Il lavoro da problema a fondamento della Repubblica

Autore:Roberto Voza
Pagine:725-735
 
ESTRATTO GRATUITO
ROBERTO VOZA
IL LAVORO DA PROBLEMA
A FONDAMENTO DELLA REPUBBLICA*
Appare quanto mai felice la scelta di fare del tema del lavoro una delle
trame essenziali di un convegno volto a ripercorrere le radici e i percorsi
dell’unicazione italiana.
Se è vero che il movimento delle società progredite può essere riassun-
to nella celebre formula del passaggio dallo status al contratto1, in relazio-
ne al nostro tema tale processo ha signicato il progressivo superamento di
un’economia basata sul lavoro servile, o comunque interno alla comunità
domestica, a favore di un’economia fondata sul libero scambio del lavoro,
attraverso la forma giuridica del contratto.
Nel passaggio dallo status al contratto, il lavoro divenne materia di un
libero scambio di merci fra loro equivalenti e la condizione di chi lavorava
sotto la signoria altrui mutò in esercizio della libertà di volere, della disponi-
bilità su stessi. Insomma, nella libertà dei moderni fu ricompresa la facoltà
di scegliere la propria occupazione e di esercitarla.
Fu, dunque, il contratto, e non più i vincoli di status, a fondare l’eserci-
zio del potere sull’organizzazione del lavoro e su coloro che vi partecipano,
all’interno di una relazione fra soggetti liberi ed eguali.
Ma–come è noto–la libertà dei moderni non affrancò la Storia né dalla
miseria, né dallo sfruttamento, perché occultava le profonde diseguaglianze
sostanziali che si annidavano all’ombra dell’ingenua celebrazione dei fasti
delle rivoluzioni borghesi, all’ombra–insomma–della “maestosa eguaglianza
della legge che proibisce al ricco come al povero di dormire sotto i ponti, di
mendicare per le strade e di rubare il pane”2.
* Il presente contributo riproduce, con l’aggiunta delle note, la relazione al convegno di studi
Puglia, Italia, Europa dall’Unità alla Comunità con Mazzini Uomo e Cittadino del Futuro”, te-
nutosi a Cassano delle Murge (BA) il 16-17 dicembre 2011 ed organizzato dal Comune di Cassano
delle Murge e dal Comitato Pugliese per il 150° anniversario dell’Unità Nazionale.
1 H.S. M, Ancient Law, London, 1861.
2 Così, con feroce ironia, A. F, Il giglio rosso, Rizzoli, Milano, 1950, p. 75.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA