Alcune considerazioni sul ricorso al procedimento analogico nel diritto internazionale contemporaneo

Autore:Luciano Garofalo
Pagine:165-172
RIEPILOGO

1. Analogia e diritto internazionale: un utile dibattito teorico. - 2. La "nuova" analogia e il "nuovo" diritto internazionale. Originarietà, astrattezza ed autonomia dell’ordinamento internazionale. - 3. Spunti per una ricostruzione sistematica del procedimento analogico nel diritto internazionale.

 
ESTRATTO GRATUITO
L. Garofalo
Alcune considerazioni sul ricorso al procedimento analogico nel diritto …
LUCIANO GAROFALO
ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL RICORSO
AL PROCEDIMENTO ANALOGICO
NEL DIRITTO INTERNAZIONALE
CONTEMPORANEO
S: 1. Analogia e diritto internazionale: un utile dibattito teorico. - 2. La
“nuova” analogia e il “nuovo” diritto internazionale. Originarietà, astrattezza ed
autonomia dell’ordinamento internazionale. - 3. Spunti per una ricostruzione
sistematica del procedimento analogico nel diritto internazionale.
1. Sull’ammissibilità del ricorso al procedimento analogico nel diritto in-
ternazionale molto è stato scritto e molto è stato detto in un passato non re-
moto. Stranamente, peraltro, quando – come vedremo meglio in seguito - le
condizioni sono mutate ed avrebbero consentito un ripensamento complessi-
vo della relativa problematica, l’argomento non ha più incontrato i favori
della dottrina. Eppure chi si occupa ex professo di problematiche ermeneuti-
che è perfettamente conscio dell’importanza di tale argomento soprattutto
con riferimento ad un ordinamento, come quello internazionale, ove il siste-
ma delle fonti di produzione normativa è del tutto peculiare e non è difficile,
per l’interprete, imbattersi in lacune di valutazione e regolamentazione da
parte del corpus normativo ivi posto.
È, quindi, quanto mai opportuno rilanciare nell’attualità quest’argomento
cercando di chiarire i presupposti delle passate contrapposizioni dottrinarie e
vericando cosa è cambiato, ai ni di un corretto approccio sistematico alla
materia, per effetto delle evoluzioni che ha subìto il diritto internazionale e
per effetto della riconsiderazione dell’analogia, quale procedimento interpre-
tativo, in sede di teoria generale del diritto.
Al ne di chiarire i presupposti delle passate contrapposizioni dottrinarie
è utile segnalare come la dottrina classica1 si sia divisa su tutti gli aspetti
essenziali della problematica in esame e, cioè, non solo sull’ammissibilità
1 Per una disamina, datata ma ancora esauriente di tale dibattito, vedi, M. G, Il problema
dell’analogia nell’ordinamento giuridico internazionale, in Rivista di Diritto internazionale, 1941,
p. 69 ss. Per ulteriori riferimenti dottrinali e giurisprudenziali vedi, R. Q, Diritto internazio-
nale pubblico, 5°ediz., Liguori, Napoli, 1968, p. 214 ss.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA