COMUNICATO - Attivita' antincendio boschivo per il 2019. Raccomandazioni operative per un piu' efficace contrasto agli incendi boschivi, di interfaccia ed ai rischi conseguenti. (19A02310)

 
ESTRATTO GRATUITO

Al Sen. Matteo Salvini Ministro dell'interno Alla dott.ssa Elisabetta Trenta Ministro della difesa Al Sen. Gian Marco Centinaio Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Al Gen. Sergio Costa Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Al Sen. Danilo Toninelli Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Al dott. Alberto Bonisoli Ministro per i beni e le attivita' culturali Alla Sen. avv. Erika Stefani Ministro per gli affari regionali e autonomie Ai Presidenti delle regioni e delle province autonome e, p.c. Al Presidente dell'Unione delle province italiane Al Presidente dell'Associazione nazionale dei comuni italiani A seguito della campagna del 2017, il sistema antincendio boschivo e quello di protezione civile, ai diversi livelli di responsabilita', hanno approfondito e posto in essere importanti azioni volte al superamento delle criticita' riscontrate, mantenendo costantemente alta l'attenzione anche durante la stagione antincendio boschivo del 2018. Con le precedenti raccomandazioni operative, pubblicate nelle Gazzette Ufficiali del 9 marzo 2018, n. 57 e del 15 giugno 2018, n. 137, sono state date specifiche indicazioni per un piu' efficace contrasto agli incendi boschivi, di interfaccia ed ai rischi conseguenti e le Amministrazioni regionali, pienamente responsabili della materia antincendio boschivo ai sensi della legge del 21 novembre 2000, n. 353, stanno curando l'adeguamento dei propri sistemi di risposta agli incendi boschivi, nei tre ambiti della previsione, prevenzione e lotta attiva, in relazione alle specificita' dei relativi contesti ambientali e territoriali. La campagna antincendio boschivo estiva del 2018 ha fatto registrare una forte riduzione del numero di incendi boschivi e di superfici boscate percorse dal fuoco, per effetto delle condizioni climatiche e vegetazionali in generale poco favorevoli agli incendi. Il concorso della flotta aerea antincendio di Stato ha fatto registrare una riduzione di circa il 90% delle richieste da parte delle regioni e province autonome ed un aumento degli interventi all'estero per effetto delle significative anomalie termiche registrate nel nord Europa. Pur in presenza di una campagna antincendio boschivo del 2018 al di sotto della media dell'ultimo decennio, rimane comunque necessario che i sistemi regionali e quelli statuali deputati, mantengano un'adeguata capacita' di programmazione e risposta, ai diversi livelli di responsabilita', in considerazione della ciclicita'...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA