CONCORSO (scad. 28 settembre 2011) - Bando di concorso per l'ammissione alla scuola di dottorato di ricerca in filosofia e scienza della mente.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL RETTORE Visto lo statuto dell'Universita' Vita-Salute San Raffaele di Milano approvato con decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica del 2 agosto 1996 e successive modificazioni e integrazioni;

Visto l'art. 4 della legge 3 luglio 1998 n. 210;

Visto il decreto ministeriale 30 aprile 1999 n. 224, recante norme in materia di dottorato di ricerca;

Visto l'art. 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240;

Vista la nota MIUR, prot. 640 del 14 marzo 2011;

Visto il regolamento dei Corsi di dottorato di ricerca dell'Universita' Vita-Salute San Raffaele di Milano, emanato con decreto rettorale n. 303 del 3 settembre 2001 e successive modificazioni e integrazioni;

Visto il provvedimento di urgenza del Presidente n. 39 del 23 maggio 2011 con il quale si istituisce la Scuola di dottorato di ricerca in filosofia e scienza della mente;

Visto il regolamento delle Scuole di dottorato emanato con decreto rettorale n. 3454 del 19 luglio 2011;

Vista la convenzione stipulata tra l'Universita' Vita-Salute San Raffaele e lo IUSS;

Vista la delibera del Consiglio di Facolta' di filosofia del 29 giugno 2011;

Vista la delibera del Consiglio di Facolta' di medicina del 22 giugno 2011;

Vista la delibera del Consiglio di Facolta' di psicologia del 22 giugno 2011;

Viste le delibere del Senato accademico, del nucleo di valutazione, del Consiglio di amministrazione;

Decreta:

Art. 1

Istituzione E' attivato, per l'anno accademico 2011-2012, il XXVII° ciclo dei corsi di dottorato di ricerca, tutti incardinati presso la Scuola di dottorato di ricerca in filosofia e scienza della mente ed aventi sede amministrativa presso l'Universita' Vita-Salute San Raffaele, costituiti dai seguenti programmi:

Neuroscienze cognitive e filosofia della mente (con emissione di titolo congiunto in convenzione con lo IUSS);

Metafisica;

Neuroscienze delle decisioni: applicazioni scientifiche, filosofiche e sociali.

E' pertanto indetto, presso l'Universita' Vita-Salute San Raffaele di Milano, pubblico concorso per l'ammissione alla Scuola di dottorato di ricerca in filosofia e scienza della mente, di durata triennale per tutti i programmi della Scuola, fatta eccezione per il programma di neuroscienze delle decisioni che ha durata quadriennale.

Sono messi a concorso complessivi 14 posti di cui 7 coperti da borse di studio.

I posti e le borse di studio sono distribuiti come di seguito indicato.

Scuola di dottorato di ricerca in filosofia e scienza della mente Direttore della Scuola di dottorato: prof. Michele Di Francesco Programma: Neuroscienze cognitive e filosofia della mente (con emissione di titolo congiunto in convenzione con lo IUSS) Posti: 8.

Borse di studio: 4.

Responsabile di programma: prof. Andrea Moro.

Programma: Metafisica Posti: 4.

Borse di studio: 2.

Responsabile di programma: prof. Massimo Dona'.

Programma: Neuroscienze delle decisioni: applicazioni scientifiche, filosofiche e sociali Posti: 2.

Borse di studio: 1.

Responsabile di programma: prof. Antonio Malgaroli.

Art. 2

Requisiti di ammissione Possono presentare domanda di partecipazione al concorso di ammissione alla Scuola di dottorato di ricerca in filosofia e scienza della mente, senza limitazioni di eta' e cittadinanza, coloro che siano in possesso di laurea secondo il vecchio ordinamento o di laurea specialistica secondo il nuovo ordinamento (in seguito denominata 'laurea') o di analogo titolo accademico conseguito all'estero, preventivamente riconosciuto dalle autorita' accademiche, anche nell'ambito di accordi interuniversitari di cooperazione e mobilita'.

Come da regolamento dell'Universita', e' consentita l'iscrizione sub condicione ai laureandi, purche' conseguano il titolo entro la data di svolgimento della prima prova di ammissione.

I cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, in possesso di un titolo accademico straniero, che non sia gia' stato dichiarato equipollente ad una laurea italiana, dovranno, unicamente ai fini dell'ammissione al dottorato al quale intendono concorrere, farne espressa richiesta alla commissione giudicatrice nella domanda di partecipazione al concorso e corredare la domanda stessa dei seguenti documenti:

1) titolo di studio con l'elenco degli esami sostenuti e l'indicazione dei voti conseguiti tradotto e legalizzato dalla rappresentanza italiana (Ambasciata o Consolato) nel Paese ove si e' conseguito il titolo;

2) 'dichiarazione di valore in loco' da richiedere alla stessa rappresentanza.

Nel caso in cui il candidato sia impossibilitato a presentare la documentazione di cui al punto 2), assieme alla documentazione richiesta per l'ammissione al presente concorso o qualora presenti la documentazione al punto 1) tradotta in lingua inglese, la commissione giudicatrice ha la facolta' di decidere o meno l'ammissibilita' 'con riserva' del candidato/a alla valutazione dei titoli.

I candidati ammessi alle prove concorsuali 'con riserva', se vincitori di concorso, dovranno consegnare il titolo di studio come da punto 1) e 'la dichiarazione di valore in loco' entro il termine perentorio di immatricolazione, pena la decadenza.

Qualora la documentazione presentata renda impossibile dichiarare il titolo straniero utile, il candidato vincitore 'con riserva' sara' considerato non ammissibile e quindi decadra'.

Per l'accesso al concorso e' richiesta una buona conoscenza della lingua inglese per tutti i candidati.

Art. 3

Domande di ammissione al concorso La domanda di ammissione al concorso, indirizzata al Rettore dell'Universita' 'Vita-Salute San Raffaele' di Milano, e' redatta mediante compilazione dell'apposito modulo elettronico reperibile alla pagina (http://www.unisr.it/form/phdfil) o sul sito web della Scuola di dottorato (www.unisr.it/phd).

Il modulo, debitamente compilato in tutte le sue parti, deve essere stampato in carta libera, firmato e inoltrato a:

Ufficio dottorati di ricerca, Universita' Vita-Salute San Raffaele, Via Olgettina, 58 - 20132 Milano, Italia, tel +39 02 2643

5332 o +39 02 2643 4842, fax + 39 02 2643 3809, direttamente o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento ovvero tramite corriere autorizzato, con ricevuta di ricevimento, entro il termine perentorio del 28 settembre 2011.

Per il rispetto del termine relativo all'invio della domanda fara' fede la data del timbro dell'Ufficio postale (ovvero del corriere autorizzato) accettante.

Non saranno prese in considerazione le domande presentate o spedite dopo il termine di scadenza di cui sopra.

Del pari, non saranno prese in considerazione:

le domande inviate solo ed esclusivamente per il tramite del sito web, per le quali deve obbligatoriamente seguire - entro il termine di scadenza di cui sopra - l'invio in forma cartacea del modulo elettronico stampato e firmato e degli ulteriori documenti da allegarsi;

le domande in cui la compilazione del modulo sul sito web non risulti completa in tutte le sue parti.

Nella domanda (http://www.unisr.it/form/phdfil), il candidato inserisce un dettagliato curriculum vitae e una descrizione delle sue attuali attivita' di ricerca e degli interessi di ricerca e dovra' dichiarare sotto la propria responsabilita':

1) cognome e nome, codice fiscale per i cittadini italiani o stranieri residenti in Italia o il numero di passaporto per i cittadini non italiani, data e luogo di nascita, residenza, telefono, indirizzo e-mail;

2) il programma di dottorato cui intende partecipare ovvero se intende partecipare a molteplici programmi, questi andranno specificati nella domanda stessa; qualora si applichi a piu' di un programma, il modulo elettronico deve essere compilato una sola volta, selezionando contemporaneamente i programmi ai quali si intende applicare.

Per quanto riguarda la dissertazione scritta, invece, si deve presentare una dissertazione per ogni programma al quale si intende partecipare, dando evidenza in ogni dissertazione a quale programma si riferisce.

E' possibile sottomettere la richiesta di ammissione per tutti e tre i programmi della scuola.

3) La propria cittadinanza;

4) la laurea posseduta, la data di conseguimento e l'Universita' presso cui e' stata conseguita ovvero il titolo accademico conseguito presso un'Universita' straniera. Se il titolo straniero e' gia' stato dichiarato equipollente il candidato dovra' indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza;

5) la buona conoscenza della lingua inglese per tutti i candidati;

6) di impegnarsi a comunicare tempestivamente ogni eventuale cambiamento della propria residenza;

7) di impegnarsi a frequentare con pieno impegno le attivita' formative e di ricerca previste con riguardo allo svolgimento dei dottorati di ricerca della Scuola di dottorato in filosofia e scienza della mente;

8) di dare la propria disponibilita' a frequentare attivita' formative e/o di ricerca presso Universita' e/o Istituti scientifici stranieri o internazionali.

I candidati dovranno altresi' indicare nella domanda fino a due nominativi di referenti di cui all'art. 5 lettera c) del presente bando. Si rammenta che il numero di lettere di referenza pervenute e' rilevante al fine della valutazione ed e' quindi maggiore titolo di merito il presentare fino a due lettere di referenza.

La domanda di ammissione (modulo elettronico) puo' essere compilata in lingua italiana o in lingua inglese indistintamente.

I candidati che presentano domanda di ammissione al concorso, devono allegare alla domanda, cioe' alla copia firmata del modulo elettronico:

il certificato di laurea con l'indicazione della votazione conseguita e degli esami sostenuti con l'indicazione dei voti conseguiti;

...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA