Open data: nuova frontiera della libertà informatica?

Autore:Tommaso Agnoloni - Maria-Teresa Sagri - Daniela Tiscornia
Carica:T. Agnoloni e M.-T. Sagri sono ricercatori, D. Tiscornia è dirigente di ricerca presso l'Istituto di Teoria e Tecniche dell'Informazione Giuridica del CNR.
Pagine:7-19
RIEPILOGO

1. Introduzione - 2. L’iniziativa open data 3. - Open Government Data - 4. Esperienze internazionali e nazionali - 5. Dall’accessibilità alla disponibilità del dato pubblico

 
ESTRATTO GRATUITO
OOppeenn
ddaattaa: nuova frontiera della libertà informatica?
TOMMASO AGNOLONI,MARIA-TERESA SAGRI,DANIELA TISCORNIA*
SOMMARIO:1. Introduzione – 2. L’iniziativa open data 3. – Open Government
Data – 4. Esperienze internazionali e naz ionali – 5. Dall’accessibilità alla disponibilità
del dato pubblico
1. INTRODUZIONE
Con l’espressione open data si indica, in senso tecnico un formato, “aper-
to” con cui i dati digitali possono essere distribuiti nel web. In senso lato, par-
lare di open data significa descrivere un movimento in rapida espansione nella
realtà di Internet che mira a rendere i dati digitali accessibili e riusabili.
La realtà della rete ci ha abituato a questi repentini quanto profondi
mutamenti nel modo di concepire il nostro rapporto con la conoscenza; ci
ha abituato ad un concetto di informazione distribuita, rispetto alla tradi-
zionale visione di banche dati rigidamente strutturate e localizzate; ci ha
proposto, con i social networks e le folksnomies, un modo condiviso di genera-
re conoscenza, rivoluzionando alcuni parametri che sembravano insor-
montabili quali la affidabilità e la completezza. In questa tendenza a relati-
vizzare la qualità, rispetto alla ricchezza dell’informazione, il nuovo para-
digma del dato aperto introduce un ulteriore atteggiamento, teso a sempli-
ficare all’origine il momento di produzione per favorire l’arricchimento a
posteriori attraverso successive elaborazioni. L’aspetto più innovativo risie-
de nelle potenzialità creative degli open data che possono essere correlati,
confrontati, integrati diventando così fonti virtuali di nuova conoscenza.
Il fenomeno degli open data va a sovrapporsi ad altri temi noti, dibattu-
ti nel contesto della governance di Internet e dei nuovi diritti nati nella
società dell’informazione: il tema della “riusabilità dei dati pubblici”, lega-
to alla sfruttabilità del potenziale economico dei dati prodotti dalle fonti
pubbliche ed il tema dell’Open Government, vale a dire dell’“apertura e tra-
sparenza delle pubbliche amministrazioni”. Quest’ultimo acquista, nel
contesto degli open data un’accezione totalmente nuova, in cui al concetto
*T. Agnoloni e M.-T. Sagri sono ricercatori, D. Tiscornia è dirigente di ricerca presso
l’Istituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica del CNR.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA