Divagazioni su presente e futuro del diritto del lavoro e ruolo dei giuslavoristi

Autore:Madia D'Onghia
Pagine:53-67
RIEPILOGO

1. Premessa - 2. Il Diritto del Lavoro tra passato e futuro - 3. Come ripensare il diritto del lavoro - 4. Il protagonismo dei giuristi

 
ESTRATTO GRATUITO
M D’O
Divagazioni su presente e futuro
del diritto del lavoro
e ruolo dei giuslavoristi
1. Premessa
Un pomeriggio assolato dello scorso autunno rice-
vetti una telefonata dall’amico Vincenzo Bavaro che,
con la disarmante naturalezza con cui dice cose esplo-
sive, mi invitava a un incontro, dall’oggetto ancora
non molto ben definito, per discutere con una quindi-
cina di colleghi/amici, su «Il diritto sociale del lavoro:
presente e futuro. A che servono i giuristi del lavoro?»
Dissi subito di sì, in verità senza prestare attenzio-
ne al tema; istintivamente avevo preso solo tempo,
non nel tentativo, già inutile, di superare l’insupe-
rabile disagio nei confronti di questioni considerate
troppo ampie e generali o di colmare incolmabili in-
sufficienze di vario tipo, ma nello sforzo, talvolta in-
sostenibile, di non prendere troppo sul serio l’evento.
Mi chiesi se fosse necessario misurarmi sui mas-
simi sistemi o lasciare spazio ai competenti, senza
avventurarmi pericolosamente in goffi esercizi o in
ingenui sconfinamenti; allora decisi che sarebbe sta-
to sufficiente darmi come via d’uscita la soluzione
di provare a esprimere, con semplicità, alcuni per-
corsi di riflessione – alquanto disordinati – e delle
tracce approssimative, come enfaticamente talvolta
si dice anche senza crederci.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA