Conferimento di onorificenze al merito civile - Anno 2003, 2004 e 2005

 
ESTRATTO GRATUITO

Con decreto del Presidente della Repubblica del 26 gennaio 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile al comune di Assisi, con la seguente motivazione:

Con spirito cristiano ed encomiabile virtu' civile, durante l'ultimo conflitto mondiale, si distinse per particolari iniziative e atti umanitari che evitarono la distruzione di un inestimabile patrimonio artistico e consentirono la salvezza di numerosi perseguitati politici, ebrei, profughi e sfollati, nonche' la cura di migliaia di feriti di ogni nazionalita', ricoverati nelle strutture sanitarie cittadine.

Splendido esempio di amore per il prossimo e di solidarieta' tra i popoli

.

1943 - 1944/Assisi

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 marzo 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile al comune di Esperia, con la seguente motivazione:

Piccolo comune con pochissime migliaia di abitanti, occupato per la posizione strategicamente favorevole dall'esercito tedesco impegnato a difesa della linea «Gustav», fu obiettivo di ripetuti e selvaggi bombardamenti che provocarono numerosissime vittime civili e la quasi totale distruzione dell'abitato. Con l'arrivo degli alleati il paese subi', poi, una serie impressionante di furti, omicidi e saccheggi e dovette registrare piu' di settecento atti di efferata violenza su donne, ragazze e bambini da parte delle truppe marocchine.

Ammirevole esempio di spirito di sacrificio e elette virtu' civiche

.

Ottobre 1943 - Maggio 1944/Esperia (Frosinone)

Con decreto del Presidente della Repubblica dell'11 marzo 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile all'amministrazione provinciale di Cuneo, con la seguente motivazione:

Al centro delle vie di comunicazione dell'Italia settentrionale, la comunita' provinciale del Cuneese, sconvolta dall'accanita furia nemica e profondamente ferita, con eroico coraggio, indomito spirito patriottico e altissima dignita' morale, partecipava alla guerra di liberazione, esponendosi alle ritorsioni delle truppe nazifasciste ed offrendo numerosi esempi di generoso spirito di solidarieta' umana.

1943 - 1945/Provincia di Cuneo

Con decreto del Presidente della Repubblica del 17 aprile 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile ai comuni sottoindicati, con la seguente motivazione:

Al comune di Roma - municipio Roma X e' conferita la medaglia d'oro al merito civile, con la seguente motivazione:

Centro dei piu' attivi e organizzati dell'antifascismo, il quartiere Quadraro fu teatro del piu' feroce rastrellamento da parte delle truppe naziste. L'operazione, scattata all'alba del 17 aprile 1944 e diretta personalmente dal maggiore Kappler, si concluse con la deportazione in Germania di circa un migliaio di uomini, tra i 18 e i 60 anni, costretti a lavorare nelle fabbriche in condizioni disumane. Molti di essi vennero uccisi nei campi di sterminio, altri, fuggiti per unirsi alle formazioni partigiane, caddero in combattimento.

Fulgida testimonianza di resistenza all'oppressore ed ammirevole esempio di coraggio, di solidarieta' e di amor patrio

.

17 aprile 1944/Quartiere Quadraro - Roma

Al comune di Nettuno e' conferita la medaglia d'oro al merito civile, con la seguente motivazione:

Citta' strategicamente fondamentale per il comando tedesco, impegnato a bloccare lo sbarco degli anglo-americani, fu sottoposta, all'indomani dell'armistizio, a dure evacuazioni e a feroci rastrellamenti e rappresaglie, dando prova di numerosi episodi di resistenza all'oppressore.

Oggetto di continui e violentissimi bombardamenti, subiva numerosissime vittime civili e la quasi totale distruzione dell'abitato e del patrimonio agrario.

I sopravvissuti seppero resistere, con fierissimo contegno, alle piu' dure sofferenze della guerra ed affrontare, col ritorno alla pace, la difficile opera di ricostruzione morale e materiale

.

1943 - 1944/Nettuno (Roma)

Con decreto del Presidente della Repubblica del 23 aprile 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile al comune di Anzio, con la seguente motivazione:

Centro strategicamente importante del litorale tirreno, durante l'ultimo conflitto mondiale, fu teatro di violenti scontri fra gli opposti schieramenti, subendo devastanti bombardamenti e feroci rappresaglie che causarono la morte di numerosi concittadini, tra cui molti bambini, e la quasi totale distruzione dell'abitato e delle strutture portuali. La popolazione, costretta allo sfollamento e all'evacuazione nonche' all'abbandono di tutti i beni personali, dovette trovare rifugio nei paesi vicini o in grotte improvvisate, tra stenti e dure sofferenze.

I sopravvissuti seppero reagire, con dignita' e coraggio, agli orrori della guerra e affrontare, col ritorno alla pace, la difficile opera di ricostruzione.

Ammirevole esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio

.

1943 - 1944/Anzio (Roma)

Con decreto del Presidente della Repubblica del 25 maggio 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile al comune di Capistrello, con la seguente motivazione:

Piccolo centro della Marsica, nel corso dell'ultimo conflitto mondiale fu oggetto della cieca ed efferata rappresaglia delle truppe tedesche in ritirata che trucidarono trentatre suoi concittadini inermi e fucilarono, dopo una straziante tortura, un giovane diciannovenne.

Fulgido esempio di spirito di sacrificio e di amor patrio

.

4 giugno 1944/Capistrello (L'Aquila)

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 giugno 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile ai comuni sottoindicati, con la seguente motivazione:

Al comune di Castelnuovo Parano e' conferita la medaglia d'oro al merito civile, con la seguente motivazione:

Piccolo comune di un migliaio di abitanti, occupato per la posizione strategicamente favorevole all'esercito tedesco impegnato a difesa della linea Gustav, fu oggetto di violenti rastrellamenti da parte delle truppe naziste e selvaggi bombardamenti che provocarono numerose vittime civili e la quasi totale distruzione del centro abitato. Con l'arrivo degli alleati il paese subi', poi, una serie di furti e saccheggi e dovette registrare alcuni atti di efferata violenza su donne da parte delle truppe marocchine.

Ammirevole esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio

.

1943 - 1944/Castelnuovo Parano (Frosinone)

Al comune di Venafro e' conferita la medaglia d'oro al merito civile, con la seguente motivazione:

Piccolo centro, durante l'ultimo conflitto mondiale, fu obiettivo di ripetuti e violenti bombardamenti, il piu' tragico avvenuto il 15 marzo 1944 da parte delle forze alleate, che provocarono la morte di numerosissimi civili, tra cui molte donne vecchi e bambini, e la quasi totale distruzione dell'abitato.

Mirabile esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio

.

1943 - 1944/Venafro (Isernia)

Con decreto del Presidente della Repubblica del 2 luglio 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile ai comuni di Lampedusa e Linosa, con la seguente motivazione:

L'amministrazione comunale affrontava ed offriva un lodevole contributo al superamento delle innumerevoli difficolta' legate all'ondata degli sbarchi clandestini di cittadini extracomunitari, impegnando i propri apparati socio-assistenziali e considerevoli risorse economiche.

La popolazione tutta dava testimonianza dei piu' elevati sentimenti di umana solidarieta' ed accoglienza verso gli immigrati, riscuotendo l'incondizionata ammirazione e gratitudine del Paese

.

2001 - 2003/Lampedusa e Linosa

Con decreto del Presidente della Repubblica del 28 luglio 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile al comune di Lenola, con la seguente motivazione:

Piccolo comune di poche migliaia di abitanti, occupato dalle truppe tedesche impegnate a difesa della linea Gustav, subi' un violentissimo bombardamento che causo' la morte di cinquantotto civili e numerosi feriti. I sopravvissuti, costretti all'evacuazione dovettero trovare rifugio nelle campagne circostanti. Con l'arrivo degli alleati il paese dovette registrare centinaia di atti di efferata violenza su donne e uomini da parte delle truppe marocchine.

Ammirevole esempio di spirito di sacrificio e di amor patrio

.

1943 - 1944/Lenola (Latina)

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 settembre 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile al comune di Montignoso, con la seguente motivazione:

Centro strategicamente importante per l'esercito tedesco impegnato sul fronte occidentale della linea Gotica, fu oggetto di violenti rastrellamenti e razzie da parte delle truppe naziste e di selvaggi bombardamenti che provocarono numerose vittime civili e la quasi totale distruzione dell'abitato.

Contribui' generosamente alla guerra di liberazione con la costituzione di vari reparti partigiani, subendo feroci rappresaglie che causarono la morte di numerosi ed eroici cittadini

.

Settembre 1944 - Aprile 1945/Montignoso (Massa-Carrara)

Con decreto del Presidente della Repubblica del 28 settembre 2004, e' stata conferita la medaglia d'oro al merito civile al comune di Fivizzano (Massa-Carrara), con la seguente motivazione:

Centro strategicamente importante, occupato dalle truppe tedesche impegnate a bloccare l'avanzata alleata sul fronte occidentale della linea Gotica, fu oggetto di violenti rastrellamenti e razzie e di devastanti bombardamenti che provocarono numerose vittime civili e la quasi totale distruzione dell'abitato. Molti furono i casi di stupro e di sevizie sessuali su giovani concittadine. La popolazione seppe resistere alle piu' dure...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA