Considerazioni critiche sull'espressione secondo la quale il concepito «persona deve ancora diventare

Autore:Vari F.
Pagine:1169-1183
 
ESTRATTO GRATUITO
1169
Filippo Vari
CONSIDERAZIONI CRITICHE SULL’ESPRESSIONE SECONDO LA
QUALE IL CONCEPITO «PERSONA DEVE ANCORA DIVENTARE»
SOMMARIO: I. Centralità della persona e tutela de l diritto a lla vita. - II. La qualifica d el concepit o come
“non g ià” persona nella gi urispruden za costit uzionale. - III. Cr itica della posizio ne assunta dalla
Corte costi tuzionale alla luce del le s cienze naturali. - I V. U na p ossibile giusti ficazione della
formula utilizz ata dal la Cort e cos tituzionale in ragione del co ncetto di capac ità giu ridica? - V.
La Cos tituzione e i concetti di uomo, persona e capacità gi uridica. - VI. La c ontraddittor ietà del-
la fo rmula util izzata d al giudic e delle leggi in rapporto alla succ essiva gi urisprudenza costituzio-
nale. - VII. Conclusioni.
I. Centralità della per sona e tutela del diritto alla vita
«Hominum causa omne ius constitutum est»: il noto passo di Ermogeniano, ripor-
tato nel Digesto giustinianeo1, può costituire la chiave di lettura della poderosa e polie-
drica opera dell’illustre studioso che queste pagine intendono onorare.
In un suo recente lavoro si ribadisce la convinzione che «al centro del sistema co-
stituzionale», a propria volta baricentro dell’ordinamento, vi è «la persona – che a ra-
gione può essere considerata la pietra d’angolo della Costituzione e i diritti che ad
essa competono»2.
La centralità della persona nel sistema fonte di diverse preziose intuizioni, come
quella secondo cui esiste un nucleo di diritti che costituiscono un limite per l’azione dei
poteri pubblici e la cui violazione, prima o dopo, comporta una reazione, a prescindere
dal modo in cui si atteggia, sul punto, il diritto positivo vigente nei singoli ordinamenti3
costituisce la trama degli studi del professor Loiodice anche in materia di diritto alla
vita4.
Proprio seguendo tale trama questo scritto si propone l’obiettivo di affrontare un
nodo centrale in materia, rappresentato dalla posizione assunta dalla giurisprudenza co-
stituzionale sulla qualificazione del concepito e sulla tutela ad esso spettante, posizione
che ha spiegato e tuttora spiega una grande influenza nella dottrina e nella giurispru-
denza sull’argomento.
1 Sul quale v. F. P. CASAVOLA, I diritti umani, Padova, 1997, 3 ss.; L. GAROFALO, L’humanita s nel
pensiero della giurisprudenza classica, in AA.VV., L’‘humanitas nel mondo antico: filantropia, cultura,
pietas, Atti del Convegno Nazionale di s tudi svoltosi a Treviso, il 22 novembre 2 003, Treviso, 2005, 27
ss.; M. TALAMANCA, L’antichità e i d iritti dell’uomo, in AA.VV., Convegno in occasione del cinquantena-
rio della Convenzione del Consiglio d’Europa per la protezione dei diritti umani e delle libertà fondamen-
tali, in onore di Paolo Barile, Roma 16-17 novembre 2000, Roma, 2001, 57; S. TAFARO, Ius hominum cau-
sa constitutum. Un diritto a misura d’uomo, Napoli, 2009.
2 A. LOIODICE, La Costituzione italia na tra a pertura al diritto naturale e sua codificazione, in Civiltà
Europea, 2009, 2, 172.
3 A. LOIODICE, I l rispetto dei dir itti umani come limite di ogni regime, in P. GIOCOLI NACCI - A.
LOIODICE, Materiali di Dir itto costituzionale, Bari, 2000, 109 ss.
4 V., in particolare, La tutela dei soggetti coinvolti nella procreazione medicalmente assistita (ipotesi
di r iflessione), in AA.VV., P rocrea zione a ssistita : pr oblemi e pr ospettive, Atti del Convegn o di studi
tenutos i a Roma, nell’Acca demia nazionale dei Lincei, il 31 ge nnaio 20 05, a cura di G. RAZZANO,
Fasano, 2005, 301 ss.; Pe r la vita : Linee guida minist eriali sulla p rocrea zione medica lmente assi stita,
in AA.VV., Il dir itto di famiglia e delle persone, 2005, 254 ss. e voce Diritto costituzionale (concep ito e)
in A A.VV., Enciclop edia d i bioetic a e scienze gi uridiche, a cura di E. SGRECCIA - A. TARANTINO, vol.
IV, Napoli, 2012, 477 ss.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA