INFRASTRUTTURE LOMBARDE S.P.A. (scad. 20 maggio 2013) - I-Milano: Lavori generali di costruzione di edifici - 2013/S 067-111617 - Bando di gara - Lavori

 
ESTRATTO GRATUITO

I-Milano: Lavori generali di costruzione di edifici - 2013/S 067-111617 - Bando di gara - Lavori Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto - Infrastrutture Lombarde S.p.A.- Via Pola 12/14 - All'attenzione di: Ing. Antonio Giulio Rognoni - 20124 Milano - ITALIA - Telefono: +39 0267971711 - Posta elettronica: ufficiogare@ilspa.it - Fax: +39 0267971787 - Indirizzi internet: Indirizzo del profilo di committente: http://www.ilspa.it Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: I punti di contatto sopra indicati I.2) Tipo di amministrazione aggiudicatrice: Organismo di diritto pubblico I.3) Principali settori di attivita' I.4) Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici: L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: no Sezione II: Oggetto dell'appalto II.1) Descrizione II.1.1) Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice: Procedura ristretta per l'affidamento in appalto cd. integrato complesso, ai sensi dell'art. 53, comma 2, lett. c), del D.Lgs. 163/2006, della progettazione esecutiva - previa acquisizione della progettazione definitiva in sede di offerta - e dei lavori afferenti alla realizzazione del Nuovo Polo Laboratoristico ARPA EST e del Dipartimento di Brescia di Arpa Lombardia, in relazione agli interventi di cui al "Piano di Accorpamento e Valorizzazione del Patrimonio dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente - A.R.P.A. Lombardia". II.1.2) Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione Lavori - Progettazione ed esecuzione Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Comune di Brescia (BS), Regione Lombardia, ITALIA. Codice NUTS ITC47 II.1.3) Informazioni sugli appalti pubblici, l'accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA): L'avviso riguarda un appalto pubblico II.1.4) Informazioni relative all'accordo quadro II.1.5) Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti: Previa acquisizione del progetto definitivo in sede di offerta, il presente appalto ha ad oggetto l'esecuzione della progettazione esecutiva e dei lavori di ristrutturazione dello stabile ubicato in Brescia, Via Cantore, 20, ai fini della realizzazione del Nuovo Polo Laboratoristico ARPA EST, dei nuovi uffici del Dipartimento di Brescia di ARPA Lombardia e della nuova Sede Territoriale Regionale di Brescia, il tutto secondo quanto meglio previsto nella documentazione di gara. II.1.6) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): 45210000 II.1.7) Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP): L'appalto e' disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP): si' II.1.8) Lotti: Questo appalto e' suddiviso in lotti: no II.1.9) Informazioni sulle varianti - Ammissibilita' di varianti: no II.2) Quantitativo o entita' dell'appalto II.2.1) Quantitativo o entita' totale:

  1. Importo complessivo dell'appalto (comprensivo di importo lavori, spese per la progettazione definitiva, spese per la progettazione esecutiva e oneri per la sicurezza): 12.739.402,89 EUR (I.V.A. esclusa), cosi' ripartito: a1- importo spese per la progettazione definitiva, soggetto a ribasso: 169.561,90 EUR (I.V.A. esclusa);

    a2- importo spese per la progettazione esecutiva, soggetto a ribasso: 99.876,35 EUR (I.V.A. esclusa);

    a3- importo complessivo dei lavori, soggetto a ribasso (al netto degli oneri per la sicurezza e delle spese per la progettazione definitiva ed esecutiva): 11.932.980,52 EUR (I.V.A. esclusa);

    a4- importo oneri per la sicurezza, non soggetto a ribasso: 536.984,12 EUR (I.V.A. esclusa). Il corrispettivo e' fissato a corpo, ai sensi di quanto previsto all'art. 53, comma 4, del D.Lgs. 163/2006. Si precisa che il corrispettivo riferito alle prestazioni relative alla progettazione definitiva ed esecutiva, di cui alle precedenti lett. a1 e a2, e' stato determinato con riferimento alle tariffe professionali, di cui al D.M. del 4 aprile 2001 e ss.mm.ii. b) Lavorazioni di cui si compone l'intervento secondo le categorie di cui al d.p.r. 5 ottobre 2010, n. 207: b1 - Categoria: OG1;

    Classifica: VI;

    Qualificazione obbligatoria: si;

    Importo (euro): 6.888.639,06 EUR;

    %: 55,24;

    Prevalente (P): P - Sub-appaltabile: si, nel limite del 30%. b2 - Categoria: OS30;

    Classifica: IVbis;

    Qualificazione obbligatoria: si;

    Importo (euro): 2.588.520,07 EUR;

    %: 20,76;

    Scorporabile/Sub-appaltabile: si, nel limite del 30%. b3 - Categoria: OS28;

    Classifica: IV;

    Qualificazione obbligatoria: si;

    Importo (euro): 2.335.548,53 EUR;

    %: 18,73;

    Scorporabile/Sub-appaltabile: si, nel limite del 30% b4 - Categoria: OS3;

    Classifica: III;

    Qualificazione obbligatoria: no;

    Importo (euro): 531.856,98 EUR;

    %: 4,27;

    Scorporabile/Sub-appaltabile: si. b5 - Categoria: OS4;

    Classifica: I;

    Qualificazione obbligatoria: no;

    Importo (euro): 125.400 EUR;

    %: 1,01;

    Scorporabile/Sub-appaltabile: si. C) Classi, categorie ed importi relativi alla progettazione dei lavori (inclusi oneri per la sicurezza), con riferimento all'art. 14 della l. 2 marzo 1949, n. 143: Ic - Importo lavori pari a 4.344.501,88 EUR;

    Ig - Importo lavori pari a 2.544.137,17 EUR;

    IIIb - Importo lavori pari a 2.690.536,10 EUR;

    IIIc - Importo lavori pari a 2.588.520,07 EUR;

    IIIa - Importo lavori pari a 302.269,42 EUR. II.2.2) Opzioni: Opzioni: no II.2.3) Informazioni sui rinnovi: L'appalto e' oggetto di rinnovo: no II.3) Durata dell'appalto o termine di esecuzione: in giorni: 710 (dall'aggiudicazione dell'appalto) Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico III.1) Condizioni relative all'appalto III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: i) L'offerta dovra' essere corredata, a pena di esclusione, secondo quanto meglio disciplinato nella Lettera di Invito: a) dalla garanzia provvisoria di cui all'art. 75, commi 1 e ss., del D.Lgs. 163/2006, pari al 2 % (due per cento) dell'importo complessivo dell'appalto di cui al punto II.2.1) lett. a) del presente Bando di Gara. La garanzia deve avere una validita' di almeno 360 (trecentosessanta) giorni dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte, che sara' indicato nella Lettera di Invito;

  2. dalla dichiarazione di un istituto bancario, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure, di un intermediario finanziario iscritto nell'albo di cui all'art. 106 del D.Lgs. 385/1993, contenente l'impegno a rilasciare, qualora il concorrente risultasse affidatario, una fideiussione o polizza assicurativa fideiussoria, relativa alla cauzione definitiva, ai sensi del combinato disposto degli articoli 75, comma 8, e 113 del D.Lgs. 163/2006. ii) L'aggiudicatario dovra' fornire le seguenti garanzie e coperture assicurative - secondo quanto meglio disciplinato nella Lettera di Invito - pena la decadenza dall'affidamento e le altre conseguenze previste dalla normativa vigente: a) una cauzione definitiva, pari al 10 % (dieci per cento) dell'importo contrattuale, secondo i contenuti e le modalita' di cui all'art. 113 del D.Lgs. 163/2006 e 123 del d.P.R. 207/2010;

  3. una polizza assicurativa, ai sensi dell'art. 129, comma 1, del D.Lgs. 163/2006 e dell'art. 125, commi 1 e 2, del d.P.R. 207/2010 - il cui importo della somma assicurata corrisponda all'importo del contratto - che tenga indenne l'Amministrazione Aggiudicatrice da tutti i rischi di esecuzione da qualsiasi causa determinati, salvo le eccezioni ivi previste, e che preveda anche una garanzia di responsabilita' civile per danni a terzi nell'esecuzione dei lavori, con massimale pari a 5.000.000 di euro, sino alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o di regolare esecuzione, secondo quanto indicato nello Schema di Contratto;

  4. una polizza indennitaria decennale, ai sensi dell'art. 129, comma 2, del D.Lgs. 163/2006 e dell'art. 126 del d.P.R. 207/2010, con decorrenza dalla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione, nonche' una polizza per responsabilita' civile verso terzi, della medesima durata, a copertura dei rischi di rovina totale o parziale dell'opera, ovvero dei rischi derivanti da gravi difetti costruttivi, secondo quanto indicato nello Schema di Contratto;

  5. con riferimento al progettista o ai progettisti incaricati della progettazione, ai sensi dell'art. 111 del D.Lgs. 163/2006 e dell'art. 269 del d.P.R. 207/2010, una polizza di responsabilita' civile professionale per i rischi derivanti dallo svolgimento delle attivita' di progettazione definitiva ed esecutiva e delle attivita' ad esse connesse, con decorrenza dalla stipula del contratto sino alla data d'emissione del certificato di collaudo provvisorio. Tale polizza dovra' coprire la responsabilita' civile professionale del/i progettista/i per i rischi derivanti anche da errori od omissioni nella redazione del progetto definitivo ed esecutivo, che abbiano determinato a carico dell'Amministrazione Aggiudicatrice nuove spese di progettazione e/o maggiori costi, ai sensi dell'art. 269, commi 1, 2 e 3, del d.P.R. 207/2010, e dovra' avere il massimale indicato nello Schema di Contratto. Ai sensi e per gli effetti del combinato disposto di cui agli articoli 40, comma 7, 75, comma 7, e 113, comma 1, del D.Lgs. 163/2006, per le imprese in possesso di Certificato del Sistema di Qualita', rilasciato secondo la normativa vigente, gli importi della garanzia provvisoria e della cauzione definitiva sono ridotti del 50 % (cinquanta per cento). Tutte le cauzioni e le garanzie richieste dovranno essere conformi agli schemi tipo contenuti nel D.M. 123/2004, pubblicato sulla G.U.R.I. n. 109 in data 11 maggio 2004. III.1.2) Principali modalita' di finanziamento e...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA