DECRETO 26 febbraio 1998 - Determinazione della media delle spese di parte corrente sostenute dallo Stato o dalle istituzioni scolastiche proprietarie dell'immobile, nel triennio 1993, 1994 e 1995, per il funzionamento degli edifici scolastici la cui competenza a provvedere spetta alle province

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELLE FINANZE

di concerto con

IL MINISTRO DEL TESORO, DEL BILANCIO

E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

e IL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

Vista la legge 11 gennaio 1996, n. 23, che detta norme per

l'edilizia scolastica e, in particolare:

Visto l'art. 3, che definisce le rispettive competenze degli enti

locali in materia, attribuendo alle province gli oneri relativi al

funzionamento degli istituti e delle scuole secondarie superiori,

compresi i licei artistici, gli istituti d'arte, i conservatori di

musica, le accademie, gli istituti superiori per le industrie

artistiche, i convitti e le istituzioni educative statali;

Visto l'art. 8, che prevede, rispettivamente ai commi 1 e 2, il

trasferimento alle province in uso gratuito ovvero, in caso di

accordo tra le parti, in proprieta' con vincolo di destinazione ad

uso scolastico, degli immobili adibiti a tale uso di proprieta' dello

Stato nonche' il trasferimento in proprieta' a titolo non oneroso,

sempre alle province, degli immobili di proprieta' delle Istituzioni

scolastiche statali, al fine di consentire alle province medesime il

corretto assolvimento delle competenze loro assegnate dall'art. 3,

comma 1, lettera b), della legge 11 gennaio 1996, n. 23;

Visto l'art. 9, comma 3, che demanda ad apposito decreto del

Ministro delle finanze, di concerto con i Ministri del tesoro e della

pubblica istruzione, la determinazione degli oneri sostenuti, esclusi

quelli di manutenzione straordinaria, dallo Stato ovvero, se

proprietarie dell'immobile, delle istituzioni scolastiche per il

funzionamento degli edifici scolastici la cui competenza a provvedere

spetta alle province ai sensi del citato art. 3;

Visto l'art. 9, comma 4, il quale prevede che, in relazione ai

citati oneri come sopra determinati, sostenuti dallo Stato e dalle

istituzioni scolastiche proprietarie dell'immobile per il settore

passato alla competenza delle province in forza della nuova

normativa, si provvede al trasferimento delle corrispondenti somme a

favore delle province medesime mediante convenzione tra gli enti

interessati;

Premesso che, con note 23 settembre 1996, n. 2369/VI e 18 ottobre

1996, n. 1811/V (Istruzione classica), 30 settembre 1996, n. 3641 e

18 aprile 1997, n. 1576 (Istruzione tecnica), 3 aprile 1997, n.

5153/B/1/A (Istruzione professionale) nonche' 24 settembre 1996, n.

2567 e 28 marzo 1997, n. 861 (Istruzione artistica), i competenti

uffici del Ministero della pubblica istruzione...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA