DECRETO RETTORALE 10 settembre 2015 - Modifica allo statuto. (15A07512)

IL RETTORE Visto lo statuto dell'Universita' Cattolica del Sacro Cuore, emanato con decreto rettorale 24 ottobre 1996, e successive modifiche e integrazioni;

Vista la proposta di modifica agli articoli dello statuto dell'Universita' Cattolica del Sacro Cuore concernenti il Policlinico universitario «A. Gemelli», formulata dal Senato Accademico integrato nell'adunanza del 9 marzo 2015;

Vista la delibera adottata dal Consiglio di amministrazione, nell'adunanza del 15 aprile 2015;

Vista la nota rettorale del 14 maggio 2015, prot. n. 4842, con la quale e' stata inoltrata al Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca (M.I.U.R.), per il prescritto controllo di legittimita' e di merito di cui all'art. 6 della legge n. 168/1989, la documentazione relativa alla sopra citata proposta, pervenuta al M.I.U.R. in data 25 maggio 2015;

Considerato che non sono pervenuti rilievi da parte del M.I.U.R. circa la proposta di modifica in argomento, Decreta: Art. 1 Nello Statuto dell'Universita' Cattolica del Sacro Cuore, gli articoli 1, 3, 10, 17, 18, 21, 23, 37 e 61 sono riformulati come di seguito indicato: «Art. 1 Carattere e finalita' 1. L'Universita' Cattolica del Sacro Cuore, di seguito denominata Universita' Cattolica, fondata dall'Istituto Giuseppe Toniolo di studi superiori, ente morale riconosciuto con regio decreto 24 giugno 1920, n. 1044, e' stata, su iniziativa del detto Istituto, canonicamente eretta con decreto della Sacra Congregazione dei Seminari e delle Universita' degli Studi del 25 dicembre 1920, ed e' stata giuridicamente riconosciuta con regio decreto 2 ottobre 1924, n. 1661, quale Universita' libera. L'Universita' Cattolica e' universita' non statale, persona giuridica di diritto pubblico, secondo le leggi vigenti. 2. L'Universita' Cattolica e' una comunita' accademica che contribuisce allo sviluppo degli studi, della ricerca scientifica e alla preparazione dei giovani alla ricerca, all'insegnamento, agli uffici pubblici e privati e alle professioni libere. L'Universita' Cattolica adempie a tali compiti attraverso un'istruzione superiore adeguata e una educazione informata ai principi del cristianesimo, nel rispetto dell'autonomia propria di ogni forma del sapere, e secondo una concezione della scienza posta al servizio della persona umana e della convivenza civile, conformemente ai principi della dottrina cattolica e in coerenza con la natura universale del cattolicesimo e con le sue alte e specifiche esigenze di liberta'. 3. L'Universita' Cattolica, secondo lo spirito dei suoi fondatori, fa proprio l'obiettivo di assicurare una presenza nel mondo universitario e culturale di persone impegnate ad affrontare e risolvere, alla luce del messaggio cristiano e dei principi morali, i problemi della societa' e della cultura. 4. L'Universita' Cattolica, nel perseguire i propri fini istituzionali, si avvale dell'autonomia che le e' riconosciuta dall'art. 33 della Costituzione, nel rispetto dei principi contenuti negli accordi intercorsi tra la Repubblica italiana e la Santa Sede e nella legislazione vigente. 5. L'Universita' Cattolica, per il perseguimento di scopi coerenti con i propri fini istituzionali, puo' costituire o partecipare ad altri enti, istituzioni, societa', consorzi e altre organizzazioni, la cui gestione sia improntata ai principi della trasparenza, dell'equilibrio e dell'autonomia economico-finanziaria. Art. 3 Strutture e sedi 1. L'Universita' Cattolica realizza i suoi fini istituzionali attraverso le proprie strutture didattiche, di ricerca, di alta specializzazione e amministrative, nonche' attraverso il Policlinico universitario «A. Gemelli», e altre strutture di assistenza sanitaria, sulla base di appositi accordi e convenzioni. 2. L'Universita' Cattolica...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA