DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 gennaio 2017, n. 20 - Regolamento concernente termini e procedure relativi alle concessioni demaniali marittime per finalita' di pesca e acquacoltura, in attuazione dell'articolo 6-bis della legge regionale 16 dicembre 2005, n. 31 (Disposizioni in materia di pesca e acquacoltura). (17R00132)

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia n. 5 del 1° febbraio 2017) IL PRESIDENTE Vista la legge regionale 16 dicembre 2005, n. 31 (Disposizioni in materia di pesca e acquacoltura) ed in particolare l'art. 6-bis (Criteri per il rilascio di concessioni di beni del demanio marittimo e di zone del mare territoriale per finalita' di pesca e acquacoltura) come da ultimo modificato dalla legge regionale 29 dicembre 2015, n. 33 (Legge collegata alla manovra di bilancio 2016-2018) e dalla legge regionale 11 agosto 2016, n. 14 (Assestamento del bilancio per l'anno 2016 e del bilancio per gli anni 2016-2018 ai sensi della legge regionale 10 novembre 2015, n. 26);

Atteso che il comma 7-bis dell'art. 6-bis prevede che «Con regolamento regionale da adottarsi su proposta dell'Assessore competente in materia di pesca sono disciplinati i procedimenti amministrativi relativi all'affidamento in concessione dei beni di cui al comma 1, ivi compresi i casi in cui, per la valutazione del piano aziendale, e' richiesto il parere del Comitato tecnico di valutazione di cui all'art. 15 della legge regionale 10 novembre 2005, n. 26 (Disciplina generale in materia di innovazione, ricerca scientifica e sviluppo tecnologico)»;

Atteso che la vigente disciplina dei procedimenti amministrativi relativi all'affidamento in concessione dei beni del demanio marittimo per finalita' di pesca e acquacoltura e' contenuta nel «Regolamento concernente termini e procedure relativi alle concessioni demaniali marittime per finalita' di pesca e acquacoltura, in attuazione dell'art. 6-bis, comma 6, della legge regionale 16 dicembre 2005, n. 31 (Disposizioni per l'allevamento dei molluschi bivalvi nella laguna di Marano-Grado)» emanato con proprio decreto 1° febbraio 2011, n. 014/Pres.;

Atteso che il comma 6 dell'art. 6-bis e' stato abrogato dall'art. 1, comma 9, lettera b) della legge regionale n. 33/2015;

Atteso che, per effetto delle modifiche all'art. 6-bis introdotte con le leggi regionali n. 33/2015 e n. 14/2016, la norma di natura primaria che legittima l'adozione di un regolamento che disciplini i procedimenti amministrativi relativi all'affidamento in concessione dei beni del demanio marittimo per finalita' di pesca e acquacoltura, e' da individuarsi nel comma 7-bis dell'art. 6-bis della legge regionale n. 31/2005;

Ritenuto di dare esecuzione al richiamato art. 6-bis, comma 7-bis e di adottare un regolamento che disciplini, in particolare...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA