CONCORSO (scad. 31 marzo 2011) - Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la costituzione di un rapporto di lavoro subordinato, a tempo determinato di categoria B - posizione economica 3 - area servizi generali e tecnici, avente la durata di 12 mesi e con un impegno al 75%, per le esigenze del dipartimento di scienze economiche, matematiche e statistiche.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO Vista la delibera del Dipartimento di scienze economiche, matematiche e statistiche del 2 febbraio 2011, con la quale e' stata richiesta la stipula di un contratto di lavoro a tempo determinato, con un impegno al 75%, di categoria B, posizione economica 3, avente la durata di 12 mesi, per le esigenze connesse all'implementazione della nuova procedura contabile e per l'attuazione delle recenti disposizioni normative in materia di tracciabilita' dei flussi finanziari;

Visto il testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;

Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168 concernente, tra l'altro, l'autonomia delle Universita';

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 'Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi' e successive integrazioni e modificazioni ed il relativo regolamento di ateneo di attuazione;

Vista la legge 10 aprile 1991, n. 125, che garantisce pari opportunita' tra uomini e donne per l'accesso al lavoro;

Vista la legge 5 febbraio 1992, n. 104 concernente i principi dell'ordinamento in materia di diritti, integrazione sociale ed assistenza delle persone portatrici di handicap;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174 concernente il 'Regolamento recante norme sull'accesso dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche';

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive integrazioni e modificazioni, le cui norme regolamentano l'accesso ai pubblici impieghi e le modalita' di svolgimento dei pubblici concorsi;

Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, riguardante misure urgenti per lo snellimento dell'attivita' amministrativa e dei procedimenti di decisione e di controllo e successive modifiche introdotte con la legge 16 giugno 1998, n. 191;

Vista la legge 12 marzo 1999, n. 68 e successive integrazioni e modificazioni, recante norme per il diritto al lavoro dei disabili;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 concernente il testo unico in materia di documentazione amministrativa e successive integrazioni e modificazioni;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive integrazioni e modificazioni, recante norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche;

Visto il decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368 e successive modificazioni ed integrazioni, concernente l'attuazione della direttiva 1999/70/CE relativa all'accordo quadro sul lavoro a tempo determinato concluso dall'UNICE, dal CEEP e dal CES;

Vistolo statuto dell'Universita' degli studi di Foggia;

Visto il regolamento di accesso all'impiego pubblico del personale tecnico-amministrativo presso l'Universita' degli studi di Foggia;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 recante norme sul trattamento dei dati personali, nonche' il relativo regolamento di ateneo di attuazione;

Visto il C.C.N.L. - Comparto universita', per il quadriennio 2006-2009, sottoscritto in data 16 ottobre 2008;

Vista la delibera del 28 giugno 2006 con cui il consiglio di amministrazione ha stabilito l'applicazione di una tassa di € 15,00, a titolo di contributo spese, a carico dei candidati che presentano domanda di partecipazione ai concorsi pubblici per il reclutamento di personale tecnico-amministrativo;

Atteso che, in considerazione della pianificazione prevista per la realizzazione delle diverse fasi progettuali, che dovranno concludersi nell'arco di dodici mesi, la conoscenza del contesto lavorativo costituisce, in una organizzazione complessa come quella universitaria, un valore aggiunto ed imprescindibile in termini di efficacia dei risultati attesi dai progetti di innovazione e sviluppo intrapresi dall'ateneo;

Ritenuto opportuno, per le ragioni sopra evidenziate, attribuire, tra i possibili titoli valutabili, esclusivo rilievo al titolo di studio ed all'esperienza lavorativa conseguita presso l'Universita' degli studi di Foggia;

Accertata in relazione alla specifica professionalita' richiesta, l'inesistenza di graduatorie utili di selezioni gia' espletate;

Accertata altresi', la disponibilita' finanziaria per la stipula del contratto in questione, a valere su fondi extra F.F.O.;

Decreta:

Art. 1

Posto a selezione E' indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la costituzione di un rapporto di lavoro subordinato, a tempo determinato di categoria B - posizione economica 3 - area servizi generali e tecnici, avente la durata di dodici mesi e con un impegno al 75%, per le esigenze del Dipartimento di scienze economiche, matematiche e statistiche dell'Universita' degli studi di Foggia.

Art. 2

Requisiti generali di ammissione Per l'ammissione alla selezione e' richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana o di uno Stato membro della Unione europea;

  2. eta' non inferiore agli anni 18;

  3. diploma di scuola dell'obbligo;

  4. qualificazione professionale derivante da esperienza lavorativa maturata, per almeno 24 mesi, a seguito di contratti di lavoro subordinato o parasubordinato (contratto di collaborazione coordinata e continuativa) stipulati con una pubblica amministrazione di cui all'art. 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

    165;

  5. il titolo di studio conseguito all'estero deve avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, la necessaria equipollenza ai diplomi italiani rilasciata dalle competenti autorita'; ovvero, qualora non sia ancora stato emesso il provvedimento di cui all'art. 38, comma 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, il candidato e' ammesso con riserva, previa dichiarazione di aver attivato la procedura necessaria per il rilascio di equipollenza;

  6. idoneita' fisica all'impiego. L'amministrazione ha facolta' di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori della selezione in base alla vigente normativa;

  7. ...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA