Circolari

Pagine:195-198
 
ESTRATTO GRATUITO
195
Arch. giur. circ. e sin. strad. 2/2017
Circolari
I
Circ. (Min. trasp.) 8 novembre 2016, Prot. n. 24706. Aggiorna-
mento circolare prot. 23968 del 10.09.2012.
Si fa riferimento alla circolare specificata in oggetto relati-
va alle prescrizioni degli autoveicoli, attrezzati con funzione di
spargisale, a servizio della manutenzione della rete viaria.
Al riguardo, l’Associazione Italiana Società Concessionarie
Autostrade e Trafori (Aiscat) ha manifestato il problema riguar-
dante la velocità massima in servizio di tali veicoli, fissata pari
a 40 km/h, in quanto tale ridotta velocità pone criticità per la
sicurezza stradale connessa al differenziale di velocità tra questi
mezzi e gli altri veicoli circolanti in autostrada.
Quanto sopra risulterebbe particolarmente critico per i trat-
tamenti di spargimento di solventi, aventi funzione di salatura
preventiva, in situazioni di traffico scarso e fondo stradale privo
di accumulo di neve, di norma effettuato in orario notturno.
In considerazione, peraltro, della continua evoluzione tecno-
logica delle stesse attrezzature, l’Associazione si è fatta portavo-
ce delle imprese incaricate dagli operatori autostradali del servi-
zio di spargimento dei solventi per chiedere di poter utilizzare i
veicoli alla velocità di 80 km/h.
Sull’argomento il Servizio Polizia Stradale del Dipartimento
Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, su richiesta inoltrata
dalla stessa Associazione Aiscat, con nota prot. 300/A5510/16/105/23
del 8 agosto 2016, ha espresso il proprio parere favorevole ad utiliz-
zare tali veicoli in servizio alla velocità di 80 km/h.
La scrivente Direzione condividendo le valutazioni formulate
dal Servizio Polizia Stradale ritiene che i veicoli, tecnicamente
idonei ad operare a velocità superiori, in condizioni di circola-
zione fluida, con fondo stradale privo di accumulo di neve e con
veicoli non allestiti congiuntamente con lame sgombraneve, ri-
entranti nei limiti di sagoma e di portata dell’autocarro, possano,
ancorché assimilati a macchine operatrici come da circolare in
oggetto, operare fino alla velocità massima di 80 km/h per l’esclu-
sivo servizio nella sede autostradale.
Pertanto, a richiesta esclusivamente delle imprese a servizio
degli operatori autostradali, è consentito aggiornare le carte di
circolazione con l’ulteriore indicazione:
“in condizioni di fondo stradale privo di accumulo di neve, i
veicoli non allestiti congiuntamente con lame sgombraneve, in
situazioni di circolazione fluida, sono autorizzati ad operare alla
velocità massima di 80 km/h in autostrada”.
II
Circ. (Min. trasp.) 9 novembre 2016, Prot. n. RU 24936. Moda-
lità operative per abilitare alla procedura informatica “atte-
stati ATP” per utenti degli UMC - circ. n. 24419 del 4.11.16.
Si comunica che dal 10 novembre 2016 sarà in esercizio la
procedura informatica “attestati ATP”, che consentirà la gestione
centralizzata di tutte le verbalizzazioni, omologazioni e rilascio
attestati ATP da parte degli uffici dell’Amministrazione secondo
quanto descritto nella circ. n. 24419 del 4 novembre 2016. Dal 16
gennaio 2016 l’applicazione sarà in esercizio effettivo.
La nuova piattaforma dovrà essere usata dapprima in modali-
tà di prova per consentire un periodo di conoscenza e apprendi-
mento delle funzionalità applicative.
I dati inseriti nella prima fase di prova saranno totalmente
cancellati dal sistema e non più utilizzabili.
Si raccomanda di non utilizzare per le prove di stampa i nuovi
modelli consegnati TT815 “barrato azzurro”.
Infine si invitano le DGT a controllare ed eventualmente a
correggere le informazioni relative alle anagrafiche degli esperti
e dei locali di prova associati, preinserite nel sistema.
Per assegnare le funzioni dell’applicazione “attestati ATP”
agli operatori degli UMC, i direttori degli Uffici periferici (ma-
tricole con “profilo principale” 40) dovranno abilitare le singole
matricole con l’assegnazione del “profilo aggiuntivo”:
- 6039 funzioni per gestione attestato ATP utente UMC
Si ricorda che per associare ad una matricola un profilo ag-
giuntivo si deve procedere come riportato di seguito:
1. accedere all’applicazione “gestione utenze SIDT”
2. scegliere la voce di menu “utente”
3. visualizzare il “dettaglio” della matricola
4. cliccare sul pulsante “associa profilo”
5. nella pagina visualizzata cliccare sul pulsantino alla destra
del campo profilo aggiuntivo (oppure digitare nel campo il nume-
ro del profilo aggiuntivo che si vuole associare)
6. nella pagina visualizzata cliccare sul pulsante “associa profilo”
Per dissociare un profilo aggiuntivo da una matricola, si deve
procedere come riportato di seguito:
1. accedere all’applicazione “gestione utenze SIDT”
2. scegliere la voce di menu “utente”
3. visualizzare il “dettaglio” della matricola
4. cliccare sul pulsante “dissocia profilo”
5. nella pagina visualizzata selezionare i profili da dissociare
e cliccare sul pulsante “dissocia profilo”.
È possibile consultare dal menu utility -> manuali il manua-
le dell’applicazione atpw_manualeutente_certificatiatp_uten-
temctc-1.2.pdf
III
Circ. (Min. trasp.) 9 novembre 2016, Prot. n. 24975-DIV3-C. So-
stituzione serbatoio GPL veicoli omologati bi-fuel o monofuel.
Con circolare prot. n. 16766/DIV3-C del 27 giugno 2013 sono
state fornite disposizioni per la sostituzione dei serbatoi GPL
che equipaggiano, fin dall’origine, autoveicoli ad alimentazione
bifuel Benzina-GPL ovvero monofuel GPL.
I diversi quesiti pervenuti sull’argomento hanno spinto l’Am-
ministrazione ad aprire un confronto con i rappresentanti dei
Costruttori dei veicoli per addivenire ad un’eventuale semplifi-
cazione, maggiormente ispirata ai principi di libera concorrenza,
ma sempre rispettosa della salvaguardia della sicurezza della
circolazione stradale.
Le presenti disposizioni, che modificano ed integrano quelle
contenute nella citata circolare n. 16766/2013 - le cui prescrizio-
ni restano valide per i casi rientranti in quelli di seguito descritti
- derivano dalle seguenti considerazioni.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA