Decisioni della Corte

Autore:Casa Editrice La Tribuna
Pagine:105
RIEPILOGO

Veicoli - Tassa di circolazione - Veicoli azionati con motore diesel - Esenzione dalla soprattassa - Criteri di esonero - Ragionevolezza - Questione manifestamente infondata di legittimità costituzionale.

 
ESTRATTO GRATUITO

CORTE COSTITUZIONALE Ord. 21 gennaio 1999, n. 10 (ud. 18 gennaio 1999). Pres. Granata - Rel. Vari - Schiavo c. Ministero delle finanze

Veicoli - Tassa di circolazione - Veicoli azionati con motore diesel - Esenzione dalla soprattassa - Criteri di esonero - Ragionevolezza - Questione manifestamente infondata di legittimità costituzionale.

È manifestamente infondata, in riferimento all'art. 3 Cost., la questione di legittimità costituzionale dell'art. 65, comma 5, del decreto legge 30 agosto 1993, n. 331 (Armonizzazione delle disposizioni in materia di imposte sugli oli minerali, sull'alcole, sulle bevande alcoliche, sui tabacchi lavorati e in materia di Iva con quelle recate da direttive CEE e modificazioni conseguenti a detta armonizzazione, nonché disposizioni concernenti la disciplina dei centri autorizzati di assistenza fiscale, le procedure dei rimborso d'imposta, l'esclusione dall'Ilor dei redditi d'impresa fino all'ammontare corrispondente al contributo diretto lavorativo, l'istituzione per il 1993 di un'imposta erariale straordinaria su taluni beni ed altre disposizioni tributarie), convertito, con modificazioni, nella legge 29 ottobre 1993, n. 427 e dell'art. 3, comma 149, della legge 28 dicembre 1995, n. 549 (Misure di razionalizzazione della finanza pubblica), nella parte in cui non prevedono l'esenzione dalla soprattassa annuale dovuta allo Stato per i veicoli azionati con motore diesel, ai sensi dell'art. 8 del D.L. 8 ottobre 1976, n. 691, dei veicoli immatricolati anteriormente al 3 febbraio 1992, nonostante l'annotazione sulla carta di circolazione della loro conformità alla direttiva comunitaria 91/441 CEE. (D.L. 30 agosto 1993, n. 331, art. 65; L. 28 dicembre 1995, n. 549, art. 3) (1).

    (1) La citata ordinanza di rinvio Giudice di pace di Eboli 21 marzo 1997, trovasi pubblicata in questa Rivista 1997, 590.

(Omissis). - Ritenuto che il Giudice di pace di Eboli, con ordinanza del 21 marzo 1997 (R.O. n. 335 del 1997) - emessa nel corso di un giudizio proposto, nei confronti dell'amministrazione finanziaria e dell'Automobile Club d'Italia, da Schiavo Pietro Gerardo per la restituzione della soprattassa annuale dovuta a favore dello Stato per i veicoli azionati con motore diesel, ai sensi dell'art. 8 del decreto legge 8 ottobre 1976, n. 691 - ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell'art. 65, comma 5, del decreto legge 30 agosto 1993, n. 331 (Armonizzazione delle disposizioni in materia...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA