DECRETO 25 luglio 2016 - Annullamento parziale del decreto 8 maggio 2013 nella parte relativa allo scioglimento della societa' cooperativa «La Sciaia», in Taranto. (16A06533)

IL DIRETTORE GENERALE per la vigilanza sugli enti, il sistema cooperativo e le gestioni commissariali Visti gli articoli 27 e 28 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 158 del 5 dicembre 2013, recante il regolamento di organizzazione del Ministero dello sviluppo economico, per le competenze in materia di vigilanza sugli enti cooperativi;

Visti gli articoli 2545-septiesdecies del codice civile e 223-septiesdecies delle disposizioni di attuazione del codice civile;

Visto l'art. 21-nonies della legge 7 agosto 1990, n. 241;

Visto il decreto 8 maggio 2013 (Gazzetta Ufficiale n. 127 del 1° giugno 2013), con il quale sono state sciolte, senza nomina di liquidatore, novecento societa' cooperative, tra le quali «La Sciaia» con sede in Taranto;

Considerato che l'avvio del procedimento di scioglimento d'autorita' e' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale in data 29 marzo 2013 e che l'ultimo bilancio d'esercizio depositato al momento di detto avvio era quello del 2010 e, pertanto, non sussistevano i presupposti per l'applicazione degli articoli 2545-septiesdecies del codice civile ne', tantomeno, dell'art. 223-septiesdecies delle disposizioni di attuazione del codice civile;

Tenuto conto dell'interesse alla rimozione del provvedimento di scioglimento manifestato dai destinatari del citato decreto con l'istanza di riesame laddove e' stato dimostrato che la societa' cooperativa «La Sciaia» ha una concessione demaniale marittima, ha un'imbarcazione adibita con funzione di unita' asservita all'impianto di coltivazione dei mitili ed ha...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA