DECRETO 19 dicembre 2008 - Commissione consultiva per l''aggiornamento dei metodi ufficiali di analisi dei prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e forestale. Sottocommissione Alimenti per animali. Istituzione e nomina dei rappresentanti. (Decreto n. 1790).

 
ESTRATTO GRATUITO
L'ISPETTORE GENERALE CAPO

per il controllo della qualita' dei prodotti agrolimentari

Visto il decreto-legge 18 giugno 1986, n. 282 convertito, con modificazioni, nella legge 7 agosto 1986, n. 462, che all'art. 10 ha previsto l'istituzione dell'Ispettorato centrale repressione frodi presso il Ministero dell'agricoltura e foreste per l'esercizio, tra l'altro, delle funzioni inerenti alla prevenzione e repressione delle infrazioni nella preparazione e nel commercio dei prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e forestale;

Visto il comma 1047 dell'art. 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, che recita: «Le funzioni statali di vigilanza sull'attivita' di controllo degli organismi pubblici e privati nell'ambito dei regimi di produzioni agroalimentari di qualita' registrata sono demandate all'Ispettorato centrale repressione frodi di cui all'art. 10, comma 1, del decreto-legge 18 giugno 1986, n. 282, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 1986, n. 462, che assume la denominazione di “Ispettorato centrale per il controllo della qualita' dei prodotti agroalimentari” e costituisce struttura dipartimentale del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali»;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 gennaio 2008, n. 18 recante organizzazione del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali a norma dell'art. 1, comma 416, della legge 2 dicembre 2006, n. 296, ed in particolare l'art. 4, con il quale il predetto Ispettorato, a modifica della precedente struttura organizzativa, e' stato articolato nelle seguenti direzioni generali: Direzione generale del controllo della qualita' e dei sistemi di qualita'; Direzione generale della programmazione, del coordinamento ispettivo e dei laboratori di analisi;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni;

Vista la legge 20 febbraio 2006, n. 82, recante disposizioni di attuazione della normativa comunitaria relativa all'OCM del Vino ed in particolare l'art. 44 che prevede l'istituzione della Commissione consultiva per l'aggiornamento dei metodi ufficiali di analisi dei prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e forestale e stabilisce che, in relazione alle esigenze derivanti dallo svolgimento dei lavori, il Ministro puo', con proprio decreto, articolare la Commissione in piu' sottocommissioni determinandone la composizione;

Visto il decreto ministeriale 5 maggio 2006 con il quale il Ministro delle politiche...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA