CONCORSO (scad. 24 novembre 2011) - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di due dirigenti di prima fascia

 
ESTRATTO GRATUITO

IL PRESIDENTE Visto il decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322 recante 'Norme sul Sistema statistico nazionale e sulla riorganizzazione dell'Istituto nazionale di statistica, ai sensi dell'art. 24 della legge 23 agosto 1988, n. 400';

Visto il regolamento CE n. 223/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 marzo 2009, concernente i principi statistici che disciplinano lo sviluppo, la produzione e la diffusione di statistiche europee;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 166, con il quale e' stato adottato il 'Regolamento recante il riordino dell'Istituto nazionale di statistica';

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 aprile 2011, concernente il regolamento di organizzazione dell'Istituto nazionale di statistica e la modifica al disegno organizzativo;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, e successive modificazioni, ed in particolare l'art. 28-bis concernente l'accesso alla qualifica di dirigente amministrativo di prima fascia;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 26 ottobre 2010 recante la disciplina per l'accesso, tramite concorso pubblico per titoli ed esami, alla qualifica di dirigente di prima fascia ai sensi dell'art. 28-bis commi 1 e 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;

Vista la direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della funzione pubblica del 5 agosto 2011 concernente 'Indirizzi sull'applicazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 26 ottobre 2010. Disciplina per l'accesso, tramite concorso pubblico, per titoli ed esami, alla qualifica di dirigente di prima fascia';

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni ed integrazioni, concernente il regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalita' di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi;

Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341, recante la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Visto il decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509 e successive modificazioni, regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei;

Visto il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca e del Ministro per la funzione pubblica 5 maggio 2004, recante equiparazioni dei diplomi di laurea secondo il vecchio ordinamento alle nuove classi delle lauree specialistiche, ai fini della partecipazione ai concorsi pubblici;

Visto il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca 22 ottobre 2004, n. 270, modifiche al regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei approvato con decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica in data 3 novembre 1999, n. 509;

Vista la circolare del Ministro per la funzione pubblica dell'8 novembre 2005, n. 4/05, recante indicazioni in materia di titoli di studio utili ai fini dell'accesso alle pubbliche amministrazioni;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174 e successive modificazioni e integrazioni, concernente il regolamento recante norme sull'accesso dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche e, in particolare, l'art. 1, comma 1, lettera a);

Vista la legge 12 marzo 1999, n. 68, recante norme per il diritto al lavoro dei disabili;

Vista la legge 28 marzo 1991, n. 120, concernente norme a favore dei privi della vista per l'ammissione ai concorsi;

Vista la legge 5 febbraio 1992, n. 104, recante legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate e, in particolare, l'art. 20 concernente prove d'esame nei concorsi pubblici e per l'abilitazione alle professioni;

Vista la circolare del 24 luglio 1999 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica concernente l'applicazione dell'art. 20 della legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate (legge n. 104/1992), portatori di handicap candidati ai concorsi pubblici;

Visto il decreto legislativo 9 luglio 2003, n. 216, concernente l'attuazione della direttiva 2000/78 CE per la parita' di trattamento tra le persone;

Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, recante il Codice delle pari opportunita' tra uomo e donna, a norma dell'art. 6 della legge 28 novembre 2005, n. 246;

Vista la legge 8 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni, concernente nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 12 aprile 2006, n. 184, concernente il regolamento recante disciplina in materia di accesso ai documenti amministrativi;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, concernente il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa;

Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modifiche ed integrazioni, recante il Codice dell'amministrazione digitale;

Vista la circolare del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione n. 12/2010, riguardante procedure concorsuali ed informatizzazione;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modificazioni ed integrazioni, recante il codice in materia di protezione dei dati personali;

Visto in particolare l'art. 5, comma 1, lettera b), del sopra richiamato decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 166, il quale ha qualificato, quali uffici giuridici e amministrativi dirigenziali di prima fascia, la Direzione generale e non piu' di tre direzioni centrali;

Visto, altresi', l'art. 14, comma 1, lettera b), del sopra richiamato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 28 aprile 2011 il quale, nel disporre l'avvio di apposite procedure concorsuali pubbliche, per titoli ed esami, consistenti in due prove scritte e una prova orale, volte all'accertamento delle specifiche professionalita' richieste, nei limiti delle percentuali previste dalla normativa vigente, e della loro preposizione alle direzioni centrali giuridiche e amministrative, ha esteso la partecipazione al concorso anche al personale di ruolo che abbia ricoperto presso l'Istituto nazionale di statistica incarichi dirigenziali ai sensi dell'art. 7 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1° agosto 2000 e dell'art. 6, comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 166, per una durata di almeno cinque anni nel medesimo settore giuridico amministrativo, oltre ai soggetti di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato ai sensi dell'art. 28-bis, commi 1 e 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;

Visto l'atto di organizzazione generale n. 1 approvato con deliberazione n. CCCXXXVI dal Consiglio dell'Istituto nella seduta del 26 luglio 2011, concernente le linee fondamentali di organizzazione e funzionamento dell'Istituto nazionale di statistica;

Visto il contratto collettivo nazionale di lavoro della dirigenza dell'area della ricerca (area VII), di cui da ultimo il C.C.N.L.

relativo al personale del comparto delle istituzioni ed enti di ricerca e sperimentazione per il quadriennio giuridico 2006-2009, sottoscritto in data 13 maggio 2009;

Visto il piano del fabbisogno del personale per il triennio 2011-2013 deliberato dal Consiglio dell'Istituto nella seduta del 18 febbraio 2011, trasmesso agli organi di vigilanza in allegato alla nota n. 4586 del 14 giugno 2011;

Preso atto della disponibilita' di posti dirigenziali di prima fascia nella dotazione organica dell'Istituto, approvata con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 aprile 2011, e pubblicata nella Gazzetta ufficiale del 25 luglio 2011, n. 171;

Considerata la necessita' di sopperire tempestivamente alla carenza di organico nella qualifica dirigenziale di prima fascia e al fine di assicurare la regolare funzionalita' degli uffici e la continuita' con gli incarichi dirigenziali corrispondenti gia' conferiti a tempo determinato ai sensi dell'art. 6, comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica n. 166/2010;

Ritenuto di dover procedere all'indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami, a due posti per...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA