n. 212 ORDINANZA (Atto di promovimento) 12 gennaio 2015 -

 
ESTRATTO GRATUITO

TRIBUNALE ORDINARIO DI MARSALA Sezione civile (Lavoro) Nella causa civile iscritta al n. r.g. 1652/2014 promossa da: Cucchiara Renato, (C.F. CCCRNT56L25H700B) domiciliato in corso P.S. Mattarella, 222 Trapani, dell'avv. Licata Anna, da cui e' rappresentato e difeso e Regione siciliana: Assessorato regionale della famiglia delle politiche sociali e del lavoro in persona del leg. rappr, domiciliato in piazza Falcone e Borsellino 26 Trapani rappresentato e difeso ex art. 417-bis c.p.c. dal proprio funzionario dott. Grizzaffi Carmelo, - resistente;

Assess. regionale territorio e ambiente, Ispettorato Dipartimentale delle Foreste, rappresentato e difeso ex art. 417-bis c.p.c. dall'Ispettore Rip./le delle Foreste, ing. Pasquale Giardina;

- resistente;

Dipartimento regionale del lavoro dell'impiego dell'orientamento dei servizi e delle attivita' formative;

Ufficio centro per l'impiego di Trapani (ex U.P.L.) Servizio XVIII;

Centro per l'impiego di Salemi II Distretto;

Ass. agricoltura sviluppo rurale pesca mediterranea dipert. regionale foreste;

Dipartimento azienda foreste - resistenti contumaci. Oggetto: Impiego pubblico - Norme della Regione Siciliana - Formazione graduatoria unificata del personale forestale - Irrazionale disparita' di trattamento di soggetti in situazioni omogenee - Incidenza sul principio di buon andamento della pubblica amministrazione. Legge della Regione Siciliana 28 gennaio 2014 n. 5, art. 12;

Costituzione, artt. 3, 97 e 117 in relazione all'art. 6 CEDU. Il Giudice dott. Caterina Greco, letti gli atti e sciolta la riserva che precede, assunta all'udienza del 26 novembre 2014;

O s s e r v a Con ricorso depositato in data 12 settembre 2014 Cucchiara Renato ha convenuto in giudizio le amministrazioni di cui in epigrafe chiedendo che, previa disapplicazione della graduatoria unica del contingente occupazionale di 151 giornate lavorative, approvata con determina dirigenziale n. 1767 del 16 luglio 2014, accertarsi e dichiararsi il proprio diritto ad essere inserito al 1° posto in detta graduatoria ordinando alle amministrazioni convenute di porre in essere tutti gli atti consequenziali;

chiedeva altresi' che, ove fosse considerata rilevante e non manifestamente infondata la questione di illegittimita' costituzionale dell'art. 12 primo comma della legge regionale siciliana n. 5 del 2014, in virtu' del quale detta graduatoria era stata formata, venisse all'uopo disposta la trasmissione degli atti alla Corte costituzionale. Costituitosi in giudizio, l'Assessorato Regionale al Territorio e Ambiente ha chiesto dichiararsi il proprio difetto di legittimazione passiva, atteso che la graduatoria in argomento e' demandata alle Commissioni provinciali per la manodopera agricola, istituite presso gli Uffici Provinciali del Lavoro, uffici periferici dell'Assessorato del lavoro;

quest'ultimo Assessorato ha invece chiesto il rigetto del ricorso, pur non mancando di condividere l'individuazione, effettuata in ricorso, delle problematiche derivanti dall'applicazione del nuovo dettato normativo. 1. Sulla non manifesta infondatezza della questione. Occorre ripercorrere brevemente la normativa che, sino all'introduzione dell'art. 12 della Legge n. 5 del 2014 disciplinava la materia. La legge regionale n. 16/1996 (intitolata «Riordino della legislazione in materia forestale e di tutela della vegetazione») prevedeva che l'amministrazione forestale della Regione si avvalesse, per ciascun distretto, di tre diverse tipologie di lavoratori: a) di un contingente di operai tempo indeterminato;

  1. di un contingente di operai con garanzia di fascia occupazionale per centocinquantuno giornate lavorative ai fini previdenziali;

  2. di un contingente di operai con garanzia di fascia occupazionale per centouno giornate lavorative ai fini previdenziali. La stessa legge stabiliva altresi' la dotazione complessiva dei contingenti distrettuali, distinguendoli nelle tre diverse categorie. Il contingente degli operai tempo indeterminato era formato dai lavoratori gia' aventi tale posizione in virtu' della Legge n. 11/1989 nonche' dai lavoratori che, alla data del 29 febbraio 1996, erano stati riconosciuti idonei a ricoprire le vacanze di posti esistenti. Al completamento del contingente, in sede di prima applicazione della legge n. 16/1996, si provvedeva attingendo dalla fascia degli operai con garanzia occupazionale di centocinquantuno giornate lavorative, secondo una graduatoria distrettuale che teneva conto: «dell'anzianita' d'iscrizione nella fascia suddetta e, a parita' di anzianita', della maggiore anzianita' d'iscrizione negli elenchi anagrafici. In caso di parita' valgono i criteri fissati dalla vigente normativa statale sul collocamento della manodopera agricola» (Art. 47). Il contingente distrettuale della fascia di garanzia occupazionale di centocinquantuno giornate lavorative, continuava la medesima legge all'art. 48, era formato dal personale gia' inserito nella suddetta fascia;

conseguono tale inserimento, inoltre, gli operai gia' iscritti nella fascia di centouno giornate lavorative, secondo una graduatoria distrettuale che tiene conto «dell'anzianita' d'iscrizione nella fascia suddetta e, a parita' di - anzianita', della maggiore anzianita' d'iscrizione negli elenchi anagrafici. Al completamento del contingente distrettuale, si provvede con gli operai gia' iscritti nella fascia di garanzia di cinquantuno giornate lavorative, secondo la graduatoria distrettuale formata con gli stessi criteri del comma 1» ... Parimenti si procedeva per la formazione della graduatoria dei lavoratori con garanzia occupazionale a 101 giornate lavorative, e, gradatamente con garanzia a 51 giornate lavorative, che venivano formate secondo i medesimi criteri. «Esauriti gli operai appartenenti alla fascia delle cinquantuno giornate lavorative, si provvede al completamento del contingente con operai fuori fascia e inclusi nella graduatoria unica di cui all'art. 49.» Tale ultima norma dunque prevedeva la istituzione, presso ogni distretto, di una graduatoria unica, da utilizzare per l'eventuale completamento dei contingenti di cui s'e' detto, comprendente tutti lavoratori che avessero avuto, successivamente alla data di entrata in vigore della legge...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA