DECRETO 5 marzo 2020 - Liquidazione coatta amministrativa della «Uzzano Servizi societa' cooperativa», in Uzzano e nomina del commissario liquidatore. (20A01686)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 19 giugno 2019, n. 93, recante il regolamento di organizzazione del Ministero dello sviluppo economico, per le competenze in materia di vigilanza sugli enti cooperativi;

Visto il decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito nella legge 7 agosto 2012, n. 135;

Vista l'istanza con la quale la Confcooperative ha chiesto che la societa' «Uzzano Servizi cooperativa sociale in liquidazione» sia ammessa alla procedura di liquidazione coatta amministrativa;

Viste le risultanze della revisione dell'associazione di rappresentanza, dalla quale si rileva lo stato d'insolvenza della suddetta societa' cooperativa;

Vista la nota con la quale l'associazione segnala l'urgenza dell'adozione del provvedimento di liquidazione coatta amministrativa nei confronti della sopra citata cooperativa;

Considerato quanto emerge dalla visura camerale effettuata d'ufficio presso il competente registro delle imprese e dalla situazione economico-patrimoniale aggiornata al 16 aprile 2019, acquisita in sede di revisione, dalla quale si evince una condizione di sostanziale insolvenza in quanto, a fronte di crediti non immediatamente esigibili, pari a euro 174.773,00, si riscontra una massa debitoria pari ad euro 263.580,00 ed un patrimonio netto negativo pari ad euro -18.643,00;

Considerato che il grado di insolvenza della cooperativa e' altresi' rilevabile, come evidenziato nel verbale di revisione, dall'impossibilita' di adempiere regolarmente alle proprie obbligazioni poiche' la carenza di liquidita' non consente all'ente di far fronte ai pagamenti dovuti per il TFR ai propri dipendenti e che, pertanto, tale situazione sta generando un importante disagio sociale nel territorio, oltre a non permettere la continuita' aziendale della societa';

Considerato che in data 14 agosto 2019 e' stato assolto l'obbligo di cui all'art. 7 della legge 7 agosto 1990, n...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA