Politica e morale - L'assenza di una partecipazione diretta dei cattolici

Autore:Donato Bosco
Pagine:39-49
 
ESTRATTO GRATUITO
IV
POLITICA E MORALE – L’ASSENZA
DI UNA PARTECIPAZIONE DIRETTA
DEI CATTOLICI
Prima di rivolgere il pensiero ad un progetto di recupero mora-
le della politica, cui dovrà conseguire un progetto di “governance
con la proposta di un complesso movimento culturale che spingerà
i giovani a riettere su tutti i movimenti politici coinvolti dalla crisi
economica e morale in atto, sembra utile fare alcune riessioni sulla
situazione delle Istituzioni italiane che per buona parte lasciano in-
travedere la volontà di un cambio epocale.
Tutte le esternazioni della attuale politica sono ora preda di uo-
mini che cercano di restare in ogni modo legati ad un “sistema” di
potere che viene largamente propagandato ma che trova, nella mag-
gioranza delle Istituzioni, protagonisti impreparati culturalmente a
sollecitare un vero cambiamento culturale oppure a difendere posi-
zioni divenute asociali e/o corrotte per la conservazione del Potere
come tale.
Non si può parlare di “rottamazione” del passato, parola divenuta
di dominio pubblico, come il detto “macelleria sociale”, che vogliono
arricchire il vocabolario politico-istituzionale di cose non ani al
perseguimento della morale in politica.
Sincerità e menzogna sono i vocaboli che andrebbero più usati
per denire la generalità dei problemi politici e sociali delle Istitu-
zioni attuali, specie quando derivano dal confronto con il compor-
tamento e nei proponimenti del governo tecnico succeduto al berlu-

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA