LEGGE REGIONALE 12 aprile 2017 , n. 6 - Norme urgenti in materia di delega di funzioni contributive alle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Friuli-Venezia Giulia. (17R00248)

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia - Supplemento Ordinario n. 13 del 14 aprile 2017) IL CONSIGLIO REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE Promulga la seguente legge: Art. 1 Modifiche alle leggi regionali 4/2005, 11/2011, 5/2012, 4/2013, 4/2014 e 3/2015 in materia di delega alle camere di commercio di funzioni concernenti la concessione di contributi alle imprese e per l'acquisto di biciclette elettriche a pedalata assistita 1. All'art. 42 della legge regionale 4 marzo 2005, n. 4 (Interventi per il sostegno e lo sviluppo competitivo delle piccole e medie imprese del Friuli-Venezia Giulia. Adeguamento alla sentenza della Corte di giustizia delle Comunita' europee 15 gennaio 2002, causa C-439/99, e al parere motivato della Commissione delle Comunita' europee del 7 luglio 2004), sono apportate le seguenti modifiche: a) la rubrica e' sostituita dalla seguente: «Delega di funzioni alle camere di commercio»;

  1. al comma 1 le parole «A decorrere dal 1° gennaio 2013 sono delegate all'Unione regionale delle Camere di commercio del Friuli-Venezia Giulia (di seguito Unioncamere FVG)» sono sostituite dalle seguenti: «Sono delegate alle camere di commercio aventi sede in Friuli-Venezia Giulia»;

  2. dopo la lettera n) del comma 1 sono aggiunte le seguenti: «n-bis) contributi a sostegno di progetti di imprenditoria femminile di cui all'art. 2, comma 85, della legge regionale 11 agosto 2011, n. 11 (Assestamento del bilancio 2011);

    n-ter) contributi a sostegno di progetti di imprenditoria giovanile di cui all'art. 20, comma 3, della legge regionale 22 marzo 2012, n. 5 (Legge per l'autonomia dei giovani e sul Fondo di garanzia per le loro opportunita');

    n-quater) incentivi per il rafforzamento e il rilancio della competitivita' delle microimprese e delle piccole e medie imprese di cui al titolo II, capi II e III, della legge regionale 4 aprile 2013, n. 4 (Incentivi per il rafforzamento e il rilancio della competitivita' delle microimprese e delle piccole e medie imprese del Friuli-Venezia Giulia e modifiche alle leggi regionali 12/2002 e 7/2011 in materia di artigianato e alla legge regionale 2/2002 in materia di turismo).»;

  3. il comma 2 e' sostituito dal seguente: «2. Al fine di disciplinare i rapporti tra la Regione e le Camere di commercio, l'Amministrazione regionale stipula apposita convenzione in conformita' a uno schema approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'Assessore alle attivita' produttive.». 2. All'art. 43 della legge regionale 4/2005 sono apportate le seguenti modifiche: a) al comma 1-bis la parola «annualmente» e' soppressa;

  4. al comma 2 le parole «di Unioncamere FVG» sono sostituite dalle seguenti: «delle Camere di commercio»;

  5. i commi 3 e 4 sono abrogati. 3. All'art. 45 della legge regionale 4/2005 le parole «Unioncamere FVG riceve» sono sostituite dalle seguenti: «le Camere di commercio ricevono». 4. All'art. 2 della legge regionale 11 agosto 2011, n. 11 (Assestamento del bilancio 2011), sono apportate le seguenti modifiche: a) al comma 85 le parole «, anche tramite delega alla Unione regionale delle Camere di Commercio del Friuli-Venezia Giulia (Unioncamere FVG),» sono soppresse;

  6. al comma 86 le parole «, nonche' le modalita' di esercizio dell'eventuale delega» sono soppresse. 5. Al comma 3 dell'art. 20 della legge regionale 22 marzo 2012, n. 5 (Legge per l'autonomia dei giovani e sul Fondo di garanzia per le loro opportunita'), le parole «, anche tramite delega alla Unione regionale delle Camere di Commercio del Friuli-Venezia Giulia (Unioncamere FVG),» sono soppresse. 6. Sono abrogate le seguenti disposizioni: a) l'art. 6 della legge regionale 4 aprile 2013, n. 4 (Incentivi per il rafforzamento e il rilancio della competitivita' delle microimprese e delle piccole e medie imprese del Friuli-Venezia Giulia e modifiche alle leggi regionali 12/2002 e 7/2011 in materia di artigianato e alla legge regionale 2/2002 in materia di turismo);

  7. l'art. 55, comma 1, della legge regionale 5 dicembre 2013, n. 21 (Disposizioni urgenti in materia di tutela ambientale, difesa e gestione del territorio, lavoro, diritto allo studio universitario, infrastrutture, lavori pubblici, edilizia e...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA