L. 15 gennaio 1994, n. 64

Autore:Luigi Tramontano
Pagine:173-187
RIEPILOGO

Ratifica ed esecuzione dellaconvenzione europea sul riconoscimento e l’esecuzionedelle decisioni in materia di affidamento dei minori edi ristabilimento dell’affidamento, aperta alla firma aLussemburgo il 20 maggio 1980, e della convenzione sugliaspetti civili della sottrazione internazionale di minori, apertaalla firma a L’Aja il 25 ottobre 1980; norme di attuazione dellepredette convenzioni,... (visualizza il riepilogo completo)

 
ESTRATTO GRATUITO
173
Appendice normativa
L. 15 gennaio 1994, n. 64
32. Il protocollo allegato alla presente convenzione ne costituisce parte integrante.
33. La presente convenzione, redatta in un unico esemplare in lingua danese, francese,
inglese, irlandese, italiana, olandese e tedesca, ciascun testo facente ugualmente fede, sarà
depositata negli archivi del Segretariato generale del Consiglio delle Comunità europee. Il
Segretario Generale provvederà a trasmetterne copia certificata conforme al Governo di cia-
scuno degli stati firmatari.
In fede di che, i sottoscritti, debitamente autorizzati a tal fine, hanno firmato la presente
convenzione.
Fatto a Roma, addì diciannove giugno millenovecentottanta.
3.
L. 15 gennaio 1994, n. 64. Ratifica ed esecuzione della convenzione europea sul rico-
noscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia di affidamento dei minori e
di ristabilimento dell’affidamento, aperta alla firma a Lussemburgo il 20 maggio
1980, e della convenzione sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di
minori, aperta alla firma a L’Aja il 25 ottobre 1980; norme di attuazione delle
predette convenzioni, nonché della convenzione in materia di protezione dei mi-
nori, aperta alla firma a L’Aja il 5 ottobre 1961, e della convenzione in materia di
rimpatrio dei minori, aperta alla firma a L’Aja il 28 maggio 1970 (Suppl. ord. alla
Gazzetta Ufficiale Serie gen. - n. 23 del 29 gennaio 1994).
1. 1. Il Presidente della Repubblica è autorizzato a ratificare la convenzione europea sul
riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia di affidamento dei minori e di ri-
stabilimento dell’affidamento, aperta alla firma a Lussemburgo il 20 maggio 1980, nonché la
convenzione sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori, aperta alla firma
a L’Aja il 25 ottobre 1980.
2. 1. Piena ed intera esecuzione è data alle convenzioni di cui all’articolo 1, a decorrere
dalla data della loro entrata in vigore, in conformità a quanto previsto dall’articolo 22 della
convenzione di Lussemburgo e dell’articolo 43 della convenzione de L’Aja.
3. 1. Il Ministero di grazia e giustizia, Ufficio per la giustizia minorile, è autorità centrale
ai sensi e per gli effetti dell’articolo 3 della convenzione de L’Aja del 28 maggio 1970 sul rim-
patrio dei minori, dell’articolo 2 della convenzione europea di Lussemburgo del 20 maggio
1980 sul riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia di affidamento dei minori
e di ristabilimento dell’affidamento, nonché dell’articolo 6 della convenzione de L’Aja del 25
ottobre 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori.
2. Per lo svolgimento dei suoi compiti l’autorità centrale si avvale, ove necessario, della
rappresentanza ed assistenza dell’Avvocatura dello Stato, nonché dei servizi minorili dell’Am-
ministrazione della giustizia. Può chiedere l’assistenza degli organi della pubblica ammini-
strazione e della Polizia di Stato, e di tutti gli enti i cui scopi corrispondono alle funzioni che
le derivano dalle convenzioni di cui al comma 1.
3. Gli atti giudiziari per l’attuazione della presente legge nelle procedure promosse su
richiesta dell’autorità centrale sono esenti dalle imposte di bollo e di registro e da ogni altra
spesa e diritto.
4. Il Ministero di grazia e giustizia, Ufficio per la giustizia minorile, è altresì designato
come autorità centrale competente per gli adempimenti di cui agli articoli 6 e 11 della con-
venzione de L’Aja del 5 ottobre 1961 sulla competenza delle autorità e sulla legge applicabile
in materia di protezione dei minori.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA