CONCORSO (scad. 31 dicembre 2014) - Avviso per la formazione dell'elenco di idonei alla nomina a direttore generale delle aziende sanitarie e degli enti del servizio sanitario Toscano. (14E05936)

 
ESTRATTO GRATUITO

Ai sensi del decreto legislativo n. 502/92 e della legge regionale toscana n. 40/2005, la regione Toscana indice un pubblico avviso per la formazione di un elenco di idonei alla nomina a direttore generale delle aziende sanitarie e degli enti del servizio sanitario toscano. I candidati interessati, come prescritto dall'art. 3-bis del decreto legislativo n. 502/92 e dall'art. 37 comma 1 della legge regionale n. 40/2005, debbono essere in possesso dei seguenti requisiti: a) laurea magistrale o diploma di laurea del vecchio ordinamento;

  1. adeguata esperienza dirigenziale, almeno quinquennale, nel campo delle strutture sanitarie o settennale negli altri settori, maturata in posizione dirigenziale con autonomia gestionale e con diretta responsabilita' delle risorse umane, tecniche o finanziarie;

  2. eta' non superiore a 65 anni. Inoltre, in ottemperanza a quanto stabilito dall'art. 5, comma 9, del decreto-legge n. 95/2012 (cosi' come modificato dall'art. 6 del decreto-legge n. 90/2014, successivamente convertito dalla legge n. 114/2014), i candidati interessati non devono trovarsi in situazione di collocamento in quiescenza. La verifica del possesso dei requisiti di idoneita' dei candidati e' effettuata da una Commissione nominata con decreto del Presidente della Giunta regionale composta dal dirigente responsabile del settore competente della direzione generale «Diritti di cittadinanza e coesione sociale», da un esperto indicato dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali e da un esperto indicato dalla Scuola superiore S. Anna di Pisa. La commissione avra' il compito di formare l'elenco dei candidati idonei in possesso dei requisiti sopra elencati e che abbiano presentato regolare domanda ai sensi del presente avviso. Ai direttori generali si applicano le disposizioni previste dagli articoli 37, 38 e 39 della legge regionale n. 40/2005. Il rapporto di lavoro del direttore generale e' esclusivo ed e' regolato da contratto di diritto privato, di durata non inferiore a tre e non superiore a cinque anni, rinnovabile, a norma dello specifico regolamento approvato con il decreto del presidente del consiglio dei ministri n. 502/95 cosi' come modificato dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri n. 319/2001. La nomina a direttore generale non e' consentita per piu' di tre mandati consecutivi nello stesso incarico presso la stessa azienda sanitaria;

la durata complessiva dei relativi incarichi non puo' comunque essere superiore a...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA