma, via Premuda n. 18;

11) Mancini Claudio, nato a Roma il 22 febbraio 1969 - Elettivamente domiciliato: in Roma via G. Nicotera n. 29, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Gianluca Luongo;

difeso di fiducia: avv. Gianluca Luongo, del Foro di Roma, con studio in Roma via G. Nicotera n. 29;

12) Moscardelli Claudio, nato a Latina il 30 agosto 1962 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Domenico Chelini n. 5, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Renato Archidiacono;

difeso di fiducia: avv. Renato Archidiacono con studio in Roma, via Domenico Chelini n. 5;

13) Scalia Francesco, nato a Picinisco (Frosinone) il 6 dicembre 1962 - Elettivamente domiciliato: in Cassino, via E. De Nicola n. 151, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Gianrico Ranaldi;

difeso di fiducia;

avv. Gianrico Ranaldi, del Foro di Cassino, con studio in Cassino, via E. De Nicola n. 151;

14) Valentini Daniela, nata a Roma il 1° settembre 1948 - Elettivamente domiciliata: presso lo studio del difensore di fiducia Avv. Guido Calvi del Foro di Roma;

difesa di fiducia: Avv. Guido Calvi del Foro di Roma;

15) Astorre Bruno, nato a Roma l'11 marzo 1963 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Maria Alicia Mejia Fritsch;

difeso di fiducia: avv. Maria Alicia Mejia Fritsch, del Foro di Roma, con studio in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29;

16) Vincenti Massimo, nato l'8 febbraio 1947 a Pitigliano (Grosseto) - Elettivamente domiciliato: in Roma, Corso di Francia n. 194 presso lo studio del difensore di fiducia avv. Fabio Pantaloni;

difeso di fiducia: avv. Fabio Pantaloni, del Foro di Roma, con studio in Roma, Corso di Francia n. 194;

nel quale e' parte offesa: Regione Lazio (le persone offese hanno diritto di essere avvisate della celebrazione dell'udienza preliminare ma non hanno l'obbligo di presenziare) che con decreto in data 3 febbraio 2017 il G.U.P. dott.ssa Alessandra Boffi ha fissato per il giorno 16 marzo 2017 alle ore 9,30 in Roma - Ufficio G.U.P. Tribunale - Piazzale Clodio, via del Golametto n. 4, aula 4 GUP piano 1ª palazzina A l'udienza preliminare in relazione alla richiesta di rinvio a giudizio depositata dal pubblico ministero in data 10 ottobre 2016 che si notifica contestualmente al presente avviso all'imputato e alle parti offese;

Avvisa le parti, le persone offese e i difensori della facolta' di prendere visione degli atti e delle cose trasmesse dal pubblico ministero, di estrarre copia e di presentare memoria e produrre documenti. Avvisa gli imputati che possono rinunciare all'udienza preliminare e chiedere il giudizio immediato (art. 419, comma 5 c.p.p.);

Avvisa gli imputati che, qualora ne ricorrano i presupposti, prima della formulazione delle conclusioni dell'udienza preliminare, possono chiedere il giudizio abbreviato, e l'applicazione della pena. Avvisa l'imputato che non comparendo saranno applicate le disposizioni di cui agli articoli 420-bis, 420-ter, 420-quater e 420-quinquies;

Informa gli imputati che qualora siano titolari di un reddito imponibile ai fini dell'imposta personale sul reddito, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a €

10.766,33, possono essere ammessi al patrocinio a spese dello Stato. Se gli interessati convivono con il coniuge o con altri familiari, il reddito ai fini del presente articolo e' costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente la famiglia, ivi compreso l'istante;

in tal caso i limiti di reddito indicati al comma 1 sono elevati di €

1032,91 per ognuno dei familiari conviventi con l'interessato. Ai fini della determinazione dei limiti di reddito indicati al comma 1 si tiene conto anche dei redditi che per legge sono esenti dall'Irpef o che sono soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta, ovvero ad imposta sostitutiva. Si tiene conto del solo reddito personale nei procedimenti in cui gli interessi del richiedente sono in conflitto con quelli degli altri componenti il nucleo familiare con lui conviventi. Ove non ricorrano i presupposti per l'ammissione a tale beneficio, gli imputati hanno l'obbligo di retribuire il difensore che eventualmente venga nominato di ufficio. Invita gli imputati a dichiarare o eleggere domicilio per le notificazioni, avvertendo che devono comunicare ogni mutamento del domicilio dichiarato o eletto e che, in caso di mancanza, di insufficienza o di inidoneita' della dichiarazione o della elezione, le successive notificazioni verranno eseguire nel luogo in cui l'atto e' stato notificato ovvero, in mancanza di precedente notificazione, mediante consegna al difensore;

Avvisa gli imputati che in mancanza di dichiarazione o elezione di domicilio, in caso di nomina di difensore di fiducia, le notifiche saranno eseguite mediante consegna al difensore medesimo;

Invita il pubblico ministero e la difesa a trasmettere a quest'ufficio la documentazione relativa alle indagini espletate dopo la richiesta di rinvio a giudizio. Roma, 3 febbraio 2017 PROCURA DELLA REPUBBLICA presso il Tribunale di roma RICHIESTA DI RINVIO A GIUDIZIO articoli 416, 417 Codice di procedura penale, 130 decreto legislativo n. 271/89 Al Giudice per l'udienza preliminare...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA