La controversa nozione di rifiuto e la sua compatibilità con la normativa e la giurisprudenza comunitaria

AutoreConcetta Maria Nanna
Pagine317-341
CONCETTA MARIA NANNA
LA CONTROVERSA NOZIONE DI RIFIUTO
E LA SUA COMPATIBILITÀ
CON LA NORMATIVA
E LA GIURISPRUDENZA COMUNITARIA
S: 1. L a nozione di rifiuto nella giurisprudenza della Corte di Giustizia.
– 2. L’“interpretazione autentica” della nozione di rifiuto. – 3. La giurispruden-
za della Suprema Corte, dopo la sentenza “Niselli”. – 4. La nozione di sottopro-
dotto.
1. Con il d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (c.d. Codice dell’ambiente), il legi-
slatore ha inteso disciplinare in modo sistematico le più spinose questioni
ambientali, collocando alla Parte IV la disciplina delicata e – come si vedrà
– spesso problematica dei rifiuti. Nell’ambito di una materia così vasta, e tra
l’altro in costante aggiornamento, anche per il susseguirsi di normative co-
munitarie che opportunamente provvedono a disciplinare in modo sempre
più attuale la materia, appare di fondamentale importanza contribuire a chia-
rire la complessa nozione di rifiuto, che sembra essere stata, negli anni scor-
si, la materia che più di ogni altra ha interessato la dottrina1. Ciò è dipeso
1 G. A, Il testo unico ambientale e la nozione di rifiuto – A che punto siamo?, in Dir.
e giur. agr. e ambiente, 2007, 145; I., Nozione di «rifiuto», rottami metallici e giurisprudenza di
legittimità, in Dir. pen. e proc., 2004, 203; I., «Rifiuto», «disfarsi», «recupero» e «smaltimento»:
problemi vecchi e nuovi del recente decreto sui rifiuti, in Riv. giur. amb., 1998, 193; F. B, Sul
concetto giuridico di rifiuto, ivi, 1988, 47; A. B, La «complessa» nozione di «rifiuto» del d.lgs.
3 aprile 2006 n. 152, in Ambiente, 2006, 617; I., La nozione di rifiuto tra applicazione comunita-
ria e (di)sapplicazione interna, in Riv. it. dir. pubbl. comunit., 2004, 759; L. B, Diritto europeo
e normativa italiana di fronte al problema della «definizione di rifiuto», ivi, 2003, 996; A. L. D
, La definizione di «rifiuto» nel d.lgs. n. 22/1997, ivi, 1997, 387; N. D S, Rifiuti,
prodotti e sottoprodotti – La corte di giustizia e delle Comunità europee e le decisioni dei giudici
nazionali in Gran Bretagna, Francia e Belgio, con la pubblicazione delle sentenze della corte di
giustizia, Milano, 2006; D G, La nozione di «rifiuto»: profili di diritto comunitario e
interno, in Nuova rass., 2005, 725; N. F e E. D N, Rifiuto e sottoprodotto: un nuovo in-
tervento della cassazione tra d.leg. 22/1997 e d.lgs. 152/2006, in Riv. giur. amb., 2006, 471; G. L.
G, La nozione di rifiuto tra diritto penale e diritto comunitario: rinnovati dubbi di legittimità
costituzionale, in Corr. merito, 2007, 225; F. G, La nozione comunitaria di rifiuto ed i
suoi effetti penali: la corte Ce va oltre la sentenza «Niselli», in Ambiente, 2005, 505; I., Un dise-
318 Annali della Facoltà di Giurisprudenza di Taranto — Anno II
dal fatto che, se non si comprende appieno cosa si debba intendere per “rifiu-
to”, non è possibile applicare la normativa sui rifiuti2 nel suo complesso. La
nozione di rifiuto è perciò “strategica”, anche perché si è spesso assistito –
negli ultimi anni – ad un’elaborazione legislativa di tale nozione, talvolta
diretta ad escludere intere categorie di beni dalla nozione stessa, con l’ovvia
conseguenza che una serie di “prodotti” venivano esclusi dalla relativa disci-
plina, e potevano essere trattati senza tutti gli accorgimenti e le cautele impo-
ste dalla legge, con conseguente pericolo per la salubrità dell’ambiente.
Come si dirà meglio più oltre, ciò ha portato alla condanna dell’Italia, da
parte della Comunità europea. Questo studio mira perciò a chiarire la nozio-
ne di rifiuto, soprattutto alla luce della giurisprudenza comunitaria, senza
trascurare la giurisprudenza nazionale di legittimità, al fine di valutare con-
gno di legge per «interpretare» la nozione di rifiuto, ivi, 1999, 906; I., Rifiuti, residui, m.q.b.: tra
ambiente e salute pubblica, ivi, 1996, 802; P. G, Nozione di rifiuto: dopo il “testo
unico”inammissibili i dubbi di costituzionalità, in Ambiente e sicurezza, 2006, 23, 85; I., Nuova
nozione di rifiuto e sottoprodotto più conforme ai canoni comunitari, ivi, 2006, 14, 70; I., La no-
zione di rifiuto ancora sospesa tra Cassazione penale e Consulta, ivi, 23, 58; I., La corte di giusti-
zia amplia la nozione di rifiuto limitando il riutilizzo del «tal quale», in Ambiente, 2003, 64; I., La
nozione «comunitaria» di rifiuto va accertata dal... giudice nazionale: parola della corte di giusti-
zia!, ivi, 2000, 905; I., Rifiuto e non rifiuto tra storia, cronaca e attualità, ivi, 1998, 541; I., Il
«rifiuto», la «materia seconda» e la «materia prima secondaria» tra leggi-quadro e legislazione
regionale, in Riv. giur. amb., 1989, 259; G. G e M.O. C, La nuova nozione di rifiuto:
analisi alla luce delle ultime sentenze della cassazione e nuove contestazioni comunitarie, in Dir. e
giur. agr. e ambiente, 2005, 493; S. M, Nozione di rifiuto, materie prime secondarie e sotto-
prodotti: ancora norme poco chiare e poco «europee», in Ambiente, 2006, 715; M. M, La
corte di giustizia Ce torna a pronunciarsi sul recupero dei rifiuti e sulla definizione di rifiuto, in Riv.
ambiente e lav., 2005, 1, 28; I., Sulla nozione di rifiuto, in Riv. giur. amb., 2004, 54; I., Rifiuto,
conta la volontà di disfarsi, in RivistAmbiente, 2003, 777; I., La nozione di rifiuto e di materia
prima secondaria: qualche spunto di riflessione, ivi, 2002, 1126; D. R, Primi commenti
alla nozione di rifiuto secondo la corte Ce, in Ambiente, 2005, 5; I., Nozione di rifiuto e ambito di
applicazione degli art. 14 e 17 decreto Ronchi, ivi, 2004, 837.
2 In generale, sulla disciplina dei rifiuti, cfr. A. V., La normativa italiana sui rifiuti, Milano,
2002; Commento al testo unico ambientale [cur. F. G], Milano, 2006; I rifiuti. Legisla-
zione comunitaria e legislazione italiana [cur. A. J], Milano, 1992; A. V., Disciplina
giuridica dei rifiuti e prevenzioni delle alterazioni ambientali, Napoli, 1992; G. A, Ge-
stione dei rifiuti e normativa penale, Milano, 2003; I., La gestione dei rifiuti – Obblighi, divieti e
sanzioni, Rimini, 2002; I., I rifiuti, normativa italiana e comunitaria, II ed. aggiornata con i de-
creti attuativi del d.lgs. 22/1997, Milano, 2000; M. B, La nuova disciplina dei rifiuti –
D.lgs. 5 febbraio 1997 n. 22 – Attuazione delle direttive: n. 91/156/Cee sui rifiuti, n. 91/689/Cee sui
rifiuti pericolosi e n. 94/62/Ce sugli imballaggi e sui rifiuti da imballaggio, Torino, 1998; M. C-
, Rifiuti (smaltimento dei), in Noviss. dig. it, appendice VI, Torino, 1986, 787; A. L. D ,
F. G, L. P, A. C, G. P, P. B, F. M, S. A,
P. G, M. A, G. B e A. G, Il decreto Ronchi, Milano, 1997; P.
F, Gestire i rifiuti, Milano, 2008; P. F, P. F e F. G, La gestione dei rifiuti3,
Milano, 1999; F. G e P. G, Lo smaltimento dei rifiuti, Rimini, 1985; G. G,
La tutela dell’ambiente nel ciclo dei rifiuti, Milano, 2005; A. J, La normativa in materia di
rifiuti, Milano, 1993; A. M, Rifiuti (gestione di), in Enc. giur. Treccani, Roma, 2003,
XXVII, 1 ss.; G. P, La gestione dei rifiuti (d.lgs. 5 febbraio 1997, n. 22d.lgs. 8 novembre
1997, n. 389)2, Milano, 1998; V. P, La tutela dell’ambiente e l’inquinamento da rifiuti, Mila-
no, 2008; M. P e M. S, La nuova disciplina in materia di rifiuti, Roma, 1997; L.
R, La nuova disciplina dei rifiuti, Piacenza, 2008; C. R S e G. C,
La nuova normativa italiana sui rifiuti, Milano, 1998.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA