INFRASTRUTTURE LOMBARDE S.P.A. - Bando per la alienazione del compendio immobiliare denominato 'Sede storica degli Ospedali Riuniti Di Bergamo'

 
ESTRATTO GRATUITO

Bando per la alienazione del compendio immobiliare denominato 'Sede storica degli Ospedali Riuniti Di Bergamo' I. OGGETTO DELLA PROCEDURA I.1 A seguito della realizzazione del nuovo ospedale di Bergamo in Localita' Trucca, la cosiddetta 'Sede storica degli Ospedali Riuniti di Bergamo' - sita in Largo Barozzi/Via XXIV Maggio - e' destinata ad essere sottoposta ad un processo di riqualificazione e trasformazione urbanistica in grado di assicurare al comparto una nuova funzionalita' e centralita' urbana.

I.2 La presente procedura e' finalizzata alla alienazione, ai sensi ed alle condizioni del bando e della documentazione di gara, di detta Sede storica (l''Area'), di proprieta' dell'Azienda Ospedaliera 'Ospedali Riuniti' di Bergamo (l''Azienda Ospedaliera') e alla selezione del soggetto acquirente, il quale avra' l'obbligo di presentare al Comune di Bergamo una proposta di Programma Integrato di Intervento (PII) per la trasformazione urbanistica dell'Area.

I.3 L'Area oggetto di vendita e' individuata graficamente nella Planimetria Generale della Documentazione di gara. Sono esclusi dalla alienazione gli edifici denominati 'Palazzo dell'Amministrazione' e la 'Chiesa-casa dei frati', nonche' le relative aree di pertinenza, il tutto come rappresentato nella medesima Planimetria Generale.

  1. INQUADRAMENTO DELL'AREA - AMBITO URBANO II.1 La Sede storica degli Ospedali Riuniti, di estensione pari a circa 142.000 mq (superficie territoriale), si colloca in prossimita' del margine occidentale della citta' di Bergamo, strategicamente localizzata in stretta vicinanza con la citta' storica (a est), con gli insediamenti collinari (verso nord e ovest) e con le piu' recenti espansioni (verso sud). L'Area e' delimitata, sui fronti verso la citta', da Via Statuto e Via XXIV Maggio.

    L'Ospedale di Bergamo appartiene al sistema delle 'grandi attrezzature urbane' realizzate all'inizio del secolo scorso.

    L'attuale recinto ospedaliero e' il risultato di una stratificazione storica che trova la sua origine nell'impianto progettato dall'Ing. Giulio Marcovigi e portato a compimento nel 1930 dall'Ing. Ettore Piccioli. Il complesso ospedaliero fu realizzato, infatti, secondo i precetti sanitari degli anni '30 e organizzato secondo un sistema a 'padiglioni' connessi tra loro da collegamenti e pensiline coperte; pur mantenendo le caratteristiche compositive originarie, detto complesso risulta integrato dal processo di 'gemmazione', sia in estensione che in altezza, delle strutture originarie e dalla costruzione di nuovi padiglioni.

    L'Area si connette al sistema della viabilita' territoriale mediante un viale (Via XXIV Maggio) che in direzione nord/est-sud/ovest lo collega al sistema delle tangenziali urbane, all'aeroporto e all'autostrada. La connessione con la citta' novecentesca e' garantita dall'asse Via Statuto - Via Verdi confluente in Viale Papa Giovanni XXIII, l'asse di collegamento che, partendo dalla stazione ferroviaria, attraversa la citta' d'impianto novecentesco e raggiunge la citta' alta storica.

    L'Area costituisce, quindi, un ambito urbano di peculiare caratteristiche e pregio, destinato ad acquisire, mediante la riorganizzazione delle funzioni e l'apertura alla Citta', un nuovo significato nell'ambito del contesto cittadino, in cui i nuovi spazi progettati si pongano in piena integrazione con i valori paesaggistici, ambientali ed edilizi del sistema a contorno.

    II.2 I beni insistenti sull'Area e denominati 'Palazzo dell'Amministrazione' e 'Chiesa-casa dei frati' sono stati dichiarati di interesse storico artistico ai sensi del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e ss.mm.ii. con decreto dell'11 aprile 2008 della Direzione regionale per i Beni culturali e Paesaggistici della Lombardia. Le restanti parti del complesso ospedaliero sono sottoposte con il medesimo decreto, a specifiche prescrizioni d'uso (Cfr. Doc. 5.b2) della Documentazione di gara).

  2. QUADRO PROGRAMMATICO E STRUMENTAZIONE URBANISTICA In data 7.4.2000 e' stato e' stato sottoscritto l''Accordo di Programma tra Ministero della sanita', Regione Lombardia, A.O.

    Ospedali Riuniti di Bergamo, Comune di Bergamo, Provincia di Bergamo, per la costruzione del Nuovo Ospedale di Bergamo in localita' Trucca e per la realizzazione degli interventi connessi', successivamente integrato con gli Atti in data 6.4.2004, 18.11.2008 e 8.10.2012.

    Con Delibera del Consiglio Comunale n. 86 Reg./26 prop. del. in data 14.5.2010, e' stato definitivamente approvato il Piano di Governo del Territorio (PGT) del Comune di Bergamo nel quale sono stati recepiti i contenuti urbanistici dell'Atto Integrativo all'Accordo di Programma del 18.11.2008.

    Con Deliberazione del Consiglio Comunale del 28.5.2012 (n. 104

    Registro C.C. - N. 10 prop. del.), il Comune di Bergamo ha approvato, ai sensi dell'art. 9, comma 15, della LR 12/2005, l'aggiornamento delle tipologie e dei dati quantitativi dei servizi relativi all'area di Largo Barozzi, elencati nell'elaborato del Piano dei Servizi del PGT 'PS0b Apparato normativo - Parte 2 Catalogo dei servi di progetto'.

    In data 12.7.2012, e' stato sottoscritto un Protocollo d'Intesa tra Comune di Bergamo, Universita' degli Studi di Bergamo e Azienda Ospedaliera per la regolamentazione dell'insediamento di servizi universitari nell'attuale sede ospedaliera. Tale Protocollo individua le modalita' attuative nell'ambito del PII di detti servizi universitari.

    L'Atto Integrativo all'Accordo di Programma dell'8.10.2012 approvato con Dpgr del 16.10.2012, n. 9166 - aggiornando il precedente quadro programmatico alla luce degli atti sopra richiamati, individua i contenuti della riqualificazione della Sede storica dell'Azienda Ospedaliera e le azioni degli Enti interessati al fine di pervenire alla trasformazione urbanistica del comparto, da attuarsi attraverso un Programma Integrato di Intervento, ai sensi degli articoli 87 e ss. della l.r. Lombardia 11 marzo 2005, n. 12.

    Le informazioni relative al PGT del Comune di Bergamo ed i relativi atti sono reperibili nella apposita sezione del sito internet dell'Ente (www.comune.bergamo.it).

  3. VENDITORE IV.1 Azienda Ospedaliera 'Ospedali Riuniti' di Bergamo, con sede in Bergamo, Largo Barozzi,1 e' il soggetto venditore dell'Area.

    IV.2 Regione Lombardia, con atto del 7 aprile 2010, inserito nella Raccolta Convenzioni e Contratti della Regione Lombardia in data 13 luglio 2010, n. 14276/RU ha individuato Infrastrutture Lombarde S.p.A., con sede in Milano, via Pola, n. 12/14 ('ILSPA'), quale soggetto preposto all'alienazione del patrimonio dell'Azienda Ospedaliera e, per l'effetto, la medesima Infrastrutture Lombarde S.p.A. procede alla indizione della presente procedura di evidenza pubblica.

  4. ACQUIRENTE V.1 Il soggetto aggiudicatario della procedura di gara sara' il soggetto acquirente dell'Area.

    V.2 Il soggetto aggiudicatario sara' tenuto alla sottoscrizione del Contratto preliminare di compravendita facente parte della Documentazione di gara, nei termini e nei modi previsti dal presente bando.

    V.3 Il soggetto aggiudicatario ha l'obbligo, una volta sottoscritto il Contratto preliminare di compravendita, di presentare al Comune di Bergamo una proposta di Programma Integrato di Intervento (PII) per la trasformazione urbanistica dell'Area secondo quanto previsto nel medesimo Contratto preliminare di compravendita.

    V.4 Il Contratto definitivo di compravendita verra' stipulato una volta intervenuta l'approvazione da parte del Comune di Bergamo del PII. La mancata approvazione del PII da parte del Comune di Bergamo costituisce condizione risolutiva del Contratto preliminare, fatta salva la facolta' del soggetto acquirente, come prevista dallo Schema di Contratto preliminare, di dichiarare, in qualunque momento successivamente alla sottoscrizione del medesimo Contratto e non oltre 30 giorni dal verificarsi dell'evento risolutivo, di non volersi avvalere della condizione risolutiva considerando ugualmente efficace il Contratto preliminare.

    V.5 Gli obblighi a carico del soggetto aggiudicatario relativamente all'acquisto dell'Area e alla trasformazione urbanistica della medesima sono regolati nello...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA