DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 31 ottobre 2008 - Istituzione del Fondo perequativo degli avvocati e procuratori dello Stato.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL PRESIDENTE

DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l'art. 61, comma 9, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008 n. 133;

Vista la legge 3 aprile 1979, n. 103;

Visto il regio decreto 30 ottobre 1933, n. 1611;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 dicembre 1993, n. 594, e, in particolare, l'art. 6, comma 2;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29 febbraio 1972, come modificato dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14 aprile 2000, n. 175;

Sentita l'Associazione unitaria avvocati e procuratori dello Stato;

Vista la deliberazione assunta dal Consiglio degli avvocati e procuratori dello Stato nella seduta 30 settembre 2008;

Decreta:

Art. 1.

Fondo di perequazione

E' istituito il Fondo perequativo degli avvocati e procuratori dello Stato, al quale affluiscono gli importi riassegnati dall'amministrazione finanziaria dello Stato ai sensi dell'art. 61, comma 9, della legge 6 agosto 2008, n. 133.

Art. 2.

Modalita' di gestione e ripartizione delle somme

  1. Le somme versate nel Fondo sono ripartite fra tutti gli avvocati e procuratori in servizio, in proporzione allo stipendio determinato in base alle tabelle di cui alle leggi 2 aprile 1979, n. 97, e 19 febbraio 1981, n. 27, maggiorato degli aumenti derivanti dalla progressione economica relativa alla sola anzianita' di servizio effettivamente prestato nella qualifica e classe di appartenenza: a) per il...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA