DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 1 luglio 2011, n. 152 - Regolamento per la definizione di criteri e modalita' di conferimento degli incarichi di revisione ordinaria e straordinaria affidati dall'Amministrazione regionale, in attuazione dell'articolo 14, comma 6-bis, della legge regionale 3 dicembre 2007, n. 27 (Disciplina organica in materia di promozione e vigilanza del comparto cooperativo).

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Friuli-Venezia Giulia n. 28 del 13 luglio 2011) IL PRESIDENTE Vista la legge regionale 3 dicembre 2007, n. 27 (Disciplina organica in materia di promozione e vigilanza del comparto cooperativo), con particolare riferimento alla disciplina di cui al capo IV, avente ad oggetto le revisioni ordinarie e straordinarie a enti cooperativi e banche di credito cooperativo;

Viste in quest'ambito le disposizioni recate dall'art. 14, che definisce le modalita' di effettuazione i dette revisioni e indica i soggetti abilitati a procedervi, dall'art. 20, concernente specificamente le funzioni di vigilanza sulle banche di credito cooperativo, nonche' dall'art. 21, concernente l'elenco regionale dei revisori degli enti cooperativi;

Atteso che il comma 6-bis del citato art. 14, come introdotto con l'art. 2, comma 44, lettera c), della legge regionale 29 dicembre 2010, n. 22 (Legge finanziaria 2011), dispone che con regolamento regionale sono stabiliti i criteri e le modalita' di conferimento degli incarichi di revisione ordinaria e straordinaria affidati dall'amministrazione regionale;

Visto lo schema di regolamento, predisposto in applicazione della norma sopraindicata dalla direzione centrale istruzione, universita', ricerca, famiglia, associazionismo e cooperazione, che definisce puntualmente i presupposti e i requisiti soggettivi necessari per il conferimento degli incarichi nonche' le modalita' per procedere alla comparazione delle candidature, prevedendo a tal fine la costituzione di una lista di accreditamento di esperti in materia e fissando oggettivi criteri di priorita' per la formazione, in quest'ambito, di una graduatoria annuale, finalizzata all'individuazione dei destinatari degli incarichi stessi;

Ritenuto di procedere all'emanazione dell'allegato 'Regolamento per la definizione di criteri e modalita' di...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA