LEGGE 12 gennaio 2012, n. 7 - Disposizioni in materia di contabilita' e di patto di stabilita' regionale. Modifiche di norme in materia di sistema pensionistico. Nuove norme in materia di condizioni di eleggibilita' alla carica di sindaco.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel suppl. ord. n. 1 alla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana - parte I - n. 3 del 20 gennaio 2012) L'ASSEMBLEA REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE Promulga

la seguente legge:

Art. 1

Disposizioni in materia di sperimentazione dell'armonizzazione dei bilanci 1. A decorrere dal 1° gennaio 2012 la Regione ed i suoi organismi strumentali partecipano alla sperimentazione prevista dall'art. 36 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 e successive modifiche ed integrazioni, secondo le modalita' ed i principi contenuti nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato in attuazione del citato art. 36.

  1. Nel periodo di sperimentazione e fino a quando non sia approvata la riforma della contabilita' regionale e degli enti regionali, la Regione e gli enti di cui al comma l applicano le disposizioni contenute nel decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 e successive modifiche ed integrazioni, quelle contenute nei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri attuativi del citato decreto legislativo nonche', per quanto con queste ultime compatibili, quelle previste dalle vigenti norme di contabilita' regionale o dai sistemi contabili previgenti alla data del 31 dicembre 2011.

  2. Con decreto dell'assessore regionale per l'economia, da emanarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono individuati, previo parere della commissione legislativa permanente bilancio dell'assemblea regionale siciliana, gli enti regionali che partecipano alla sperimentazione ed almeno un ente coinvolto nella gestione della spesa finanziata con le risorse destinate al Servizio sanitario nazionale di cui all'art. 19, comma 2, lettera c) del citato decreto legislativo n. 118 del 2011. Con il medesimo decreto sono stabiliti, altresi', i termini per la riclassificazione, secondo i principi contenuti nei decreti attuativi del suddetto decreto legislativo n. 118 del 2011, dei bilanci di previsione 2012 redatti in base alla previgente normativa contabile.

  3. Sugli esiti della sperimentazione l'assessore regionale per l'economia riferisce, con apposita relazione semestrale, alla commissione legislativa permanente bilancio dell'assemblea regionale siciliana.

  4. Al fine di razionalizzare la spesa pubblica regionale e pervenire al superamento del criterio della spesa storica, la ragioneria generale della Regione, sulla base di un atto di indirizzo dell'assessore regionale per l'economia, a partire dall'anno 2012, d'intesa con gli assessorati interessati, da' inizio ad un ciclo di monitoraggio della spesa mirato alla definizione dei fabbisogni standard propri dei programmi di spesa dei dipartimenti regionali. Le analisi individuano tra l'altro, eventuali criticita' nella produzione ed erogazione dei servizi pubblici, anche inerenti alle possibili duplicazioni di strutture e le possibili strategie di miglioramento dei risultati ottenibili con le risorse stanziate. In particolare, per le amministrazioni periferiche della Regione sono proposte specifiche metodologie per quantificare i relativi fabbisogni, anche ai fini dell'allocazione delle risorse nell'ambito della loro complessiva dotazione. Per l'attuazione del presente comma e' istituito con decreto dell'assessore regionale per l'economia un comitato tecnico, costituito da personale interno all'amministrazione regionale, con il...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA