Relazione sull'esperimento per l'introduzione nella Camera dei deputati di un sistema di informazione videotex (marzo 1984)

Autore:Rodolfo Pagano
Pagine:187-238
RIEPILOGO

I. Nozioni generali sul videotex. II. Videotex italiano: il videotel. III. Motivazioni dell'esperimento. IV. Resoconto dell'esperimento. V. Le esperienze videotex nei Parlamenti europei. Allegati. 1. Esempi (a stampa) dei contenuti dell'esperimento. 2. Il Videotex all'Assemblea nazionale francese. 3. Il Videotex al Bundestag: esperienze e prospettive. 4. La tecnologia dell'informazione a... (visualizza il riepilogo completo)

 
ESTRATTO GRATUITO

    La presente relazione è stata redatta dal dott. Rodolfo Pagano, capo del Servizio per la documentazione automatica della Camera dei deputati, a conclusione di un esperimento per l'introduzione nella Camera di un sistema di informazione basato sulla tecnologia videotex ed in vista della presentazione dell'esperimento stesso al Presidente della Camera on. Nilde lotti. La presentazione ha avuto luogo in data 3 aprile 1984 ed è stata trasmessa dalla IV. («Speciale Parlamento» del 14 aprile 1984). Si ringrazia la Segreteria generale della Camera per avere consentito alla pubblicazionè della relazione.


Page 187

@I. Nozioni generali sul videotex

Ai tradizionali servizi di telecomunicazione1 quali la telegrafia, la telefonia ed il teletex si sono aggiunti in questi ultimi anni nuovi servizi generalmente sussunti sotto il neologismo di telematica. Tra questi un posto preminente va assumente la cosiddetta videoinformazione.

Page 188

La videoinformazione

Con il termine videoinformazione o viewdata si intende l'insieme di mezzi trasmissivi di informazioni, che si avvalgono delle tecniche della telefonia, della televisione e dell'elaborazione elettronica per la trasmissione di testi, disegni, grafici, memorizzati e ricercati dall'elaboratore e successivamente visualizzati sulo schermo televisivo.

La videoinformazione comprende due tipi di servizi: il teletext ed il videotex.

Denominazioni nazionali di sistemi videotex e teletext

I sistemi videotex e teletext sono diffusi, a livello di servizio normale od in forma sperimentale, in molti paesi del mondo con denominazioni differenti.

Paese
Denominazione del servizio Videotex
Denominazione del servizio Teletext
Canada Telidon, Id, Vista, Vidon non definito
Finlandia Telset non definito
Francia Teletel Antiope
Germania Federale Bildschirmtext TV-Bildschirmtext
Giappone Captain non definito
Gran Bretagna Prestel Teletext
Italia Videotel Televideo
Olanda Viditel non definito
Spagna Videotex non definito
Svezia Data Vision Teletext
Svizzera Bildschirmtext TV-Bildschirmtext
U.S.A. Viewtron, Channel 2000 non definito

Il teletext

Il teletext consiste nella trasmissione continuativa di informazioni contenute in una banca dati, attraverso la rete di emissione televisiva via etere o via cavo. Questo tipo di trasmissione è definita intemazionalmente «broadcast videotex» per evidenziare il tipo di trasmissione utilizzata.

Di norma la trasmissione dei dati teletext viene effettuata contemporaneamente alla emissione televisiva ordinaria (teletext a canale ridotto)2. PerPage 189 comprendere ciò occorre tener presente che la trasmissione televisiva avviene per successione di «quadri» e che come nella proiezione dei fotogrammi di una pellicola cinematografica soltanto per la rapidità di successione dei quadri stessi si ha la sensazione della continuità. Ora tra un quadro TV e l'altro esiste un intervallo o assenza di trasmissione detta zona di blanking. Il teletext invia le informazioni (testo e grafici) della banca dati negli intervalli tra i quadri TV, senza perciò sovrapporsi alla trasmissione televisiva ordinaria. Inoltre il fatto che il segnale video sia analogico e quello del teletext sia digitale consente la piena protezione dalle interferenze reciprochi

In altri termini la emittente TV emette un segnale elettromagnetico che trasporta sia le immagini televisive sia le "pagine" teletext. In ricezione, il segnale viene captato dal televisore domestico il quale però visualizza soltanto le immagini televisive; per ottenere la visualizzazione delle pagine teletext-l'apparecchio televisivo deve essere integrato da un dispositivo chiamato «adattatore». Gli apparecchi di più recente produzione sono «predisposti» per adempiere ad entrambe le funzioni.

L'adattatore è composto di tre elementi, ciascuno con una precisa funzione:

- decodificatore: ha il compito di separare, filtrando il segnale in arrivo, la informazione teletext da quella televisiva ordinaria;

- selettore: le pagine che arrivano in continuazione dall'emittente sono contrassegnate da un codice di identificazione, L'utente che desidera la visualizzazione stabile sullo schermo TV di una pagina, forma, usando il telecomando del televisore il codice della pagina desiderata, il selettore, quando riceve dall'emittente (ciclicamente) il codice di pagina coincidente con quello formato dall'utente, predispone la memorizzazione della pagina in arrivo e la sua presentazione sullo schermo che rimarrà fissa fino ad un nuovo comando dell'utente;

- memorizzatore: ha la funzione di tenere in memoria la pagina scelta dall'utente.

Dato che la trasmissione teletext è, come quella televisiva, a senso unico, tutte le «pagine» della banca dati devono essere trasmesse continuamente e e ciclicamente. Il tempo di ripetizione del ciclo, per non rendere fastidiosa l'attesa, è normalmente di 20-30 secondi. Ciò significa che nel caso del teletext a canale ridotto cioè in «contemporanea» alla trasmissione televisiva, il numero delle pagine trasmesse deve essere limitato (qualche centinaio). Nel caso invece del teletext a canale pieno, a parità del tempo di attesa, il numero delle pagine diventa notevolmente superiore (10-15 mila).

Da quanto esposto si evince che nessun colloquio si stabilisce tra utente e banca dati teletext. Rispetto a quest'ultima l'utente è in posizione passiva ossia di semplice ricevente. Un colloquio limitato (scelta delle pagine) si svolge soltanto tra utente ed il suo terminale video.

Page 190

[ NON INCLUDE GRAFICI ]

Il videotex: nozione elementare

Detto in parole semplici il videotex è un servizio (telematico) che permette all'utente di accedere, tramite la normale linea telefonica, a «pagine» di informazioni memorizzate su un calcolatore elettronico.

Le pagine vengono visualizzate sul televisore domestico opportunamente adattato o su un terminale video ad hoc.

Una volta effettuato il collegamento con il calcolatore, sullo schermo del video compare llndice delle informazioni presenti nel sistema. Utilizzando un telecomando, l'utente ha modo di selezionare l'informazione desiderata e, passando attraverso indici successivi, di arrivare al dato finale. A ciascun utente è fornito un codice di riconoscimento per il controllo del'accesso al sistema.

A differenza del teletex, il videotex è un sistema di trasmissione non a senso unico ma bidirezionale tra elaboratore, e terminale. Mentre nel caso del teletext, l'elaboratore «legge» ciclicamente tutta la banca dati e la «irradia» pagina dopo pagina a tutti i possibili utenti, nel caso del videotex l'elaboratore ricerca e trasmette al singolo utente, e a lui soltanto, le informazioni che l'utente stesso richiede.

Il tempo di attesa (intervallo tra richiesta di informazione e presentazione della stessa sul video) non dipende più, come nel caso del teletext, dalla dimensione della banca dati (che deve essere limitata per aumentare la frequenza del ciclo di trasmissione), ma da altri fattori, come il numero dei ter-Page 191minali utenti contemporaneamente attivi; tuttavia l'alta velocità dell'elaboratore consente, di rispondere ad un numero elevato di utenti con tempi di attesa impercettibili.

[ NON INCLUDE GRAFICI ]

Componenti del sistema videotex

Un sistema videotex è costituito da una serie di apparecchiature che possono essere suddivise sotto l'aspetto funzionale in tre parti:

1) Postazione terminale

La postazione terminale videotex può avere la funzione sia di richiamo dei dati (testi e informazioni grafiche) dall'elaboratore del centro videotex sia di trasmissione e di immissione dei dati nello stesso (funzione di editing). In base a queste funzioni, si possono distinguere due diversi tipi di apparecchiature: apparecchiature di semplice collegamento d'utente, aventi cioè fondamentalmente la funzione di richiesta di informazioni, e apparecchiature per la funzione di trasmissione e di editing di testi e di grafici.

Di queste ultime apparecchiature sono necessariamente dotati coloro che alimentano il sistema (fornitori di informazioni).

La postazione terminale per un semplice collegamento d'utente videotex consiste di quattro unità:

- un normale televisore a colori, che contenga per l'utilizzo videotex un dispositivo supplementare, il cosiddetto decodificatore (decoder);

- un telefono diretto o derivato;

- un moderni il collegamento telefonico viene utilizzato sia per la fonìa sia per il videotex. I segnali elettrici per il videotex (segnali di controllo dell'utente e segnali di testo dell'elaboratore) devono quindi essere adattati al tipo di trasmissione deia telefonia. La modulazione avviene appunto tramite il modem, che viene inserito tra l'apparecchio telefonico e la linea telefonica;

- un cavo di collegamento tra l'apparecchio televisivo ed il modem.

I dispositivi supplementari per il videotex sono quindi visivamente un cavo di collegamento tra il televisore e la presa telefonica, il modem ed i caratteriPage 192 di controllo3 sull'apparecchiatura telefonica o sul quadro di comando del televisore, il decodificatore per videotex può essere contenuto nel televisore o essere collegato gl'entrata per l'antenna del televisore.

Il decodificatore è un piccolo elaboratore elettronico con una memoria e un dispositivo di controllo. La memoria può memorizzare una pagina di testo nel formato videotex, cioè 960 posizioni su 24 righe. Tramite il dispositivo di controllo il contenuto della memoria viene proiettato con una frequenza di 50 volte al secondo sullo schermo televisivo in modo che per risultato si abbia un'immagine fissa e più o meno esente da...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA