DECRETO 3 luglio 2019 - Scioglimento del «Consorzio tra cooperative edilizie Solidarieta' sociale C.R.L. in liquidazione», in Roma e nomina del commissario liquidatore. (19A04556)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE GENERALE per la vigilanza sugli enti, il sistema cooperativo e le gestioni commissariali Visto l'art. 12 del decreto legislativo 2 agosto 2002, n. 220;

Visto l'art. 2545-septiesdecies del codice civile;

Visto l'art. 1, legge n. 400/1975 e l'art. 198 del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267;

Visto il decreto del Ministero dello sviluppo economico in data 17 gennaio 2007 concernente la determinazione dell'importo minimo di bilancio ai fini dello scioglimento d'ufficio ex art. 2545-septiesdecies del codice civile;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 5 dicembre 2013, n. 158, recante il regolamento di organizzazione del Ministero dello sviluppo economico, per le competenze in materia di vigilanza sugli enti cooperativi;

Viste le risultanze ispettive disposte nei confronti del «Consorzio tra cooperative edilizie Solidarieta' sociale C.R.L. in liquidazione» con sede in Roma concluse con la proposta di adozione del provvedimento di scioglimento per atto dell'autorita' ex art. 2545-septiesdecies del codice civile;

Considerato che dalle evidenze ispettive si e' rilevata in particolare la irregolare gestione nella procedura liquidatoria da parte del liquidatore ordinario nonche' l'assenza della compagine sociale, in quanto le cooperative costituenti il consorzio risultano gia' state tutte cancellate dal registro delle imprese;

Tenuto conto del lungo protrarsi della liquidazione ordinaria, deliberata dall'assemblea in data 2 aprile 1985;

Visti gli ulteriori accertamenti effettuati d'ufficio anche sulla base delle segnalazioni ricevute da ex soci delle cooperative aderenti al consorzio che confermano la completa assenza della platea sociale accertata in sede ispettiva;

Vista la nota n. 153353 inviata in data 7 maggio 2018, ai sensi dell'art. 7 della legge 7 agosto 1990, n. 241, con la quale e' stato comunicato l'avvio del procedimento di scioglimento per atto d'autorita' con nomina di commissario liquidatore, ex art. 2545-septiesdecies del codice civile, nei confronti del Consorzio sopra citato;

Vista la nota pervenuta in data 17 maggio 2018 ed acquisita con il numero di protocollo 161901 con la quale l'ente in esame ha formulato le proprie controdeduzioni nelle quali rappresentava che alle cooperative edilizie facenti parte della platea sociale del Consorzio erano automaticamente subentrati i soci persone fisiche delle predette cooperative;

Considerato che con nota ministeriale n. 183883 del 31 maggio 2018 questa...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA