Nomina del consigliere di parita' effettiva e supplente della provincia di Viterbo.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DEL LAVORO

E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

di concerto con

IL MINISTRO DEI DIRITTI

E PARI OPPORTUNITA'

Vista la legge 10 aprile 1991, n. 125;

Visto l'art. 12, comma 3 del decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198 che prevede la nomina dei consiglieri di parita', su designazione degli organi a tal fine individuati dalle regioni e dalle province, sentite rispettivamente le commissioni regionali e provinciali tripartite di cui agli articoli 4 e 6 del decreto legislativo 23 dicembre 1997, n. 469;

Visto l'art. 13, comma 1 del succitato decreto che prevede che i consiglieri di parita' devono possedere i requisiti di specifica competenza ed esperienza pluriennale in materia di lavoro femminile, di normativa sulle parita' e pari opportunita', nonche' di mercato del lavoro, comprovati da idonea documentazione;

Visti i decreti del presidente della provincia di Viterbo n. 96 del 13 luglio 2006 e n. 12l dell'11 settembre 2006 con i quali si designano la sig.ra Daniela Bizzarri e l'avv. Maria Antonietta Russo rispettivamente quali consigliere di parita' effettiva e supplente;

Visti i curricula vitae della sig.ra Daniela Bizzarri e dell'avv. Maria Antonietta Russo, allegati al presente decreto di cui costituiscono parte integrante;

Considerato che le predette designazioni risultano corrispondere ai requisiti stabiliti dal succitato decreto legislativo n. 198/2006 e che risultano acquisiti i pareri della Commissione provinciale di concertazione per il lavoro;

Ritenuta l'opportunita' di procedere alla nomina delle consigliere di parita' effettiva e supplente della provincia di Viterbo;

Decreta:

La sig.ra Daniela Bizzarri e l'avv. Maria Antonietta Russo sono nominate rispettivamente consigliere di parita' effettiva e supplente della provincia di Viterbo.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 29 gennaio 2007

Il Ministro del lavoro e della previdenza sociale

Damiano

Il Ministro dei diritti e pari opportunità

Pollastrini

Allegato

Curriculum vitae Daniela Bizzarri,

E' in possesso di diploma di Dirigente di comunita', diploma di steno-dattilografa, diplomi di contabile di azienda, brevetto di Agente di assicurazione rilasciato dal Ministero dell'industria e del commercio e dell'artigianato in data 19 marzo 1998.

Attualmente iscritta al Corso di laurea per «educatore professionale.

E' impiegata sin dal 27 dicembre 1968 presso la S.A.I. assicurazione di Viterbo, e dal 1° gennaio 1989 riveste la carica di Capo ufficio.

Come pubblicista, e' iscritta all'Ordine dei giornalisti del Lazio e del Molise tessera n. 062537, sin dal 12 maggio 1993.

Ha collaborato per cinque anni con il quotidiano locale «Il Corriere di Viterbo» e con il settimanale locale «Viterbo SI». Dal 1° gennaio 2001 ha iniziato una nuova collaborazione sempre con «Il Corriere di Viterbo» per curare una rubrica «L'angolo delle donne», rivolta a dare risposte su problematiche sia relative al mondo del lavoro, sia in campo sociale.

E' stata segretario generale aggiunto categoria FISAC CGIL (bancari ed assicurativi ) per dieci anni dal 1990 al 2000.

E' membro del Comitato direttivo FISAC CGIL dal 1989.

E' stata membro del Comitato direttivo FISAC CGIL Lazio fino al 2002.

E' stata membro del Comitato direttivo C.G.I.L. di Viterbo dal 1989 al 2000.

E' stata responsabile del Coordinamento donne della CGIL di Viterbo dal 1985 al 2001.

E' membro della Segreteria FISAC CGIL dal 20 marzo 2006.

Ha fondato ed e' stata responsabile dello «Sportello Donna» CGIL (Centro di accoglienza ed aiuto per donne con problemi lavorativi e non, svolto con il volontariato), dal 1994 al 2001.

E' presidente «Associazione Culturale Demetra», associazione finalizzata in particolare alla realizzazione di corsi di formazione e riqualificazione, per l'inserimento della donna nel mondo del lavoro. Ha aperto nel 2002, un «Centro di ascolto e di accoglienza» sempre per le donne, con le stesse finalita' dello Sportello Donna.

Ha presentato n. 2 progetti al Ministero del lavoro e delle pari opportunita' sulla legge n. 125. Il primo nel 1996 con il titolo «Decoratrice di decori industriali complessi», il secondo nel 1997 con il titolo «Commessa 2000», progetti approvati, finanziati e portati a termine.

Ha presentato n. 3 progetti sempre al Ministero del lavoro e delle pari opportunita' sempre sulla legge n. 125 uno nel 1999 con il titolo «Operatrice di Strada» due nel 2001 con il titolo «Operatore congressuale - fare impresa nel settore turistico» e «Operatore informatico». Tutti e tre in attesa di approvazione.

Ha presentato n. 3 progetti all'Amministrazione provinciale di Viterbo per donne e bambini extracomunitari, finanziati e portati a termine, anche con una pubblicazione.

Ha presentato nel 2004 n. 2 progetti al Ministero del lavoro sulla legge n. 125 in collaborazione con le ACLI di Viterbo.

Ha organizzato il convegno «Costruiamo una citta' anche a misura di donna», con la partecipazione della dott.ssa Lilli Chiaromonte, Vice presidente della commissione pari opportunita' del Ministero del lavoro.

Ha organizzato l'iniziativa per modificare i tempi e gli orari della citta' di Viterbo, in funzione delle donne lavoratrici. Nell'ambito di questa iniziativa sono state raccolte 6.000 firme e consegnate al sindaco di Viterbo con una manifestazione e con la presenza dell'on. Silvia Costa. Questa iniziativa e' stata ripresa da Rai Due con una diretta di un'ora con Viterbo.

Ha organizzato il convegno «Donne e medicina», sui problemi della bellezza e della salute della donna.

Ha collaborato con un gruppo di medici dell'ospedale di Belcolle di Viterbo, per un progetto, poi sfociato in una pubblicazione, sulla prevenzione e le cure dei tumori che colpiscono le donne.

E' direttore responsabile del mensile «Etrurialand».

E' consigliera delle pari opportunita' supplente, presso l'Amministrazione provinciale di Viterbo dal 2001.

Negli anni dal 2002 al 2005 ha operato con iniziative a favore di «Viterbo Con Amore».

Nell'anno 2004 e 2005 ha fatto numerose iniziative per raccogliere fondi a favore «A.P.R.O.TIO.N, Romano Fasanari», per la ricerca della leucemia, devolvendo, come Associazione Demetra alla citata associazione, tutto quanto realizzato con le iniziative citate.

In fede: Daniela Bizzarri

Viterbo 5 aprile 2006 Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 675/1996

Viterbo, 5 aprile 2006

Daniela Bizzarri

CURRICULUM VITAE DI

MARIA ANTONIETTA RUSSO Informazioni personali

Nome: Maria Antonietta Russo.

Laureata in comunicazioni internazionali.

Esperienza lavorativa.

Date (da - a):

1) dal 1979 al 1989 Agente di assicurazione INA - Assitalia;

2) procuratore legale in data 7 giugno 1982;

3) inizio della professione forense con iscrizione all'albo dei procuratori legali in data 3 febbraio 1983;

4) iscrizione albo avvocati 6 febbraio 1989;

5) patrocinante in Cassazione dal 25 giugno 1998;

6) esercita la professione di avvocato iscritto all'albo degli avvocati e procuratori di Viterbo dal 3 febbraio 1983;

7) consigliera di parita' della provincia di Viterbo dal 19 dicembre 2001.

Nome e indirizzo del datore di lavoro:

in qualita' di Agente di assicurazione INA - Assitalia presso l'Agenzia di Maglie (Lecce).

avvocato libero professionista titolare di studio legale in Viterbo alla via Saragat n. 22.

Ministero del lavoro e delle pari opportunita': consigliera di parita' della provincia di Viterbo.

Tito di azienda o settore.

avvocatura;

istituzionale.

Tipo di impiego: esercita ad oggi la professione legale con il titolo di procuratore legale dal 1983 e di avvocato dal 3 febbraio 1989, con studio in Viterbo alla via Saragat n. 22.

Principali mansioni e responsabilita':

avvocato titolare di studio legale in diritto civile, famiglia, diritto del lavoro e penale, amministrativo;

esperta in pari opportunita', discriminazioni e mobbing;

consigliera di parita' effettiva della provincia di Viterbo dal 19 dicembre 2001;

referente nazionale del gruppo discriminazioni individuali e collettive della Rete nazionale delle consigliere di parita'. Istruzione e formazione.

Principali materie e responsabilita'.

Date (da - a): in data 19 dicembre 1979 si laurea in giurisprudenza presso l'Universita' degli studi di Siena.

Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione:

1) diploma di maturita' classica conseguito nel luglio 1974 presso il liceo classico «Capece» di Casarano (Lecce);

2) laurea in giurisprudenza conseguita presso l'Universita' degli studi di Siena in data 19 dicembre 1979 con il punteggio di 105/110, discutendo la tesi in diritto amministrativo «Il riordinamento degli Enti pubblici nella legge 20 marzo 1975, n. 70».

3) abilitazione all'esercizio della professione forense conseguito in data 7 giugno 1982 presso la Corte di appello di Lecce.

Principali materie/abilita' professionali oggetto dello studio: diritto del lavoro, diritto di famiglia, diritto civile, diritto commerciale, diritto penale, diritto amministrativo, diritto costituzionale, procedura civile, procedura penale, internazionale, pari opportunita'.

Qualifica conseguita:

1) avvocato esperta in mediazione familiare: corso di formazione per avvocato...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA