DELIBERA 21 giugno 2018 - Valutazione di idoneita' dell'Accordo sottoscritto in data 13 novembre 2017 dalla Societa' Liberty Lines e dalle Segreterie regionali della Sicilia delle Organizzazioni Sindacali FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, USLAC-UNCDIM-SMACD e dell'Accordo sottoscritto in data 13 novembre 2017 dalla Societa' Liberty Lines e dalla Segreteria regionale della Sicilia dell'Organizzazione Sindacale FEDERMAR CISAL, aventi ad oggetto le modalita' di esercizio del diritto di sciopero del personale dipendente della Societa' Liberty Lines, addetto al servizio di trasporto marittimo da e per le isole minori della Sicilia. (Delibera n. 18/206). (18A04593)

 
ESTRATTO GRATUITO

LA COMMISSIONE Premesso 1. che, in data 21 febbraio 2017, la societa' Liberty Lines trasmetteva alla Commissione l'accordo sottoscritto in data del 2 febbraio 2017 dall'azienda e dalle segreterie regionali della Sicilia delle organizzazioni sindacali FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, USLAC-UNCDIM-SMACD e, separatamente, dalla segreteria nazionale dell'organizzazione sindacale FEDERMAR CISAL, in materia di procedure di raffreddamento e conciliazione, prestazioni indispensabili ed esercizio del diritto di sciopero nel servizio di trasporto marittimo svolto via aliscafo da e per le isole minori della Sicilia, chiedendone la valutazione di idoneita', ai sensi dell'art. 13, comma 1, lettera a) della legge n. 146 del 1990, e successive modificazioni;

  1. che, in data 28 luglio 2017, la societa' Liberty Lines trasmetteva alla Commissione un nuovo accordo, modificativo e integrativo dell'accordo del 2 febbraio 2017, sottoscritto con le medesime organizzazioni sindacali il 26 luglio 2017, avente ad oggetto una differente disciplina delle prestazioni indispensabili;

  2. che il commissario delegato convocava in audizione la societa' Liberty Lines e le segreterie regionali della Sicilia delle organizzazioni sindacali FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, USLAC-UNCDIM-SMACD e FEDERMAR CISAL, per la giornata del 28 settembre 2017, chiedendo di produrre una relazione tecnica relativa al servizio svolto dall'azienda ed ai profili di sicurezza ad esso connessi, al fine di consentire l'acquisizione di tutti gli elementi necessari alla Commissione per l'avvio del procedimento di cui all'art. 13, comma 1, lettera a) della legge n. 146 del 1990, e successive modificazioni;

  3. che, accogliendo l'invito del commissario delegato, la societa' Liberty Lines, in data 27 settembre 2017, trasmetteva una dettagliata relazione tecnica, avente ad oggetto le caratteristiche commerciali e tecnico-operative dei servizi erogati dall'azienda e, in funzione di queste, i criteri individuati per la garanzia dei servizi minimi in caso di sciopero;

  4. che, nel corso dell'audizione del 28 settembre 2017, il commissario delegato evidenziava ai rappresentanti aziendali e sindacali presenti l'esigenza di una piu' puntuale regolamentazione di alcuni istituti (procedure di raffreddamento, rarefazione, durata dell'astensione dal lavoro straordinario, criteri di individuazione dei contingenti di personale da comandare per i servizi minimi) e rappresentava le criticita' della disciplina pattizia, con particolare riferimento alle prestazioni indispensabili da garantire in caso di sciopero. Sotto quest'ultimo profilo, il commissario rilevava l'inadeguatezza del ricorso in via esclusiva al criterio delle fasce orarie, attesa la diversa durata delle linee di collegamento assicurate dal servizio di trasporto offerto dall'azienda, e sollecitava le parti a sviluppare i correttivi prospettati nella relazione tecnica del 27 settembre 2017, con riguardo all'applicazione di un criterio misto per l'individuazione dei servizi minimi: il criterio della fascia oraria protetta, come criterio ordinario, ed il criterio numerico (numero minimo di corse giornaliere), con riferimento alle cosiddette «linee lunghe» che toccano come punto estremo le isole di Panarea/Stromboli, da un lato, e le isole di Filicudi/Alicudi, dall'altro, nonche' per i collegamenti unici nella giornata (isola di Pantelleria);

  5. che, in sede di audizione, le parti, accogliendo i rilievi sollevati dal commissario, si riservavano di approfondire l'esame dei punti trattati e di trasmettere eventuali proposte modificative della disciplina pattizia da sottoporre all'esame della Commissione;

  6. che, con nota del 20 settembre 2017, l'organizzazione sindacale ORSA - Settore marittimo, esclusa dalla contrattazione con l'azienda, esprimeva le proprie...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA