n. 3 RICORSO PER CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE 19 maggio 2017 -

 
ESTRATTO GRATUITO

Ricorso per conflitto di attribuzione del sig. Umberto Ponzo (c.f.: PNZMRT59M24H404 - mail: umberto.ponzo59@gmail.com), residente in Albano Laziale, via F.lli Cervi n. 8), rappresentato e difeso in forza di procura in calce dall'avv. Giuseppe Zupo, con studio in Roma via Gioacchino Gesmundo, 4 - 00195 (c.f.: ZPUGPP41M11F888C - pec: giuseppezupo@ordineavvocatiroma.org - fax 06.37358287) presso cui elegge domicilio, ricorrente in qualita' di consigliere della Regione Lazio dal 2010 al 2013, propone conflitto di attribuzione con la Magistratura - Procura della Repubblica di Roma, dalla quale e' stato imputato per i reati di seguito descritti nel capo di imputazione, imputazione che costituisce attivita' lesiva dell'autonomia esclusiva garantita dalla Costituzione al consigliere regionale Lazio nelle materie oggetto della contestazione penale. I reati di peculato (capo A), truffa (capo B), corruzione (capo C) e abuso d'ufficio (capi D ed E), contestati parte (capi A, B, C ed E) ad alcuni soltanto dei colleghi consiglieri regionali nella legislatura cui si riferisce il tempus commissi delicti, l'abuso a tutti, riguardano essenzialmente due questioni: l'uso dei fondi destinati al Gruppo Consiliare PD e alle nostre attivita' e funzioni;

l'assunzione a tempo (per la durata della legislatura) con contratto di diritto privato e chiamata diretta e fiduciaria del personale di supporto alle nostre attivita' e funzioni, personale che - secondo gli inquirenti - occorreva assumere con procedimento selettivo aperto a tutti e titoli qualificati e specialistici, in difetto dei quali avrebbe dovuto restare a nostro carico. Per comodita' di consultazione, e senza condividere ne' in fatto ne' in diritto i dettagli del testo, riportiamo qui di seguito il capo d'imputazione. -- «PROCURA DELLA REPUBBLICA presso il Tribunale di Roma Richiesta di rinvio a giudizio - artt. 416, 417 c.p.p., 130 D.Lv. 271/89 - Al Giudice per l'udienza preliminare presso il Tribunale di Roma Il Pubblico Ministero, visti gli atti del procedimento nei confronti di: 1) Perilli Mario, nato a Montopoli di Sabina (RI) il 14 aprile 1950 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29, presso il difensore di fiducia Maria Alicia Mejia Fritsch;

difeso di fiducia: avv. Maria Alicia Mejia Fritsch, del foro di Roma, con studio in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29;

2) Montino Esterino, nato a Roma il 6 aprile 1948 - Elettivamente domiciliato: in Roma via Cola Di Rienzo n. 8, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Antonio Andreozzi;

difeso di fiducia: avv. Antonio Andreozzi, con studio in Roma via Cola Di Rienzo n. 8;

3) Foschi Enzo, nato a Roma il 27 marzo 1966 - Elettivamente domiciliato: Roma via Premuda n. 6 presso lo studio difensore di fiducia avv. Luca Petrucci;

difeso di fiducia: avv. Luca Petrucci e avv. Duccio Poggianti, del foro di Roma, con studio in Roma, via Premuda n. 6;

4) Parroncini Giuseppe, nato a Tuscania (VT) il 5 aprile 1950 - Elettivamente domiciliata: Tuscania (VT) via Lunga n. 9;

difeso di fiducia: avv. Elena Gallo del foro di Viterbo, con studio in Viterbo, via G. Saragat n. 8;

5) Turco Maria Assunta nata a Roma il 15 agosto 1967 - Elettivamente domiciliata in Rieti via Roma n. 19, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Alberto Trinchi;

difesa di fiducia: avv. Alberto Trinchi del Foro di Rieti, con studio in Rieti via Roma n. 19;

6) Ponzo Carlo Umberto, nato a Rocca di Papa (RM) il 24 agosto 1959 - Elettivamente domiciliato: in Roma via G. Gesmundo n. 4, presso lo studio dei difensori di fiducia avv.ti Giuseppe Zupo e Antonio Iona;

difeso di fiducia;

avv.ti Giuseppe Zupo e Antonio Iona con studio in Roma via G. Gesmundo n. 4;

7) D'Annibale Tonino, nato a Velletri (RM) il 15 gennaio 1957 - Elettivamente domiciliato: in Roma via Anastasio II n. 442, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Alessandro Pillitu;

difeso di fiducia: avv. Alessandro Pillitu con studio in Roma via Anastasio II n. 442;

8) Mei Mario, nato a Tagliacozzo (AQ) il 9 ottobre 1962 - Elettivamente domiciliato: in Roma, piazza S. Andrea della Valle n. 3, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Attilio Soriano;

difeso di fiducia: avv. Attilio Soriano con studio in Roma, piazza S. Andrea della Valle n. 3;

9) Di Stefano Marco, nato a Roma il 12 maggio 1964 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via della Conciliazione n. 44 presso lo studio del difensore di fiducia Francesco Gianzi;

difeso di fiducia: avv. Francesco Gianzi, con studio in Roma, via della Conciliazione n. 44 e avv Giorgio Martellino con studio in Roma, Lungotevere R. Sanzio n. 2;

10) Lucherini Carlo, nato a Monterotondo (RM) l'1 maggio 1953 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Premuda n. 18, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Emilio Ricci;

difeso di fiducia: avv. Emilio Ricci con studio in Roma, via Premuda n. 18;

11) Mancini Claudio, nato a Roma il 22 febbraio 1969 - Elettivamente domiciliato: in Roma via G. Nicotera n. 29, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Gianluca Luongo;

difeso di fiducia: avv. Gianluca Luongo, del Foro di Roma, con studio in Roma via G. Nicotera n. 29;

12) Moscardelli Claudio, nato a Latina il 30 agosto 1962 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Domenico Chelini n. 5, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Renato Archidiacono;

difeso di fiducia: avv. Renato Archidiacono con studio in Roma, via Domenico Chelini n. 5;

13) Scalia Francesco, nato a Picinisco (FR) il 6 dicembre 1962 - Elettivamente domiciliato: in Cassino, via E. De Nicola n. 151, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Gianrico Ranaldi;

difeso di fiducia: avv. Gianrico Ranaldi, del foro di Cassino, con studio in Cassino, via E. De Nicola n. 151;

14) Valentini Daniela, nata a Roma il 1° settembre 1948 - Elettivamente domiciliata: presso lo studio del difensore di fiducia avv. Guido Calvi del Foro di Roma;

difesa di fiducia: avv. Guido Calvi del Foro di Roma;

15) Astorre Bruno, nato a Roma l'11 marzo 1963 - Elettivamente domiciliato: in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29, presso lo studio del difensore di fiducia avv. Maria Alicia Mejia Fritsch;

difeso di fiducia: avv. Maria Alicia Mejia Fritsch, del foro di Roma, con studio in Roma, via Giovanni Nicotera n. 29;

16) Vincenti Massimo, nato l'8 febbraio 1947 a Pitigliano (GR) - Elettivamente domiciliato: in Roma, corso di Francia n. 194 presso lo studio del difensore di fiducia avv. Fabio Pantaloni;

difeso di fiducia: avv. Fabio Pantaloni, del foro di Roma, con studio in Roma, corso di Francia n. 194;

Imputati: Montino Esterino, Perilli Mario, Turco Maria Assunta e Vincenti Massimo;

  1. del reato di cui agli articoli 81, 110 e 314 c.p. perche', con piu' azioni in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, in concorso tra loro, Montino Esterino quale Presidente e consigliere del Gruppo PD presso il Consiglio Regionale Lazio, Perilli Mario quale tesoriere e consigliere del Gruppo, Turco Maria Assunta quale addetta alla segreteria del tesoriere Perilli e Vincenti Massimo quale amministratore p.t. della societa' «Nuovo Paese Sera Srl» (testata giornalistica online) avendo, in ragione delle cariche ricoperte dal Montino e dal Perilli, la disponibilita' dei contributi di denaro previsti per i gruppi consiliari della Regione Lazio di cui alla legge regionale n. 6 del 15 marzo 1973, si appropriavano della somma di denaro di Euro 64.050,00 (erogata mediante 11 bonifici tratti dal conto corrente n. 401379660 intestato al gruppo consiliare PD acceso presso Unicredit Banca di Roma - Agenzia 30656 compiuti in favore dei conti correnti n. 14187 acceso presso Banca di Formello e Trevigliano e n. 420000873 acceso presso Banca Pop. Lazio entrambi intestati a Nuovo Paese Sera) utilizzandola per attivita' diverse da quelle di cui all'art. 3-bis della legge regionale. - Fatti commessi in Roma dal 19 gennaio 2011 al 2 agosto 2012;

Montino Esterino, Perilli Mario e Turco Maria Assunta: B) del reato di cui agli articoli 61 n. 9, 81, 110 e 640, comma 2 c.p. perche', con piu' azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, nelle qualita' specificate al capo A), abusando dei poteri derivanti dall'esercitare una pubblica funzione, con artifici e raggiri consistiti nell'aver utilizzato le sotto indicate 11 fatture (emesse dalla societa' Nuovo Paese Sera Srl per la somma complessiva di Euro 64.050,00 per attivita' mai realizzate o comunque non riscontrate): 1) fattura n. 1 del 18 gennaio 2011 per complessivi €

4.800,00 con oggetto «Pubblicazione e diffusione materiale informativo su attivita' gruppo inerente le tematiche di politica sanitaria» (pagata con bonifico del 19 gennaio 2011);

2) fattura n. 8 del 5 aprile 2011 per complessivi €

4.800,00 con oggetto «Pubblicazione e diffusione materiale informativo su attivita' del Gruppo inerente le tematiche di politica sanitari (pagata con bonifico del 14 aprile 2011);

3) fattura n. 14 del 6 giugno 2011 per complessivi €

4,800,00 con oggetto «pubblicazione e diffusione materiale informativo su attivita' gruppo inerente le tematiche di politica sanitaria» (pagata con bonifico del 17 ottobre 2011);

4) fattura n. 27/A del (6 giugno 2011 per complessivi €

2.500,00 con oggetto «N. 100 abbonamenti anno 2011/2012 al mensile Nuovo Paese Sera» (pagata con bonifico del 26 luglio 2011);

5) fattura n. 29 del 7 settembre 2011 per complessivi €

4.800,00 con oggetto «Pubblicazione e diffusione materiale informativo su attivita' del Gruppo inerente le tematiche di politica sanitaria» (pagata con bonifico del 15 dicembre 2011);

6) fattura n. 46 del 3 novembre 2011 per complessivi €

4.840,00 con oggetto «Pubblicazione e diffusione materiale informativo sull'attivita' del Gruppo inerente tematiche di politiche sociali e sanitarie» (pagata con bonifico del 15 dicembre 2011);

7) fattura n. 36 del 10 ottobre 2011 per complessivi €

4.840,00 con oggetto «Pubblicazione e diffusione materiale informativo su attivita' gruppo inerente le tematiche di politiche sociali e di sanita'»...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA