Introduzione

Autore:Antonio Uricchio
Occupazione dell'autore:Preside della Facoltà
Pagine:13-14
 
ESTRATTO GRATUITO
La legge di riforma universitaria n. 240/2010, invero più subita che condi-
visa, ha determinato una profonda riorganizzazione del sistema universitario,
disponendo la soppressione di tutte le facoltà e l’accentramento nei diparti-
menti delle funzioni didattiche e di ricerca.
Dopo cinque anni di intensa attività, la seconda facoltà di giurisprudenza
dell’Università di Bari Aldo Moro con sede a Taranto cessa, quindi, di esi-
stere, e con essa la serie di pubblicazioni “Annali della facoltà”, giunta, con
il presente volume, al quinto numero. Il riordino necessitato degli assetti di
governo universitario non fa venire tuttavia meno l’impegno dell’Università
di Bari nell’area ionica, come dimostra l’espresso riconoscimento nel nuovo
statuto della sede decentrata di Taranto e del suo dipartimento, né tantomeno
comporta la ne degli annali (che proprio quest’anno sono stati inseriti nel
ranking delle riviste scientiche dall’ANVUR).
Istituito già da qualche anno e guidato in modo sapiente dal prof. Fran-
cesco Mastroberti, il dipartimento ionico in “sistemi economici e giuridici
del mediterraneo. Società, ambiente, cultura”, nel raccogliere il testimone
delle facoltà tarantine, si è ulteriormente consolidato sia per le attività di
ricerca portate avanti, sia per l’opzione manifestata da tanti colleghi giuristi
ed economisti, oltre che dell’area pedagogica, letteraria e medica. La sua
maggiore articolazione rappresenta, quindi, un grande potenziale, favorendo
maggiori integrazioni di competenze e stimolando i confronti soprattutto con
il territorio.
Il dipartimento ionico si presenta, pertanto, “forte” dinanzi alle nuove
sde proprio per l’adesione convinta e libera di oltre 50 docenti. Ad essi va
quindi un vivo ringraziamento per aver voluto assicurare il proprio impegno
nella nuova struttura che, dopo le elezioni, dello scorso 3 ottobre, avrò l’ono-
re e l’onere di dirigere.
Un vivo ringraziamento va, inoltre, a tutti i docenti della facoltà di giu-
risprudenza che hanno manifestato la scelta di fare parte di altre strutture
INTRODUZIONE

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA