Introduzione

Autore:Antonio Belsito
Pagine:13-14
 
ESTRATTO GRATUITO
13
Introduzione
Cosa è il mobbing? In cosa consiste essere mobbizzato?
Così si rivolgeva a me un illustre Maestro del diritto del lavoro mentre io
cercavo di far presente che questo fenomeno ormai apparteneva alla realtà e
non poteva essere ignorato dai giuslavoristi.
Tuttavia quelle domande mi venivano poste affinché da buon giurista, pren-
dessi atto della inesistenza di tale istituto “estraneo” al nostro ordinamento.
La giurisprudenza di merito alla fine degli anni 90 e quella di legittimità suc-
cessivamente, attraverso l’enunciazione dei principi di diritto ha in qualche modo
cercato di creare i presupposti per ovviare all’assenza di una legislazione ad hoc
specificandone e precisandone le componenti essenziali ai fini dell’identificazione
dello stesso pian piano interpretando estensivamente le norme già preesistenti o
provando meglio a disciplinare la materia della sicurezza nei luoghi di lavoro,
in un’ottica improntata soprattutto alla tutela della salute di chi presta la propria
attività lavorativa.
Il D. lgs. 81/2008 con le sue successive integrazioni non solo fornisce le
regole sulla prevenzione e valutazione del rischi tra cui fa rientrare il rischio stress,
quanto ribadisce concetti quali la cooperazione, la collaborazione, l’integrazione
all’interno di un gruppo di lavoro, il sostegno del collega, l’assistenza, l’aiuto
reciproco ecc..
In questi anni molti sono stati i tentativi promossi al fine di poter disciplinare
il fenomeno del mobbing e apprezzabili gli sforzi dei legislatori regionali.
Nel 2002 la Regione Lazio promulgava una legge sul mobbing annullata
poco dopo dalla Corte Costituzionale che la dichiarava costituzionalmente
illegittima. Tale esempio veniva seguito da altre regioni che si limitavano però
a disporre solo quanto di loro competenza nonché da numerosi parlamentari e
gruppi che nel corso degli ultimi anni, hanno fatto pervenire più disegni di legge
all’attenzione del parlamento.
Resta il dato di fatto oggettivo che, a tutt’oggi, il nostro ordinamento statuale
non ha istituzionalizzato il mobbing ma che in compenso tale termine risulta così

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA