Il «codice delle donne»

Autore:Francesco Mastroberti
FRANCESCO MASTROBERTI
IL «CODICE DELLE DONNE»
S: 1. La rivoluzione francese e le donne. 2. Il codice civile e le donne.
3. Il codice delle donne. 4. Una donna contro il codice Pisanelli: Anna Maria
Mozzoni.
1. La Rivoluzione francese non portò un grande miglioramento della posi-
zione delle donne soprattutto con riguardo all’accesso agli stessi diritti civili
e politici degli uomini1. Benché avessero partecipato attivamente al processo
rivoluzionario, la loro “causa” ebbe pochi patrocinatori nelle assemblee rivo-
luzionarie, forse perché non erano viste come “inferiori” da portare ad ugua-
glianza. Alle donne veniva riservato sempre e soltanto un ruolo importante
all’interno della famiglia: basti considerare la posizione che Jean-Jacques
Rousseau espresse nel suo Emilio, laddove lo scrittore ginevrino assegnava
alle donne un rilievo centrale nell’ambito della famiglia ma, evidenziando
1 Sulla condizione femminile sul piano sociale e giuridico tra antico e nuovo regime cfr.: C.
G, La donna e la legge, Studi sulla condizione sociale e giuridica della donna, Roma
1872; T. B, La condizione giuridica della donna nella legislazione italiana. Studio teorico-
practico,Firenze 1894; M. B, La condizione giuridica della donna in Italia. Vicende anti-
che e moderne, Torino 1970; ID., voce Famiglia (Diritto Intermedio), in «Enciclopedia del Diritto»,
XVI, Milano 1967, pp. 745-79; ID., voce Rapporti personali e patrimoniali tra coniugi (diritto
intermedio) in «Enciclopedia del Diritto», XXXVIII, Milano 1987, pp. 375-82; M. T. G
M, I diritti delle donne nella società altomedievale. Napoli 1986; L. R, 120 anni di
cammino verso la parità: breve esposizione delle leggi che hanno riconosciuto i diritti delle donne.
Roma 1986; G. V, L’unità della famiglia nella storia del diritto in Italia, in ID., Scritti di
storia giuridica. 5: La famiglia, Milano 1988; G. D R V, voce Separazione personale
(storia) in «Enciclopedia del Diritto», XLI, Milano 1989, pp. 1350-76; ID., voce Persone e famiglia
nel diritto medievale e moderno, in Digesto, IV ed., vol. XIII sez. civ., Torino 1996, pp. 457-537;
ID., voce La Famiglia, in Enciclopedia italiana. Eredità del Novecento, II, 2001, pp. 760-76; G.
C, Praesumitur seducta: onestà e consenso femminile nella cultura giuridica moderna,
Milano 1999; R. B, L’educazione femminile dal privato al pubblico: la partecipazione delle
donne ai Circoli costituzionali giacobini. 1796- 1799: quattro saggi con le fonti. Bologna 2001;
P. U, Storia del diritto di famiglia in Italia. 1796-1975, Bologna 2002; M. C, Il padre
spodestato: l’autorità paterna dall’antichità ad oggi, Roma-Bari 2007; L. G, La famiglia tra
passato e presente, estratto dal volume S. P – M. G. C, Diritto della famiglia, Milano
2011, pp. 1-48.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA