CONCORSO (scad. 28 luglio 2011) - Bando di concorso pubblico per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca - XXVII ciclo

 
ESTRATTO GRATUITO

IL RETTORE Vista la legge 3 luglio 1998, n. 210 ed in particolare l'art. 4 relativo ai dottorati di ricerca;

Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240;

Visto il decreto ministeriale 30 aprile 1999, n. 224 'Regolamento recante norme in materia di dottorato di ricerca';

Visto il decreto ministeriale 18 giugno 2008 che ha disposto l'aumento dell'importo annuo lordo delle borse di studio di dottorato di ricerca;

Vista la delibera del Senato Accademico in data 9 maggio 2011;

Visto il regolamento di Ateneo per il funzionamento delle scuole di dottorato e dei dottorati di ricerca dell'Universita' di Torino emanato con D.R. n. 28 del 12 gennaio 2011;

Considerato il parere del Nucleo di valutazione interna in merito alle proposte di istituzione dei corsi di dottorato di ricerca per il XXVII ciclo;

Vista la relazione della Commissione ricerca scientifica del Senato Accademico;

Considerato ogni opportuno elemento;

Decreta:

Art. 1

Corsi di dottorato E' istituito il XXVII ciclo dei corsi di dottorato di ricerca con sede amministrativa presso l'Universita' degli studi di Torino, con inizio il 1° gennaio 2012.

E' indetto il concorso pubblico ai fini dell'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca elencati nelle successive schede.

Le informazioni relative ai dottorati sono consultabili sul sito internet http://www.unito.it/accessorapido/dottorati_postdottorati e su http://www.unito.it/accessorapido/phd_competition Le borse di studio bandite rientrano in una delle seguenti categorie:

1) borse d'Ateneo;

2) borse finanziate dalla Compagnia di San Paolo;

3) borse CRT - Tipo A: tali borse sono co-finanziate dalla CRT e dall'Ateneo e destinate a studenti con cittadinanza straniera che abbiano conseguito il titolo di studio all'estero e possono essere finalizzate allo svolgimento di progetti di ricerca specifici;

4) borse 'Progetto Giovani': tali borse sono finanziate dal MIUR nell'ambito del 'Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilita' degli studenti' e sono finalizzate allo svolgimento di progetti di ricerca specifici;

5) borse 'Progetto Lagrange': tali borse sono finanziate dalla CRT e sono finalizzate allo svolgimento di progetti di ricerca specifici;

6) borse finanziate da enti pubblici e/o privati: qualora tali borse fossero finalizzate allo svolgimento di progetti di ricerca specifici, verra' espressamente indicato sulle 'Informazioni aggiuntive al bando' consultabili su http://www.unito.it/accessorapido/dottorati_postdottorati e su http://www.unito.it/accessorapido/phd_competition Le informazioni aggiuntive al bando saranno costantemente aggiornate fino al giorno prima della prima prova se ne consiglia una costante consultazione.

Art. 2

Prove d'esame La selezione per l'accesso al dottorato e' effettuata:

1) con prova scritta e colloquio orale, ovvero 2) con valutazione dei titoli e colloquio orale.

Le modalita' di selezione dei candidati, il numero dei posti con o senza borsa di studio, sono indicate nelle schede dei singoli dottorati di seguito riportate.

Per ogni dottorato e', inoltre, indicato il numero dei posti con o senza borsa di studio da riservarsi a:

  1. candidati residenti all'estero e/o;

  2. candidati cittadini stranieri (indipendentemente dalla residenza) che abbiano conseguito la laurea all'estero.

    I candidati di cui ai precedenti punti A) e B) sono selezionati sulla base di quanto indicato al successivo art. 5.

    Eventuali particolarita' nello svolgimento delle prove e/o sulla documentazione da allegare alla domanda sono indicate sulle 'Informazioni aggiuntive al bando' consultabili su http://www.unito.it/accessorapido/dottorati_postdottorati e su http://www.unito.it/accessorapido/phd_competition Parte di provvedimento in formato grafico

    Art. 3

    Requisiti di ammissione Per presentare domanda di partecipazione al concorso di ammissione al dottorato di ricerca non sono previsti limiti d'eta' e di cittadinanza. Occorre pertanto:

  3. essere in possesso del diploma di laurea (ex ante D.M.

    509/99) o laurea specialistica/magistrale (la laurea di secondo livello di cui al D.M. 509/99 e D.M. 270/04) ovvero di titolo equipollente conseguito presso Universita' straniere;

  4. aver versato il contributo di € 50,00, per ciascuna domanda presentata. Il pagamento di tale contributo dovra' essere effettuato entro il 5 settembre 2011;

  5. l'aver ottenuto la dichiarazione di equipollenza nell'ipotesi in cui il candidato sia in possesso di titolo accademico straniero. Qualora il candidato in possesso del titolo accademico straniero non abbia la dichiarazione di equipollenza, dovra' ottenerla da parte del Collegio docenti ai soli fini dell'ammissione al dottorato.

    Al fine di consentire al Collegio dei docenti il rilascio delle dichiarazioni di equipollenza, dovra' essere prodotto:

    1) il diploma di laurea, tradotto, legalizzato accompagnato da dichiarazione di valore.

    A pena di esclusione, la documentazione di cui al punto 1) dovra' essere allegata alla domanda elettronica attraverso la procedura di iscrizione on line.

    Gli atti e i documenti, di cui al punto 1), ove redatti in lingua straniera devono essere tradotti (ad esclusione di quelli in inglese e francese) e legalizzati dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane all'estero secondo le disposizioni vigenti nello Stato stesso.

    Qualora non sia possibile presentare la dichiarazione di valore, il candidato dovra' allegare, a pena di esclusione, con le modalita' sopra descritte, una propria dichiarazione debitamente sottoscritta, con la quale si impegna a trasmettere detta documentazione non appena possibile utilizzando l'apposito Allegato B.

    A seguito dell'ammissione, la dichiarazione di valore dovra' in ogni caso pervenire entro e non oltre l'inizio ufficiale del corso (1° gennaio 2012), pena la decadenza dal dottorato.

    Coloro che hanno conseguito la laurea in Germania o in Austria, non devono richiedere la dichiarazione di equipollenza.

    Gli esiti relativi al rilascio dell'equipollenza da parte del Collegio docenti verranno pubblicati, con un preavviso di almeno due giorni rispetto alla data della prima prova, sul sito http://www.unito.it/accessorapido/dottorati_postdottorati e sul sito http://www.unito.it/accessorapido/phd_competition D) e' consentita la partecipazione al concorso anche a coloro che, pur non essendo in possesso del diploma di laurea al momento della presentazione della domanda, lo conseguiranno entro la data della prima prova.

    I candidati che conseguiranno il titolo di studio all'estero dovranno utilizzare l'Allegato C in sede di presentazione della domanda on-line.

    Successivamente dovranno far pervenire al Servizio ricerca e formazione avanzata - Divisione ricerca e relazioni internazionali una dichiarazione di avvenuto conseguimento titolo (Allegato B) entro la data della prima prova.

    I candidati che conseguiranno il titolo di studio in Italia e partecipano alla selezione per l'accesso al dottorato con valutazione titoli dovranno far pervenire al Servizio ricerca e formazione avanzata - Divisione ricerca e relazioni internazionali - una dichiarazione sostitutiva di avvenuto conseguimento titolo (Allegato D) entro la data della prima prova.

    Coloro che siano gia' in possesso del titolo di dottore di ricerca, possono concorrere solo all'ammissione ad un posto di dottorato senza borsa.

    Art. 4

    Domanda di ammissione Per presentare la domanda di ammissione e' necessario utilizzare esclusivamente la procedura on-line presente sul sito http://www.unito.it/accessorapido/dottorati_postdottorati e su http://www.unito.it/accessorapido/phd_competition Il candidato potra' scegliere la lingua per la compilazione (italiano o inglese).

    Alla...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA