DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 1 ottobre 2012, n. 198 - Regolamento concernente la concessione di contributi ai soggetti gestori delle «Vetrine» della Regione Friuli-Venezia Giulia per la realizzazione di eventi, in attuazione dell'articolo 4, comma 13, della legge regionale 11 novembre 2011, n. 15 (Norme per la promozione del Friuli-Venezia Giulia e lo sviluppo del turismo proveniente dalle altre regioni italiane e dall'estero).

(Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Friuli-Venezia Giulia n. 41 del 10 ottobre 2012) IL PRESIDENTE Vista la legge regionale 11 novembre 2011, n. 15 (Norme per la promozione del Friuli-Venezia Giulia e lo sviluppo del turismo proveniente dalle altre regioni italiane e dall'estero);

Visto in particolare l'art. 4, comma 13 della legge regionale n.

15/2011, il quale prevede che con regolamento regionale da emanarsi entro novanta giorni dall'approvazione delle legge stessa sono determinati i criteri e le modalita' per la concessione di contributi ai soggetti gestori delle 'Vetrine' del Friuli-Venezia Giulia, cosi' come definite dall'art. 4, commi 1, 2 e 3 della legge regionale n.

15/2011;

Considerata la necessita' di concedere contributi ai soggetti gestori delle 'Vetrine' del Friuli-Venezia Giulia al fine di aumentare l'attrattivita' del territorio e la sua conoscenza mediante la creazione e conduzione delle vetrine per la realizzazione di eventi con lo scopo di promuovere la conoscenza del territorio, dei prodotti e delle imprese della regione Friuli-Venezia Giulia;

Visto il testo del 'Regolamento concernente la concessione di contributi ai soggetti gestori delle ''Vetrine'' della Regione Friuli-Venezia Giulia per la realizzazione di eventi, in attuazione dell'art. 4, comma 13, della legge regionale 11 novembre 2011, n. 15 (Norme per la promozione del Friuli-Venezia Giulia e lo sviluppo del turismo proveniente dalle altre regioni italiane e dall'estero)';

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1633 del 20 settembre 2012;

Visto il decreto del direttore centrale attivita' produttive n.

1450/PROD del 28 settembre 2012 con cui si e' provveduto a rettificare, ai sensi della legge regionale 26 gennaio 2004, n. 1, art. 7, comma 34, l'errore materiale contenuto nella citata deliberazione della Giunta regionale n. 1633 del 20 settembre 2012;

Ritenuto pertanto di emanare il suddetto regolamento;

Visto l'art. 42 dello Statuto speciale della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia;

Visto l'art. 14 delle legge regionale 18 giugno 2007, n. 17, avente ad oggetto 'Determinazione della forma di governo della Regione Friuli-Venezia Giulia e del sistema elettorale regionale, ai sensi dell'art. 12 dello Statuto di autonomia';

Decreta:

  1. E' emanato, per quanto espresso in premessa, il 'Regolamento concernente la concessione di contributi ai soggetti gestori delle 'Vetrine'' della Regione Friuli-Venezia Giulia per la realizzazione di eventi, in attuazione dell'art. 4, comma 13, della legge regionale 11 novembre 2011, n. 15 (Norme per la promozione del Friuli-Venezia Giulia e lo sviluppo del turismo proveniente dalle altre regioni italiane e dall'estero)' nel testo allegato che costituisce parte integrante e sostanziale del presente decreto.

  2. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e farlo osservare come Regolamento della Regione.

  3. Il presente decreto sara' pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione.

Udine, 1° ottobre 2012

TONDO

Allegato

Regolamento concernente la concessione di contributi ai soggetti gestori delle 'Vetrine' della Regione Friuli-Venezia Giulia per la realizzazione di eventi, in attuazione dell'art. 4, comma 13, della legge regionale 11 novembre 2011, n. 15 (Norme per la promozione del Friuli-Venezia Giulia e lo sviluppo del turismo proveniente dalle altre regioni italiane e dall'estero).

Art. 1.

Finalita' 1. Il presente regolamento definisce, ai sensi e per gli effetti dell'art. 4, comma 13 della legge regionale 11 novembre 2011, n. 15 (Norme per la promozione del Friuli-Venezia Giulia e lo sviluppo del turismo proveniente dalle altre regioni italiane e dall'estero), i criteri e le modalita' per la concessione di contributi ai soggetti gestori delle 'Vetrine' del Friuli-Venezia Giulia, cosi' come definite dall'art. 4, commi 1, 2, 3 della legge regionale n. 15/2011.

Art. 2.

Soggetti beneficiari del contributo 1. Sono beneficiari del contributo per la realizzazione degli eventi di cui all'art. 4, comma 11, della legge regionale n. 15/2011, i soggetti gestori affidatari a titolo gratuito della 'vetrina' ai sensi del comma 8 dell'articolo medesimo.

Art. 3.

Regime dell'aiuto 1. Ai fini del presente regolamento, nel caso i beneficiari siano soggetti aventi natura di impresa, gli incentivi sono concessi ai soggetti di cui all'art. 2 secondo la regola 'de minimis' ai sensi del regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006, relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del Trattato agli aiuti d'importanza minore ('de minimis'), pubblicato in G.U.U.E.

- serie L - n. 379 del 28 dicembre 2006.

  1. Ai sensi dell'art. 2 del regolamento (CE) n. 1998/2006, l'importo complessivo degli aiuti 'de minimis' non puo' superare i 200.000,00 euro nell'arco di tre esercizi finanziari. L'importo complessivo degli aiuti 'de minimis' concessi ad un'impresa attiva nel settore del trasporto su strada non puo' superare i 100.000,00 euro nell'arco di tre esercizi finanziari.

  2. Ai fini della verifica del rispetto dei limiti previsti al comma 2, la concessione dell'incentivo e' subordinata al rilascio di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta', attestante qualsiasi altro aiuto de minimis ricevuto nel corso dei due esercizi finanziari precedenti e nell'esercizio finanziario in corso, comprensivo dell'incentivo oggetto della domanda di contributo, nonche' ogni altro aiuto di importo limitato ricevuto ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 giugno 2009 (Modalita' di applicazione della Comunicazione della Commissione europea - Quadro di riferimento temporaneo comunitario per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'accesso al finanziamento nell'attuale situazione di crisi finanziaria ed economica) e del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 dicembre 2010 (Modalita' di applicazione della Comunicazione della Commissione europea - Quadro temporaneo dell'Unione per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'accesso al finanziamento nell'attuale situazione di crisi finanziaria ed economica).

    ...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA