DECRETO 7 ottobre 2015 - Revisione e aggiornamento dell'Albo degli esperti in innovazione tecnologica, per la valutazione degli aspetti tecnico-scientifici dei progetti e dei programmi presentati nell'ambito delle procedure valutative e negoziali di competenza del Ministero. (15A08965)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, modificato con decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, e successivo decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, concernente l'organizzazione del Governo, a norma dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59;

Visto l'art. 14, comma 1, della legge 17 febbraio 1982, n. 46, che istituisce presso il Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato il «Fondo speciale rotativo per l'innovazione tecnologica» (FIT);

Visto il decreto del Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato 16 gennaio 2001, concernente direttive per la concessione delle agevolazioni del Fondo speciale rotativo per l'innovazione tecnologica di cui all'art. 14 della legge 17 febbraio 1982, n. 46;

Visto il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, recante «Misure urgenti per la crescita del Paese» e, in particolare, l'art. 23, che stabilisce che il Fondo speciale rotativo di cui all' art. 14 della legge 17 febbraio 1982, n. 46 assume la denominazione di «Fondo per la crescita sostenibile»;

Visto l'art. 3 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 123, che al comma 3 prevede, per la valutazione degli aspetti specialistici e dei risultati attesi dagli interventi, la possibilita' di avvalersi di esperti prescelti a rotazione da appositi elenchi;

Visto l'art. 10, comma 4, del decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297, che autorizza il Ministero a far gravare l'onere per gli esperti sul FIT;

Visto il decreto del Ministro delle attivita' produttive 7 aprile 2006, che istituisce, presso il Ministero delle attivita' produttive, l'Albo degli esperti in innovazione tecnologica, al fine di disporre di specifiche professionalita' in materia di ricerca e sviluppo precompetitivo per la valutazione ex ante, in itinere ed ex post dei progetti di innovazione tecnologica presentati ai sensi dell'art. 14 della legge 17 febbraio 1982, n. 46;

Visto il decreto del direttore generale per il sostegno delle attivita' imprenditoriali 20 febbraio 2008, che costituisce l'Albo degli esperti in innovazione tecnologica per la valutazione dei progetti presentati ai sensi dell'art. 14 della legge 17 febbraio 1982, n. 46;

Visto il Programma quadro dell'Unione europea per la ricerca e l'innovazione «Orizzonte 2020», di...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA