DECRETO 18 aprile 2003 - Dichiarazione di fuori corso di taluni valori bollati

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642, e successive modificazioni, recante la disciplina dell'imposta di bollo; Visto, in particolare, l'art. 4, terzo comma, del citato decreto n.

642 del 1972, il quale dispone che con decreto del Ministro delle finanze sono determinati, tra l'altro, la forma, il valore e gli altri caratteri distintivi della carta bollata, delle marche da bollo e dei bolli a punzone; Visto l'art. 23 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, con il quale e' stato istituito il Ministero dell'economia e delle finanze e allo stesso sono state trasferite le funzioni dei Ministeri del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e delle finanze; Vista la legge 27 dicembre 1997, n. 449, e successive modificazioni, e, in particolare, l'art. 17, comma 21, il quale ha stabilito che a decorrere dal 1° gennaio 1998 e' soppressa la tassa sulle concessioni governative per le patenti di abilitazione alla guida di veicoli a motore, prevista dall'art. 15 della nuova tariffa delle tasse sulle concessioni governative introdotta con decreto del Ministro delle finanze 28 dicembre 1995, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 1995; Visto il decreto-legge 25 settembre 2001, n. 350, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 novembre 2001, n. 409, recante disposizioni urgenti in vista dell'introduzione dell'euro, in materia di tassazione dei redditi di natura finanziaria, di emersione di attivita' detenute all'estero, di cartolarizzazione e di altre operazioni finanziarie; Visti, in particolare, l'art. 1, comma 3, del citato decreto-legge n. 350 del 2001, il quale ha previsto, tra l'altro, che a decorrere dal 1° gennaio 2002 non possono essere emessi assegni e altri titoli di credito in lire e, se emessi, non valgono come titoli di credito, nonche' l'art. 1-bis dello stesso decreto-legge, il quale ha dettato misure in materia di valori bollati, compresi i foglietti cambiari, nella fase di introduzione dell'euro; Visto il decreto del capo del Dipartimento per le politiche fiscali del Ministero dell'economia e delle...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA