CONCORSO (scad. 14 settembre 2012) - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'assunzione in prova di complessive diciassette unita' di personale nella carriera dei funzionari di ruolo.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL RESPONSABILE della Direzione affari generali e risorse dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas Vista la legge 14 novembre 1995, n. 481 e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la Costituzione della Repubblica italiana ed in particolare l'art. 97;

Vista la legge 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174 e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista a legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la legge 1999, n. 68 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, come convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, con particolare riguardo all'art. 21 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il vigente regolamento del personale e ordinamento delle carriere dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas (di seguito richiamata come Autorita');

Vista la vigente Pianta organica del personale di ruolo dell'Autorita';

Vista la deliberazione dell'Autorita' 3 maggio 2012, n.

178/2012/A;

Vista la determinazione del direttore responsabile della Direzione affari generali e risorse del 4 luglio 2012, n. 48/2012;

Emana:

Art. 1

Posti messi a concorso E' indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, finalizzato all'assunzione in prova di complessive diciassette (17) unita' di personale nella carriera dei funzionari di ruolo dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas, di cui sei (6) riservati a personale dipendente dell'Autorita', per le posizioni ed i profili di seguito indicati:

profilo E-r: sei (6) laureati con diploma di laurea in economia e commercio o titolo di studio equipollente, con competenze ed esperienza in materia di regolazione e controllo dei servizi infrastrutturali di interesse dell'Autorita' (qualifica: F3, livello stipendiale base).

Sede di lavoro: Milano.

Il 50% dei posti della posizione E-r e' riservato a personale in servizio dipendente dell'Autorita' con contratto a tempo determinato, secondo quanto previsto nel successivo art. 2;

profilo T-r: quattro (4) laureati con diploma di laurea in ingegneria ambientale o ingegneria civile o ingegneria chimica o titolo di studio equipollente, con competenze ed esperienza in materia di regolazione e controllo dei servizi infrastrutturali di interesse dell'Autorita' (qualifica: F3, livello stipendiale base).

Sede di lavoro: Milano;

profilo I-r: due (2) laureati con diploma di laurea in informatica o ingegneria elettronica o titolo equipollente, con competenze ed esperienza in materia di regolazione e controllo dei servizi infrastrutturali di interesse dell'Autorita', per la realizzazione e gestione di banche dati (qualifica: F3, livello stipendiale base).

Sede di lavoro: Milano (1 posto), Roma (1 posto).

Il 50% dei posti della posizione E-r e' riservato a personale in servizio dipendente dell'Autorita' con contratto a tempo determinato, secondo quanto previsto nel successivo art. 2;

profilo G-r: quattro (4) laureati con diploma di laurea in giurisprudenza o titolo equipollente, con competenze ed esperienza nelle materie di regolazione e controllo dei servizi di pubblica utilita' di interesse dell'Autorita' (qualifica: F3, livello stipendiale base).

Sede di lavoro: Milano.

Il 50% dei posti della posizione E-r e' riservato a personale dipendente dell'Autorita' con contratto a tempo determinato, secondo quanto previsto nel successivo art. 2;

profilo C-r: un (1) laureato con diploma di laurea in scienze della comunicazione o titolo equipollente, con competenze in materia di comunicazione ed esperienza specifica, in qualita' di giornalista professionista, nella comunicazione di istituzioni pubbliche di regolazione o autorita' indipendenti (qualifica: F3, livello stipendiale base).

Sede di lavoro: Milano o Roma.

Art. 2

Requisiti di ammissione Per l'ammissione al concorso e' richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell'Unione europea. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica italiana;

  2. diploma di laurea quadriennale o quinquennale vecchio ordinamento nelle discipline indicate nel profilo per cui si concorre o titolo equipollente ai sensi di legge, ovvero laurea magistrale o specialistica equipollente secondo quanto previsto dal decreto interministeriale del Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione del 9 luglio 2009 e successive modificazioni ed integrazioni. Il titolo di studio conseguito all'estero viene valutato se corredato di una dichiarazione di equipollenza rilasciata dalla competente autorita' italiana dalla quale risulti a quale titolo di studio italiano corrisponde il titolo estero;

  3. esperienza professionale documentabile, maturata successivamente al conseguimento del titolo di studio richiesto per l'ammissione, come di seguito specificata:

    per tutti i profili:

    direttivo o funzionario di autorita' indipendente, di pubblica amministrazione o di ente pubblico, con almeno 4 anni di anzianita';

    ovvero soggetto con almeno 4 anni di lavoro dipendente, autonomo o di ricerca, in campi e discipline di interesse per l'attivita' istituzionale dell'Autorita';

    ovvero soggetto con esperienza di studi e ricerca in campi e discipline di interesse per l'attivita' istituzionale dell'Autorita', svolta per almeno 4 anni presso enti o istituti pubblici o privati di livello nazionale o internazionale;

    ovvero soggetto che abbia prestato servizio presso l'Autorita', in ruolo o con contratto a tempo determinato o per comando o distacco da altra amministrazione pubblica, istituto od organismo pubblico o privato con la qualifica almeno di impiegato, per un periodo non inferiore a dodici mesi di effettivo servizio prestato ed in possesso da almeno tre anni del titolo di studio richiesto per l'ammissione.

    Ai fini del calcolo dell'esperienza qualificata richiesta per l'ammissione:

    il periodo richiesto come requisito di ammissione deve essere interamente maturato entro la data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande;

    possono essere cumulate esperienze diverse, purche' di durata non inferiore a sei mesi e maturate in periodi diversi;

    l'attivita' di lavoro autonomo viene utilmente considerata se svolta con riferimento alle discipline indicate nella posizione messa a concorso;

    i corsi di specializzazione post-lauream, di dottorato e post-dottorato, sono considerati - a condizione che il relativo titolo sia stato conseguito - per il numero di anni accademici corrispondente alla durata legale dei corsi stessi;

  4. godimento dei diritti politici;

  5. idoneita' fisica all'impiego.

    I cittadini di Stati membri dell'Unione europea diversi dall'Italia devono essere in possesso dei seguenti ulteriori requisiti:

  6. godimento dei diritti politici anche nello Stato di appartenenza o provenienza;

  7. adeguata conoscenza della lingua italiana.

    Non possono essere ammessi al concorso pubblico ne' accedere all'impiego presso l'Autorita' coloro che:

    siano stati esclusi dall'elettorato politico attivo;

    siano stati destituiti o dispensati dall'impiego per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati licenziati o dichiarati decaduti dall'impiego presso una pubblica amministrazione, anche ad ordinamento autonomo, o presso un ente pubblico, anche economico, per aver conseguito l'impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidita' o, comunque, con mezzi fraudolenti, ovvero licenziati da aziende o enti privati per giusta causa o giustificato motivo ascrivibili ad inadempimento del dipendente;

    abbiano riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l'interdizione dai pubblici uffici.

    Tutti i requisiti prescritti nel presente articolo devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione al concorso di cui al successivo art. 3 e alla data dell'assunzione.

    Il possesso del requisito di cui alla lettera g) viene verificato durante le prove concorsuali.

    L'Autorita' puo' verificare l'effettivo possesso dei requisiti previsti dal presente bando in qualsiasi momento, anche successivo allo svolgimento delle prove concorsuali e all'eventuale instaurazione del rapporto di impiego.

    L'Autorita' dispone l'esclusione dal concorso, non da' seguito all'assunzione ovvero procede alla risoluzione del rapporto di impiego dei soggetti che risultano sprovvisti di anche uno solo dei requisiti prescritti.

    Il 50% dei posti banditi per...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA